L'anteprima pubblica della funzionalità di mapping di flussi di dati di Azure Data Factory aggiunge il supporto per i parametri

Data di pubblicazione: giovedì 4 luglio 2019

Il team di Azure Data Factory ha aggiunto il supporto per i parametri all'anteprima pubblica della funzionalità di mapping di flussi di dati, che consente ora di creare logica configurabile per la trasformazione dei dati in un ambiente di progettazione senza codice. Se i tuoi requisiti prevedono logica basata su attributi che vengono modificati spesso, ad esempio ora, data, posizione, prezzo, costo e così via, risulta semplice progettare una volta la logica di trasformazione e parametrizzare tali valori all'interno dei flussi di dati.

Per dettagli sull'uso dei parametri nei flussi di dati, vedi qui. Inizia a usare i parametri nel mapping di flussi di dati facendo clic sulla scheda Parametri nella finestra di progettazione dei flussi di dati o all'interno delle espressioni di trasformazione. In questa fase è possibile creare e gestire i parametri a cui si può accedere all'interno della logica del flusso di dati.

Quando aggiungi un flusso di dati a una pipeline di Azure Data Factory, ora puoi impostare i valori da passare al flusso di dati usando espressioni della pipeline, valori statici o espressioni del flusso di dati. Il linguaggio delle espressioni della pipeline di Azure Data Factory supportato nei parametri della pipeline è documentato qui e il linguaggio delle espressioni del flusso di dati è documentato qui.

La configurazione di questi parametri dalla pipeline consentirà di eseguire il flusso di dati con tali valori immutabili, modificando dinamicamente i valori all'interno del flusso di dati a ogni esecuzione. Puoi usare i valori dei parametri nelle impostazioni della trasformazione di origine e sink o nelle espressioni di trasformazione.

  • Data Factory
  • Features