Prezzi di Servizi multimediali

Crea e distribuisci soluzioni multimediali end-to-end scalabili e a disponibilità elevata

Con Servizi multimediali di Azure puoi distribuire contenuti multimediali di qualsiasi tipo, praticamente su qualsiasi dispositivo e ovunque nel mondo usando il cloud. La raccolta di servizi offre codifica, streaming in diretta o su richiesta, protezione dei contenuti e indicizzazione per contenuti audio e video.

Codifica VoD (Video on Demand)

Il codificatore Standard transcodifica i file di input audio e video in formati di output idonei per la riproduzione in un'ampia gamma di dispositivi, ad esempio smartphone, tablet, PC, console per videogiochi e televisori. Il codificatore Premium transcodifica i formati di trasmissione comuni e le applicazioni per filmati e supporta i flussi di lavoro video che richiedono una logica complessa. Per un confronto dettagliato delle funzionalità dei due codificatori, vedi la documentazione.

Codificatore Standard1 Codificatore premium1
$- per minuto di output $- per minuto di output

1Gli addebiti per minuto di output si applicano solo ai processi riusciti.

Nota: per informazioni sui prezzi, i clienti con contratto Enterprise devono contattare l'account manager Microsoft.

Moltiplicatori per i minuti di output

Per calcolare il totale di minuti di output per un'attività di codifica, applichiamo i moltiplicatori seguenti.

Qualità Moltiplicatore Esempio
SD (minore di 1280×720) 1x 10 minuti di output SD equivalgono a 10 minuti SD
HD (1280×720 - 1920x1080) 2x 10 minuti di output HD equivalgono a 20 minuti SD
UHD (maggiore di 1920x1080, fino a 4096x2160) 4x 10 minuti di output UHD equivalgono a 40 minuti SD
Output con solo audio 0,25x 4 minuti di audio di output equivalgono a 1 minuto SD

Esempio: hai un video QuickTime a una risoluzione di 1920x1080p e una durata di 20 minuti, che codifichi in un output MP4 della stessa lunghezza, con video a risoluzione di 1920x1080p e una traccia audio. Il moltiplicatore effettivo sarà di 2 (per HD) più 0,25 (per l'audio), per la somma di 2,25. Ti verrà addebitato un totale di (20 minuti x 2,25) = 45 minuti di output. Se invece per la codifica usi Media Encoder Standard, il costo sarebbe pari a 45 minuti di output x $- / minuto di output = $-

Per altri esempi, vedi le domande frequenti.

Potrebbero venire applicate anche le tariffe relative ad Archiviazione e Trasferimento dati, che saranno addebitate in base alle tariffe standard di Azure.

Media Reserved Unit

Le Media Reserved Unit sono consigliate se il carico di lavoro richiede l'esecuzione simultanea di una o più attività. Puoi aumentare la velocità effettiva globale del servizio (a) aumentando il numero di Media Reserved Unit per elaborare un numero maggiore di attività simultaneamente e (b) usando una Media Reserved Unit più veloce (ad esempio, le unità S3). Per altre informazioni, vedi la documentazione. Se prevedi di usare più di 10 Media Reserved Unit, contattaci.

S1 S2 S3
Ogni unità $- all'ora1 $- all'ora1 $- all'ora1
Processi simultanei 1 per unità 1 per unità 1 per unità
Prestazioni relative2 Circa 2x S1 Circa 4x S1

1La fatturazione è ripartita proporzionalmente in base ai singoli minuti

2Aumento stimato delle prestazioni con Media Encoder Standard

Canali live

I canali live ti permettono di trasmettere contenuti in streaming al pubblico quasi in tempo reale. Ci sono due tipi di canali live: i canali live senza codifica e i canali live con codifica live. Per tutti i tipi i canali live, la fatturazione è basata sul tempo per cui il canale si trova nello stato in esecuzione e non sui dati in entrata ed elaborati. Per informazioni dettagliate sulla fatturazione e sullo stato del canale, vedi le domande frequenti più avanti.

Canali live senza codifica 1
Prezzo (per canale) ~$-/minuto ($-/ora2)

1 I canali live vengono usati insieme alle unità di streaming per offrire un servizio di streaming live. Per informazioni dettagliate sui prezzi delle unità di streaming, vedi la sezione relativa allo streaming di questa pagina.
2 La fatturazione è ripartita in base ai singoli minuti. La fatturazione è basata sul tempo per cui il canale si trova nello stato in esecuzione. Arresta i canali quando non li usi per evitare addebiti non necessari.

Potrebbero venire applicate anche le tariffe relative ad Archiviazione e Trasferimento dati, che saranno addebitate in base alle tariffe standard di Azure.

I canali live con codifica live sono ora disponibili a livello generale.

Canali live con codifica live 1
Prime 20 ore al mese ~$-/minuto ($-/ora 2)
Successive 80 ore (20-100 ore)/mese ~$-/minuto ($-/ora 2)
Successive 150 ore (100-250 ore)/mese ~$-/minuto ($-/ora 2)
Oltre 250 ore al mese ~$-/minuto ($-/ora 2)

1 La fatturazione è ripartita in base ai singoli minuti. La fatturazione è basata sul tempo per cui il canale si trova nello stato in esecuzione. Arresta i canali quando non li usi per evitare addebiti non necessari.

Potrebbero venire applicate anche le tariffe relative ad Archiviazione e Trasferimento dati, che saranno addebitate in base alle tariffe standard di Azure.

Se il tuo utilizzo previsto supera le 300 ore al mese, contattaci.

Flussi

Offri ai clienti flussi video live e su richiesta in diversi formati e con caratteristiche scalabili. I servizi di streaming Standard e Premium consentono di distribuire contenuti direttamente a un'applicazione lettore multimediale o a una rete per la distribuzione di contenuti (rete CDN) per l'ulteriore distribuzione.

I clienti di Servizi multimediali possono scegliere un endpoint Standard o una o più unità di streaming Premium, in base alle esigenze. L'endpoint di streaming Standard è idoneo per la maggior parte dei carichi di lavoro di streaming. Include le stesse funzionalità delle unità di streaming Premium e offre la scalabilità automatica della larghezza di banda in uscita. Le unità di streaming Premium sono ideali per i carichi di lavoro avanzati, in quanto offrono una capacità di larghezza di banda dedicata e scalabile. Le unità di streaming Premium "sono cumulabili", cioè ogni unità abilitata fornisce ulteriore capacità di larghezza di banda aggiuntiva all'applicazione. L'endpoint di streaming standard "non è cumulabile", ma aumenta o riduce automaticamente la larghezza di banda in base ai requisiti. Altre informazioni

Per lo streaming viene fatturata la combinazione di servizi di streaming e la quantità di dati trasferita. Quando per un endpoint di streaming viene abilitata la rete CDN di Azure tramite il portale di Servizi multimediali o un'API, si applicano i prezzi della rete CDN Standard per tutti i dati trasferiti. Quando per un endpoint di streaming non è abilitata la rete CDN di Azure, il trasferimento dati viene addebitato in base ai prezzi dei trasferimenti dati.

Unità di streaming

Endpoint di streaming Standard Unità di streaming Premium
Prezzo (anteprima) 3 ~$-/giorno ($-/mese 1) N/D
Prezzo (unitario) N/D ~$-/giorno ($-/mese1)
Versione di valutazione 15 giorni 2 N/D
Larghezza di banda Fino a 600 Mbps dall'endpoint di streaming e si ridimensiona in base alla rete CDN Fino a 200 Mbps/unità

1 La fatturazione è ripartita su base giornaliera e si basa su 31 giorni al mese.
2 Per i primi 15 giorni, ai nuovi account viene fornito un endpoint di streaming Standard senza costi aggiuntivi. Alle unità di streaming Premium e agli endpoint Standard aggiuntivi si applicano i prezzi normali. Il periodo di valutazione inizia all'avvio del primo endpoint e termina dopo 15 giorni di calendario.
3 I prezzi per la versione di anteprima potrebbero essere soggetti a modifica in seguito alla disponibilità a livello generale.

Protezione del contenuto

Proteggi le tue risorse con il componente DRM (Digital Rights Management) PlayReady, la distribuzione di licenze Widevine Modular, Apple FairPlay Streaming o la crittografia AES (Advanced Encryption Standard) con chiavi non crittografate. I prezzi variano a seconda del numero di licenze o chiavi rilasciate dal servizio.

PlayReady

PlayReady
Prezzo $-/100 licenze

Widevine

Widevine
Prezzo $-/100 licenze

Chiavi Advanced Encryption Standard (AES)

Chiavi AES
Prezzo $-/100 chiavi

Potrebbero venire applicate anche le tariffe relative ad Archiviazione e Trasferimento dati, che saranno addebitate in base alle tariffe standard di Azure.

FairPlay

FairPlay
Prezzo $-/100 licenze

Indicizzazione

Consenti le ricerche nei file video e nei contenuti multimediali estraendo i contenuti vocali. I prezzi di Azure Media Indexer dipendono dalla durata del file di input. L'indicizzatore sfrutta le Media Reserved Unit per eseguire attività di elaborazione dei contenuti vocali in parallelo, se possibile. Per i processi di indicizzazione non si riscontrano miglioramenti delle prestazioni con unità di codifica Standard e Premium.

Indicizzatore1
Primi 20,000 minuti/mese $-/minuto di contenuti ($-/ora)
Successivi 180.000 minuti (20K-200K minuti)/mese $-/minuto di contenuti ($-/ora)
Successivi 800.000 minuti (200K-1M minuti)/mese $-/minuto di contenuti ($-/ora)
Oltre 1.000.000 minuti/mese $-/minuto di contenuti ($-/ora)

1Viene applicato un addebito minimo di 5 minuti a processo

Redactor

Anonimizza i video rilevando e oscurando i visi di persone selezionate. Azure Media Redactor è ideale per l'uso in scenari multimediali di pubblica sicurezza e notizie. I prezzi dipendono dalla durata e dalla risoluzione del file di input. Redactor sfrutta tutti i vantaggi delle Media Reserved Unit per eseguire attività di elaborazione video in parallelo laddove possibile. Nota: il Contratto di servizio per Redactor è applicabile solo a Media Reserve Unit di tipo S3. Per altre informazioni, vedi la documentazione.

Nota: fino al 30 giugno 2018 gli addebiti per tutte le risoluzioni di input (fino a 1920x1200) verranno calcolati in base al contatore S1. A partire dall'1 novembre 2017 l'utilizzo verrà calcolato in base al contatore relativo alle risoluzioni di input supportate, mostrato di seguito.

S1 S2 S3
Risoluzione di input supportate1 640x480 e inferiori Da 641x481 a 1280x720 Da 1281x721 a 1920x1200
Primi 50,000 minuti/mese2 $-/minuto di contenuti ($-/ora) $-/minuto di contenuti ($-/ora) $-/minuto di contenuti ($-/ora)
Successivi 950.000 minuti (50K-1M minuti)/mese $-/minuto di contenuti ($-/ora) $-/minuto di contenuti ($-/ora) $-/minuto di contenuti ($-/ora)
Oltre 1.000.000 minuti/mese $-/minuto di contenuti ($-/ora) $-/minuto di contenuti ($-/ora) $-/minuto di contenuti ($-/ora)

1Entrambe le dimensioni della risoluzione di input devono essere incluse nel valore corrispondente supportato del contatore. In caso contrario, verrà applicato l'addebito per una risoluzione superiore. Per un esempio, vedere le Domande frequenti.

2Utilizzo di almeno un minuto. Tutti i dati di utilizzo vengono arrotondati al minuto successivo.

Supporto e Contratto di servizio

  • L'assistenza tecnica per tutti i servizi disponibili a livello generale, incluso Servizi multimediali di Azure, viene fornita attraverso il supporto tecnico di Azure a partire da $29 al mese. Il supporto per fatturazione e gestione delle sottoscrizioni viene fornito gratuitamente.
  • Microsoft garantisce disponibilità del 99,9% per le transazioni dell'API REST per servizi di codifica, indicizzazione, creazione di pacchetti e protezione del contenuto di Servizi multimediali. Per lo streaming di contenuti multimediali esistenti viene garantita una disponibilità del 99,9% se acquisti almeno un'unità di streaming. Per i canali live, Microsoft garantisce connettività esterna per i canali in esecuzione almeno per il 99,9% del tempo. La disponibilità viene calcolata su un ciclo di fatturazione mensile. Per i servizi in versione di anteprima non è previsto alcun contratto di servizio. Per saperne di più, visita la pagina del contratto di servizio di Azure.

Domande frequenti

  • L'aggiunta di Media Reserved Unit all'account garantisce la possibilità di elaborare simultaneamente più file e la modifica del tipo di Media Reserved Unit influisce sulla velocità di elaborazione dei file. Se, ad esempio, il tuo account ha tre Media Reserved Unit di tipo S1, sarà possibile elaborare simultaneamente un massimo di tre file. Se passi al tipo S3, ogni singolo file verrà elaborato più velocemente. Per altre informazioni, vedi la documentazione.

  • Sì, puoi ridimensionare il numero di Media Reserved Unit nel tuo account. Nel portale di Azure sono previsti limiti predefiniti, ad esempio un massimo di 25 Media Reserved Unit S2, ma si tratta di limiti flessibili. Per aumentare questi limiti, contattaci.

  • No. Ti verranno addebitati solo i minuti di output più il numero di Media Reserved Unit. Per informazioni più dettagliate, vedi l'esempio sotto.

  • Sì, i minuti di output di codifica (codificatore Standard: $- per minuto di output, codificatore Premium: $- per minuto di output) verranno addebitati separatamente dalle Media Reserved Unit. Per informazioni più dettagliate, vedi l'esempio sotto.

  • Esempio 1: Luca ha 30 processi di codifica per cui usa Media Encoder Standard (cioè si applicano le tariffe del Codificatore Standard). Ogni processo crea 10 minuti di output, per un totale di 300 minuti di output. Luca usa una Media Reserved Unit S1 (UR) e l'esecuzione di ogni processo impiega due ore. Luca usa tale unità riservata S1 per un totale di 60 ore consecutive e quindi la disattiva (impostando il numero di unità riservate su zero).

    • Minuti di output (Codificatore Standard): 300 x $-/minuto = $-
    • Media Reserved Unit S1: 1 unità x 60 ore x $-/ora = $-
    • Costo totale: $-

    Esempio 2: Luca ha 30 processi di codifica per cui usa Media Encoder Standard. Ogni processo crea 10 minuti di output, per un totale di 300 minuti di output. Questa volta Luca usa tre Media Reserved Unit S2 (UR). Il completamento di ogni processo richiede solo un'ora e i 30 processi vengono completati in sole 10 ore. Luca usa le tre unità riservate S2 per un totale di 10 ore consecutive e quindi le disattiva (impostando il numero di unità riservate su zero).

    • Minuti di output (Codificatore Standard): 300 x $-/minuto = $-
    • Media Reserved Unit S2: 3 unità x 10 ore x $-/ora = $-
    • Costo totale: $-

    Esempio 3: Luca ha un film di due ore a una risoluzione di 1920x1080 che codifica con Media Encoder Standard usando il set di impostazioni predefinito "H.264 a bitrate multiplo con risoluzione 1080p" per poter trasmettere il film in streaming a dispositivi iOS e Android. Il set di impostazioni di codifica genera 3 video di output HD, 5 video di output SD e un file audio. La somma totale per questa attività di codifica corrisponde a 3x2 + 5 + 0,25 = 11.25. I minuti di output sono quindi 11,25 x 2 x 60 = 1.350. Il costo totale sarà pari a 1.350 x $-/minuto = $-.

  • Se generi anteprime del video come parte di un normale processo di codifica, come in questo esempio, non è previsto alcun addebito aggiuntivo per la generazione delle immagini di anteprima. Se invece invii un'attività di codifica che genera solo anteprime, ovvero l'output non contiene né video né audio, ogni immagine nell'asset di output verrà conteggiata come un secondo (1/60 di un minuto).

  • Vengono addebitati i minuti di utilizzo effettivi di Media Reserved Unit. Ecco un esempio più dettagliato. Supponiamo che Luca avesse inizialmente zero Media Reserved Unit (UR) e che alle ore 10:00 abbia impostato l'account per usare due unità riservate S1. Nel pomeriggio arrivano altri video, così alle 13:15 Luca modifica l'account per usare quattro unità riservate S3. Tutti i video vengono elaborati entro le 16:00, quindi Luca disattiva le unità riservate nell'account (impostando il numero di unità riservate su zero). L'utilizzo di Luca viene calcolato in questo modo.

    • Media Reserved Unit S1: 2 unità per 3,25 ore (dalle 10:00 alle 13:15) x $-/ora = $-
    • Media Reserved Unit S3: 4 unità per 2,75 ore (dalle 13:15 alle 16:00) x $-/ora = $-

    Il costo totale sostenuto da Luca per l'uso di Media Reserved Unit per quel giorno sarà determinato da $- + $- = $-

    Diversamente dalle Media Reserved Unit, le unità di streaming sono addebitate in base al numero maggiore di unità di streaming di cui si esegue il provisioning ogni giorno (limite massimo).

  • No, all'addebito per le Media Reserved Unit viene applicata la ripartizione proporzionale per minuto, mentre per le unità di streaming viene applicata la ripartizione proporzionale giornaliera.

    Per una stima dei costi di un progetto di codifica, prova a usare il nostro calcolatore online.

  • Un'unità di streaming offre un insieme dedicato di risorse per i flussi di contenuti e ogni unità incrementa la velocità effettiva della larghezza di banda garantita fino a un massimo di 200 Mbps.

  • Sì, puoi acquistare più unità di streaming per i flussi di contenuto.

  • L'addebito è basato sul numero più elevato di unità di streaming di cui viene effettuato il provisioning ogni giorno. In questo esempio, per quel giorno saranno addebitate quattro unità di streaming.

  • Stato attuale di un canale. Possibili valori:

    • Arrestato. Si tratta dello stato iniziale del canale dopo la sua creazione. In questo stato le proprietà del canale possono essere aggiornate, ma lo streaming non è consentito.
    • Avvio in corso. È in corso l'avvio del canale. Durante questo stato non sono consentiti aggiornamenti o streaming. In caso di errore, il canale torna allo stato Arrestato.
    • In esecuzione. Il canale è in grado di elaborare flussi live.
    • Arresto in corso. È in corso l'arresto del canale. Durante questo stato non sono consentiti aggiornamenti o streaming.
    • Eliminazione in corso. È in corso l'eliminazione del canale. Durante questo stato non sono consentiti aggiornamenti o streaming.

    La tabella seguente mostra l'associazione tra stati del canale e modalità di fatturazione.

    Stato del canale Indicatori dell'interfaccia utente del portale Fatturazione?
    Avvio in corso Avvio in corso No (stato temporaneo)
    In esecuzione Pronto (nessun programma in esecuzione)
    Oppure
    Streaming (almeno un programma in esecuzione)
    Arresto in corso Arresto in corso No (stato temporaneo)
    Arrestato Arrestato No
  • Luca vuole trasmettere in streaming un evento sportivo di 2 ore usando un canale live con codifica…

    1. Luca configura il canale e lo avvia 20 minuti prima dell'inizio dell'evento. Il canale è nello stato "Avvio" per 5 minuti.
    2. Dopo l'avvio, il canale passa allo stato "In esecuzione", pronto per ricevere un flusso. Il canale rimane nello stato "In esecuzione" (l'interfaccia utente del portale indica che il canale è "Pronto") per 15 minuti.
    3. Lo streaming dell'evento inizia puntuale e dura 2 ore o 120 minuti (l'interfaccia utente del portale indica "Streaming").
    4. Luca arresta il flusso ma non arresta il canale (l'interfaccia utente del portale indica "Streaming"). Luca lascia il canale in questa modalità per 5 minuti.
    5. Luca trasmette quindi in streaming una trasmissione successiva all'evento per 30 minuti (l'interfaccia utente del portale indica "Streaming").
    6. Dopo la trasmissione successiva all'evento Luca arresta immediatamente il canale e lo elimina.

    In totale, il canale è rimasto nello stato "In esecuzione" per 170 minuti (15 minuti senza flusso prima dell'evento + 120 minuti durante l'evento + 5 minuti senza flusso dopo l'evento + 30 minuti durante la trasmissione successiva all'evento).

    170 minuti x ~$- = ~$-

  • Entrambi i margini del video di input devono rientrare nella risoluzione di input supportata di ogni contatore. Ad esempio, un video di tipo 600x481 supera la risoluzione massima di S1 pari a 640x480 poiché presenta un valore superiore a 480. Verrà quindi applicato l'addebito corrispondente alla misurazione S2.

Risorse

Stimare i costi mensili per i servizi di Azure

Leggi le domande frequenti sui prezzi di Azure

Altre informazioni su Servizi multimediali

Vedi esercitazioni tecniche, video e altre risorse

Aggiunto alla stima. Premi 'v' per visualizzare nel calcolatore Visualizza nel calcolatore

Codifica fino a 100 GB di contenuti video.

Account gratuito