Data di ritiro della versione classica degli avvisi di Monitoraggio di Azure estesa fino al 31 agosto 2019

Data di pubblicazione: martedì 21 maggio 2019

Abbiamo annunciato la prima volta il piano per il deprecamento della versione classica degli avvisi nel mese di ottobre 2018. Da allora abbiamo iniziato a implementare uno strumento per la migrazione volontaria per consentirti di eseguire autonomamente la migrazione delle regole di avviso con versione classica prima della migrazione forzata. 

L'implementazione dello strumento di migrazione è stata tuttavia più lenta del previsto. Siamo consapevoli dell'importanza del monitoraggio e degli avvisi per i clienti e ci siamo impegnati per fornire uno strumento che ti permettesse di eseguire la migrazione degli avvisi con versione classica con interruzioni minime per il monitoraggio.  

Poiché l'implementazione è stata posticipata, vogliamo offrirti 2 mesi aggiuntivi per permetterti di spostare volontariamente le regole di avviso con versione classica nel momento più adatto alle tue esigenze. La data di ritiro della versione classica degli avvisi, prevista in origine per il 30 giugno 2019, è stata spostata al 31 agosto 2019.  Dopo il 31 agosto 2019, avvieremo il processo di migrazione automatica per eventuali clienti che non hanno eseguito la migrazione volontaria. Nota che gli avvisi con versione classica di cui non è possibile eseguire la migrazione usando lo strumento continueranno a funzionare come avvisi con versione classica fino al mese di giugno 2020 e sarà necessario eseguirne manualmente la migrazione.  

Se hai domande, contattaci all'indirizzo ClassicAlertRetire@microsoft.com.

  • Monitoraggio di Azure
  • Avvisi
  • Application Insights
  • Features
  • Management
  • Retirements