IN ANTEPRIMA

Durable Functions supporta ora un criterio per entità con stato

Aggiornamento: 07 maggio, 2019

Durable Functions supporta ora un nuovo criterio per entità con stato, permettendoti di creare funzioni di Azure con stato mappate a un attore. Le funzioni possono quindi conservare lo stato e i dati, mantenendo il modello di fatturazione basato sul consumo con addebiti applicati solo quando vengono eseguite le funzioni attore e non durante il tempo di inattività.

Per le funzioni con stato mappate a un'entità, ad esempio un dispositivo IoT o una sessione di gioco, puoi usare il nuovo trigger di entità con stato per funzionalità di tipo attore in Funzioni di Azure. Questo approccio richiede in genere risorse dedicate, ma grazie a Funzioni di Azure puoi usare questi criteri senza dover gestire l'infrastruttura. Puoi anche sfruttare i vantaggi del ridimensionamento automatico in base alla domanda e puoi ridurre i costi usando il modello di fatturazione con pagamento per ogni richiesta.

Altre informazioni

  • Funzioni di Azure
  • Features
  • Services
  • Microsoft Build

Related Products