Prezzi di Azure Site Recovery

Replica automatica per semplificare la protezione dei servizi

Azure Site Recovery aiuta a proteggere i servizi importanti coordinando la replica e il ripristino automatici delle istanze protette in una posizione secondaria.

Dettagli prezzi

Azure Site Recovery viene fatturato in base al numero di istanze protette. Ogni istanza protetta con Azure Site Recovery è gratuita per i primi 31 giorni, come indicato sotto.

Prezzo per i primi 31 giorni Prezzo dopo 31 giorni
Azure Site Recovery in siti di proprietà dei clienti Gratuito $- al mese per istanza protetta
Azure Site Recovery in Azure Gratuito $- al mese per istanza protetta
Azure Site Recovery tra aree di Azure viene addebitato in base alla stessa tariffa di Azure Site Recovery in Azure.

Azure Site Recovery viene addebitato in unità del numero medio giornaliero di istanze protette nell'arco di un mese. Se ad esempio si sono protette 20 istanze nella prima metà del mese e nessuna nella seconda, il numero medio giornaliero di istanze protette è 10 per questo mese.

Supporto e contratto di servizio

Domande frequenti

  • Ogni istanza protetta con Azure Site Recovery è gratuita per i primi 31 giorni di protezione. Dal trentaduesimo giorno in avanti, per la protezione dell'istanza vengono addebitati i costi indicati sopra.

  • Sì, non importa da quanto tempo usi Azure Site Recovery. Per ogni istanza protetta non vengono addebitati costi per Azure Site Recovery per i primi 31 giorni. Se, ad esempio, hai protetto 10 istanze negli ultimi 6 mesi e connetti un'undicesima istanza ad Azure Site Recovery, non verranno addebitati costi per Azure Site Recovery per l'undicesima istanza per i primi 31 giorni. Per le prime 10 istanze continuano a venire addebitati i costi per Azure Site Recovery, in quanto sono state protette per più di 31 giorni.

  • Sì, anche se Azure Site Recovery è gratuito durante i primi 31 giorni di un'istanza protetta, possono esserti addebitati i costi per Archiviazione di Azure, transazioni di archiviazione e trasferimento dati. Per una macchina virtuale ripristinata possono venire addebitati anche i costi di calcolo di Azure.

  • Quando usi Site Recovery, ti vengono addebitate la licenza di Site Recovery, le risorse di archiviazione di Azure, le transazioni di archiviazione e il trasferimento di dati in uscita.

    1. La licenza di Site Recovery è applicabile a singole istanze protette e per istanza si intende una macchina virtuale o un server fisico.
    2. I costi per le risorse di archiviazione vengono sostenuti per la replica di Site Recovery delle risorse di archiviazione nella posizione di destinazione. Uno snapshot creato nella risorsa di archiviazione di replica viene usato per creare un nuovo disco di archiviazione di destinazione in caso di failover di test o failover. Il costo complessivo per le risorse di archiviazione è quindi basato sulla replica delle risorse di archiviazione e sul numero di esercitazioni di ripristino di emergenza effettuate in un anno.
    3. Le transazioni di archiviazione vengono addebitate durante la replica con stato costante e per le normali operazioni di macchina virtuale dopo un failover o un failover di test.
    4. Il costo per il trasferimento dei dati in uscita viene addebitato solo quando il traffico esce da un'area di Azure. Questi addebiti vengono quindi applicati quando replichi una macchina virtuale di Azure da un'area all'altra. Azure Site Recovery comprime i dati prima del trasferimento. Viene applicato quindi un addebito per l'uscita dei dati di replica compressi.
    5. I punti di ripristino creati da Site Recovery sono snapshot creati per la risorsa di archiviazione di replica. Questi snapshot vengono addebitati in base alla capacità utilizzata. Per altre informazioni, vedi Prezzi del servizio Managed Disks.
    6. Vengono inoltre sostenuti costi per la capacità di calcolo delle macchine virtuali e tali costi vengono applicati solo durante il failover di test e il failover. Questo costo è in genere pari a zero, purché non siano presenti esercitazioni di ripristino di emergenza attive o non sia in corso un'emergenza effettiva.
    7. Per la protezione delle macchine virtuali di Azure, Site Recovery simula il tipo di risorsa di archiviazione di origine sul lato destinazione. Se ad esempio proteggi una macchina virtuale in Azure con dischi negli account di archiviazione, Site Recovery userà un account di archiviazione nel lato destinazione per archiviare i dati di replica. In un altro scenario, se una macchina virtuale in Azure usa dischi gestiti, Site Recovery crea quindi un disco di replica di Azure Site Recovery nella destinazione corrispondente a ogni disco di origine.
    8. Per computer VMware/fisici, Site Recovery crea un disco di replica di Azure Site Recovery nella destinazione corrispondente a ogni disco di origine. Tutte le nuove repliche a partire dal mese di marzo 2019 usano i dischi gestiti per la replica e i failover. Il costo per i dischi gestiti viene calcolato in base alla capacità con provisioning. Per altre informazioni, vedi Prezzi del servizio Managed Disks.
    9. Per i computer Hyper-V, Site Recovery crea e usa un account di archiviazione per la replica. Per impostazione predefinita il failover di test o il failover viene eseguito in un account di archiviazione. È tuttavia disponibile un'opzione per il failover nei dischi gestiti, se necessario. In questo caso i dischi gestiti vengono creati al momento del failover.
  • Il vantaggio Azure Hybrid ti aiuta a ottenere il massimo del valore dalle licenze in locale e nel cloud. Questo vantaggio ti permette di usare le licenze di Windows Server con Software Assurance per macchine virtuali alla tariffa di calcolo di base, in modo da ottenere fino al 40% e oltre di risparmi in tutte le aree di Azure. Usa il tuo vantaggio Hybrid durante la migrazione dei tuoi server Windows in Azure. Altre informazioni.

  • Vedi le domande frequenti su Azure Site Recovery.

    Concessione di licenze per i prodotti Microsoft Server per il ripristino di emergenza

    È importante notare che quando un'istanza protetta da Azure Site Recovery viene ripristinata nel sito di ripristino, anche il software in esecuzione nell'istanza protetta deve avere le licenze appropriate. Il cliente finale deve concedere in licenza i prodotti server Microsoft come indicato di seguito, in base al sito di ripristino selezionato.

    In locale* Hardware dedicato per provider di servizi Hardware condiviso per provider di servizi Azure
    Windows Server
    • Server con licenze complete o
    • Licenze per clienti finali, tramite il vantaggio Ripristino di emergenza di Software Assurance
    • Il provider di servizi fornisce licenze tramite SPLA (Services Provider License Agreement)
    • Licenze per clienti finali, tramite il vantaggio Ripristino di emergenza di Software Assurance (ad esempio, outsourcing dedicato)
    • Il provider di servizi fornisce licenze tramite SPLA (Services Provider License Agreement)
    • Azure Site Recovery ti permette di sfruttare il tuo vantaggio Hybrid durante la migrazione dei tuoi server Windows in Azure. Altre informazioni.
    Altri server Microsoft (SQL, Exchange, SharePoint e così via)
    • Server con licenze complete o
    • Licenze per clienti finali, tramite il vantaggio Ripristino di emergenza di Software Assurance
    • Il provider di servizi fornisce licenze tramite SPLA (Services Provider License Agreement)
    • Licenze per clienti finali, tramite il vantaggio Ripristino di emergenza di Software Assurance (ad esempio, outsourcing dedicato)
    • Il provider di servizi fornisce licenze tramite SPLA (Services Provider License Agreement)
    • Il vantaggio Ripristino di emergenza di Software Assurance è applicabile ai prodotti server Microsoft protetti con Azure Site Recovery. Questa modifica è stata apportata nei Diritti di utilizzo del prodotto del 2015.

    *Il termine locale può essere usato per descrivere un cliente finale o un ambiente del provider di servizi, purché sia per uso personale e non destinato a rivendita.

  • I server devono avere licenze complete di Windows Server. Se il cliente ha una copertura attiva di Software Assurance nella propria istanza di Windows Server nel sito primario, può distribuire Windows Server nel sito secondario tramite il vantaggio Ripristino di emergenza di Software Assurance solo per finalità di ripristino di emergenza non di produzione. Vedi i Diritti di utilizzo del prodotto per determinare se l'utilizzo del cliente rispetta i criteri dei vantaggi Ripristino di emergenza di Software Assurance.

  • Questi server possono essere concessi in licenza con licenze separate nel sito secondario o tramite il vantaggio Ripristino di emergenza di Software Assurance, se il cliente è idoneo per questo vantaggio.

  • Windows Server deve essere concesso in licenza tramite il tuo contratto SPLA (Services Provider License Agreement).

  • Puoi concedere in licenza Windows Server tramite il tuo contratto SPLA o tramite la licenza dei clienti finali, se sono idonei al vantaggio Ripristino di emergenza di Software Assurance.

  • Questi prodotti server devono essere concessi in licenza tramite il tuo contratto SPLA seguendo le procedure normali per la licenza dei server in SPLA (Per Core, Per utente e così via).

  • Puoi concedere in licenza questi server tramite il tuo contratto SPLA o tramite la licenza dei clienti finali, se sono idonei al vantaggio Ripristino di emergenza di Software Assurance.

  • Il vantaggio Azure Hybrid è applicabile a tutti i clienti con Software Assurance attivo e può essere attivato in Azure indipendentemente dal modo in cui si ottiene Azure (contratto Enterprise Agreement, Cloud Solution Provider e così via).

  • Il vantaggio Mobilità delle licenze e il vantaggio Azure Hybrid richiedono Software Assurance e non sono quindi applicabili a SPLA. Il provider di servizi deve fare riferimento ai propri contratti SPLA sulle condizioni del contratto.

  • Il vantaggio Ripristino di emergenza di Software Assurance è applicabile ai prodotti server Microsoft protetti con Azure Site Recovery. Questa modifica è stata apportata nei Diritti di utilizzo del prodotto di gennaio 2015.

  • Se un cliente usa Azure Site Recovery per eseguire la migrazione dei prodotti server Microsoft (ad esempio, SQL Server) da un provider di servizi ad Azure, il cliente deve avere il proprio Software Assurance e deve usare il vantaggio Mobilità delle licenze.

  • Sì, i ripristini di test sono limitati a brevi periodi di test di ripristino di emergenza pari al massimo a una settimana ogni 90 giorni.

  • La replica di Azure Site Recovery per SQL Server è compresa nel vantaggio Ripristino di emergenza di Software Assurance, per tutti gli scenari di Azure Site Recovery (ripristino di emergenza da locale ad Azure oppure ripristino di emergenza IaaS di Azure tra diverse aree).

    L'uso di altre tecnologie a disponibilità elevata per SQL Server, ad esempio il clustering di failover, o di altre tecnologie di replica, ad esempio i gruppi di disponibilità AlwaysOn di SQL, il mirroring di database e il log shipping, è soggetto alle indicazioni seguenti per le licenze di SQL Server: la prima istanza di database passiva, in genere per la disponibilità elevata locale, è compresa nella licenza di Software Assurance del database primario. Eventuali istanze di database passive aggiuntive, ad esempio per il ripristino di emergenza in un data center locale remoto o in qualsiasi cloud, necessitano di licenze aggiuntive di SQL Server. Se l'istanza primaria di SQL si trova su hardware dedicato, la prima istanza passiva è compresa nella licenza di Software Assurance su hardware dedicato, non su hardware condiviso. Se l'istanza di SQL primaria si trova su hardware condiviso, la prima istanza passiva è compresa su hardware condiviso. Vedi la guida alle licenze di SQL Server per altre informazioni.

  • Azure è ampiamente certificato per l'esecuzione di soluzioni SAP in Azure su piattaforme della generazione attuale (NetWeaver) e su piattaforme di nuova generazione (HANA). Le certificazioni rilasciate da SAP sono basate su una combinazione di applicazioni aziendali (prodotto SAP), sistema operativo guest e sistemi di gestione di database relazionali. Altre informazioni. Dettagli aggiuntivi sono disponibili nelle note SAP nel portale del supporto tecnico SAP.

  • Oracle fornisce la mobilità delle licenze per i clienti che vogliono eseguire software Oracle in Microsoft Azure. Vedi Licensing Oracle Software in the cloud computing environment (Concessione di licenze di Oracle Software nell'ambiente di cloud computing). La collaborazione tra Oracle e Microsoft consente ai clienti di distribuire software Oracle nei cloud Microsoft pubblici e privati con la sicurezza della certificazione e del supporto Oracle. Per altri dettagli, vedi il documento sulle licenze per il ripristino dei dati Oracle.

  • Vedi le condizioni di licenza per la tua applicazione di terze parti.

  • Azure non supporta indirizzi MAC permanenti, quindi il software con modelli di licenza basati su MAC non può essere usato per la migrazione da locale ad Azure o per il ripristino di emergenza.

Risorse

Stima i costi mensili per i servizi di Azure

Leggi le domande frequenti sui prezzi di Azure

Altre informazioni su Azure Site Recovery

Vedi esercitazioni tecniche, video e altre risorse

Aggiunto alla stima. Premi 'v' per visualizzare nel calcolatore

Contatta uno specialista delle vendite per ottenere informazioni dettagliate sui prezzi di Azure. Verifica i prezzi per la tua soluzione cloud.

Ottieni servizi cloud gratuiti e $200 di credito per esplorare Azure per 30 giorni.