IN ANTEPRIMA

Maschera dati dinamica per Azure SQL Data Warehouse è ora disponibile in anteprima

Data di pubblicazione: 08 maggio, 2019

Dynamic data masking (DDM) permette ad amministratori e sviluppatori di dati di controllare l'accesso ai dati dell'azienda, mantenendo così i dati riservati al sicuro e con accesso limitato. Previene l'accesso non autorizzato ai dati privati nascondendoli istantaneamente alla vista. In base ai criteri di maschera dati definiti dall'utente, Azure SQL Data Warehouse può nascondere alla vista i dati in modo dinamico durante l'esecuzione della query e prima che i risultati vengano mostrati agli utenti.

Azure SQL Data Warehouse implementa la funzionalità DDM direttamente all'interno del motore. Durante la creazione delle tabelle con DDM, i criteri vengono archiviati nei metadati del sistema e quindi imposti dal motore durante l'esecuzione delle query. Questo processo di imposizione dei criteri centralizzato semplifica la gestione delle regole di maschera dati, poiché il controllo di accesso non è implementato e ripetuto al livello dell'applicazione. Man mano che vari utenti accedono alle tabelle di query, i criteri vengono automaticamente rispettati e applicati, mantenendo al contempo la protezione sui dati sensibili. DDM include criteri flessibili e puoi scegliere di definire una maschera parziale, che espone alcuni dei dati nelle colonne selezionate oppure una maschera completa che nasconde interamente i dati alla vista. Azure SQL Data Warehouse fornisce inoltre funzioni di maschera predefinite che gli utenti possono scegliere.

Leggi il post di blog sull'annuncio

Leggi la documentazione

  • Azure Synapse Analytics
  • Features
  • Microsoft Build