Ignora esplorazione
ORA DISPONIBILE

Modifiche imminenti per la configurazione predefinita del database SQL di Azure

Data di pubblicazione: 12 giugno, 2019

Per assicurare prestazioni ottimali del servizio, aggiorniamo periodicamente l'hardware sottostante del servizio alla generazione più recente.  L'hardware di quinta generazione è da poco disponibile e quindi apporteremo una modifica alla configurazione predefinita dei database e dei pool elastici per tutti i nuovi database SQL di Azure. A partire dal 31 maggio 2019, la configurazione predefinita sarà un database o un pool elastico di tipo Utilizzo generico a 2 vCore sottoposto a provisioning su hardware di quinta generazione.  Se un'area geografica presenta una disponibilità limitata di hardware di quinta generazione, la configurazione predefinita userà la quarta generazione. Si tratterà di una modifica graduale, con completamento previsto per il 24 giugno 2019. 

Questa modifica permette a ogni database o pool elastico di gestire in modo indipendente le risorse di calcolo e di archiviazione e di accedere a vantaggi aggiuntivi a livello di costi, ad esempio il Vantaggio Azure Hybrid, la capacità riservata e i prezzi per sviluppo/test.  Scopri di più sul modello basato su vCore e sui prezzi.

Se preferisci continuare a usare il modello di prezzi basato su DTU, assicurati di selezionare le opzioni relative a DTU nel portale di Azure o tramite script. Se usi script per automatizzare la creazione di nuovi database, aggiorna gli script in modo da creare il database con le tue opzioni preferite per DTU.  Per script di esempio, vedi la documentazione: T-SQL, interfaccia della riga di comando, PowerShell.

  • Database SQL di Azure
  • Services