Il servizio Azure Container verrà ritirato il 31 gennaio 2020

Aggiornamento: 24 febbraio, 2020

Nel 2017 abbiamo presentato il servizio Azure Kubernetes per semplificare la gestione, la distribuzione e le operazioni di Kubernetes. Poiché sostituisce completamente le funzionalità del servizio Azure Container per Kubernetes, il servizio Azure Container verrà ritirato come servizio autonomo il 31 gennaio 2020.

Se usi l'agente di orchestrazione di Kubernetes, esegui la migrazione al servizio Azure Kubernetes entro il 31 gennaio 2020. Ti invitiamo a passare al nuovo servizio quanto prima per sfruttare i vantaggi di questi miglioramenti alle funzionalità:

·     Distribuzione semplificata dei cluster Kubernetes gestiti in Azure.

·     Riduzione della complessità e del sovraccarico operativo relativi alla gestione di Kubernetes.

·     Gestione di attività cruciali come monitoraggio dell'integrità e manutenzione da parte del servizio Azure Kubernetes.

Se usi il servizio Azure Container con Docker oppure DC/OS, esegui la migrazione a un modello di soluzione, come consigliato più avanti.

Impatto su di te

A partire dal 31 gennaio 2020, tutte le API del servizio Azure Container verranno bloccate. Inoltre non potrai più creare nuovi cluster, aggiornare o ridimensionare i cluster esistenti con il portale, l'interfaccia della riga di comando o i modelli di Resource Manager. Potrai tuttavia elencare ed eliminare ancora i cluster esistenti usando questi strumenti client. Sebbene i cluster esistenti e le applicazioni in esecuzione su di essi continuerà a funzionare anche dopo il 31 gennaio 2020, non ci saranno miglioramenti delle funzionalità né alcun supporto tecnico disponibile.

Anche il progetto acs-engine usato per la creazione di cluster dell'agente di orchestrazione dei contenitori non gestiti è stato deprecato e non verrà più sviluppato in modo attivo. Abbiamo eseguito la migrazione della parte relativa a Kubernetes di tale progetto a un nuovo repository, aks-engine, e continueremo il lavoro open source per supportare Kubernetes in Azure in tale repository. Analogamente al servizio Azure Container, l'esecuzione dei cluster esistenti distribuiti tramite acs-engine dovrebbe continuare e aks-engine offrirà la compatibilità con le versioni precedenti per operazioni di ridimensionamento e aggiornamento. Per i nuovi cluster ti invitiamo a passare al progetto aks-engine.

Azione consigliata

Esegui la migrazione dal servizio Azure Container a una delle opzioni seguenti entro il 31 gennaio 2020:

Se usi il servizio Azure Container con Kubernetes, esegui la migrazione al servizio Azure Kubernetes o al progetto open source aks-engine.

Se usi il servizio Azure Container con Docker, passa a Docker Enterprise Edition Basic o Standard/Advanced Docker Enterprise Edition per il modello di soluzione di Azure.

Se usi il servizio Azure Container con DC/OS, passa al modello di soluzione Mesosphere DC/OS Enterprise o Mesosphere DC/OS Open Source.

Hai ancora domande? Contattaci.

  • Azure Container Service
  • Azure Kubernetes Service (AKS)
  • Retirements