Ignora esplorazione

Prezzi di Gestione traffico

Instradamento del traffico in arrivo per prestazioni e disponibilità elevate

Indirizzamento geografico del traffico in ingresso verso le app per prestazioni e disponibilità ottimali. Nessun costo iniziale, nessun costo di risoluzione. Paghi solo per le risorse usate.

Esplora le opzioni per i prezzi

Applica i filtri per personalizzare le opzioni per i prezzi in base alle tue esigenze.

La fatturazione di Gestione traffico è basata sul numero di query DNS ricevute, con uno sconto per i servizi che ricevono più di 1 miliardo di query al mese. Vengono addebitati anche i costi per ogni endpoint monitorato (la tariffa varia a seconda che si tratti di un servizio di Azure o esterno).

Prezzo
Primo 1 miliardo di query DNS/mese $- per milione di query
Oltre 1 miliardo di query DNS/mese $- per milione di query
Controlli di integrità di base
Controlli di integrità di base (Azure) $- per endpoint di Azure/mese
Componente aggiuntivo Controlli di integrità con intervallo veloce (Azure)1 $- per endpoint di Azure/mese
Controlli di integrità di base (esterno) $- per endpoint esterno/mese
Componente aggiuntivo Controlli di integrità con intervallo veloce (esterno)1 $- per endpoint esterno/mese
1I controlli di integrità dell'endpoint veloci devono essere acquistati come componente aggiuntivo per i controlli di integrità dell'endpoint Basic.
Misurazioni utente effettive
Misurazione delle aree di Azure2 $- per milione di misurazioni
1L'inserimento di misurazioni utente effettive deve essere abilitato dal cliente. 2Le misurazioni utente effettive di Gestione traffico supportano attualmente solo la misurazione delle aree di Azure.
Visualizzazione traffico
Punti dati2 elaborati $- per milione di punti dati elaborati
1La visualizzazione traffico deve essere abilitata dal cliente. 2L'unico tipo di punto dati attualmente usato corrisponde alle query ricevute dal servizio Gestione traffico di Azure.

Prezzi e opzioni di acquisto di Azure

Contattaci direttamente

Ottieni informazioni dettagliate sui prezzi di Azure. Ottieni informazioni sui prezzi per la tua soluzione cloud, scopri l'ottimizzazione dei costi e richiedi una proposta personalizzata.

Comunica con uno specialista vendite

Scopri le modalità di acquisto

Acquista servizi di Azure tramite il sito Web di Azure, un rappresentante Microsoft o un partner di Azure.

Esplora le opzioni disponibili

Risorse aggiuntive

Dettagli di Gestione traffico

Scopri di più sulle funzionalità e sulle capacità di Gestione traffico.

Calcolatore prezzi

Stima i costi mensili previsti per qualsiasi combinazione dei prodotti di Azure.

Contratto di servizio

Esamina il Contratto di servizio per questo prodotto.

Documentazione

Vedi esercitazioni tecniche, video e altre risorse di Gestione traffico.

Domande frequenti

  • Quando un utente accede all'applicazione, viene usata una query DNS per eseguire il mapping del nome del servizio all'indirizzo IP. Fornendo risposte diverse a query DNS diverse, Gestione traffico permette di instradare il traffico in ingresso tra più servizi di Azure ospitati, eseguiti nello stesso data center o in più data center in diverse parti del mondo.

    Gestione traffico permette di scegliere tra diversi metodi di routing del traffico, tra cui prestazioni, failover o round robin. Usando questi metodi per gestire il traffico in modo efficiente, è possibile garantire prestazioni elevate, disponibilità e resilienza per le applicazioni.

  • Gestione traffico ti permette di migliorare la disponibilità delle applicazioni critiche monitorando gli endpoint dei servizi ospitati in Azure e offrendo funzionalità di failover automatico quando un servizio diventa inattivo.

    A questo scopo, Gestione traffico esegue continuamente il monitoraggio dell'integrità di ogni endpoint di servizio. Quando i controlli di integrità rilevano che un servizio non è attivo, Gestione traffico reindirizza il traffico agli altri servizi.

  • Sì, i prezzi per le query DNS e per i controlli di integrità sono indipendenti dal metodo di routing del traffico usato.

  • Quando il PC di un utente esegue una query DNS, non contatta direttamente i server dei nomi di Gestione traffico. Piuttosto queste query vengono inviate tramite server DNS ricorsivi eseguiti dalle aziende e ISP. Le risposte DNS vengono memorizzate nella cache dai server in modo che le query degli altri utenti possano essere elaborate più velocemente. Poiché queste risposte memorizzate nella cache non raggiungono i server dei nomi di Gestione traffico, non sono soggette ad addebito.

    La durata della memorizzazione nella cache dipende dal parametro "TTL" nella risposta DNS originale. Il parametro è configurabile in Gestione traffico e il valore predefinito è 300 secondi, mentre il valore minimo è 30 secondi.

    Usando un parametro TTL maggiore, puoi aumentare la quantità di dati memorizzati nella cache dai server DNS ricorsivi e quindi ridurre il costo delle query DNS. Tuttavia, una cache più grande influisce sulla velocità dell'acquisizione delle modifiche allo stato dell'endpoint da parte degli utenti, ad esempio i tempi di failover dell'utente si allungano in caso di errori degli endpoint. Per questo motivo non è consigliabile usare valori TTL molto alti.

    Analogamente, una durata TTL più breve equivale a tempi di failover più rapidi, ma poiché la memorizzazione nella cache è ridotta, aumenta il numero delle query ai server dei nomi di Gestione traffico.

    Consentendo la configurazione del valore TTL, Gestione traffico ti permette di effettuare la scelta migliore di TTL in base alle necessità aziendali dell'applicazione.

Contatta uno specialista delle vendite per ottenere informazioni dettagliate sui prezzi di Azure. Verifica i prezzi per la tua soluzione cloud.

Ottieni servizi cloud gratuiti e $200 di credito per esplorare Azure per 30 giorni.

Aggiunto alla stima. Premi 'v' per visualizzare nel calcolatore