Prova il software IBM in Azure

Il software IBM, tra cui WebSphere ed MQ, ha ottenuto la qualifica Microsoft Azure Certified ed è disponibile nel portale di Microsoft Azure classico. Quali sono i vantaggi per te? Con una licenza per il software IBM, puoi usufruire della scalabilità dell'infrastruttura on demand offerta da Azure per avviare rapidamente una macchina virtuale.

Scopri come in 3 semplici passaggi

Passaggio 1 di 3

Crea una nuova macchina virtuale e seleziona il software IBM

Accedi al portale di Microsoft Azure classico, un'esperienza moderna basata sul Web in cui puoi gestire e configurare tutti i tuoi servizi di Azure. Scegli Tutto dal menu Nuovo nella parte inferiore del portale. Potrai scegliere da una raccolta di immagini di macchina virtuale preconfigurate. Seleziona l'immagine del software IBM appropriata in questo elenco e fai clic su Crea per continuare con il processo di creazione della macchina virtuale.

Passaggio 2 di 3

Configura la macchina virtuale

A questo punto puoi configurare la nuova macchina virtuale assegnandole un nome univoco, selezionandone le dimensioni e specificando un nome utente e una password. Assicurati di annotare il nome utente e la password, perché ti serviranno in seguito per connetterti alla macchina virtuale. Dopo aver specificato le impostazioni di configurazione, fai clic su Crea.

Passaggio 3 di 3

Inizia a usare la macchina virtuale

Dopo alcuni minuti, verrà effettuato il provisioning della macchina virtuale. Per visualizzare lo stato, fai clic su Sfoglia e quindi su Macchine virtuali. Fai clic sui puntini di sospensione accanto alla nuova macchina virtuale e quindi fai clic su Connetti. Immetti quindi il nome utente e la password specificati durante la creazione della macchina virtuale. Verrà avviata la connessione diretta tramite Desktop remoto alla nuova macchina virtuale, che eseguirà il software IBM che hai selezionato.

L'offerta IBM

IBM e Microsoft offrono ora supporto avanzato end-to-end per i clienti che eseguono software IBM cruciale su Azure. Puoi usare le licenze per il software IBM fornite da Microsoft, che sono costituite da immagini di macchina virtuale preinstallate con un modello di pagamento in base all'utilizzo. In alternativa, se possiedi già software IBM, puoi installarlo personalmente in una macchina virtuale di Azure in base alle politiche di IBM. Godrai di scelta e flessibilità maggiori riguardo a dove distribuire le tue applicazioni, con la sicurezza che deriva dalla possibilità di usufruire del supporto completo offerto da IBM e Microsoft.

Crea macchine virtuali da immagini di Microsoft

IBM DB2 Advanced
MS Open Tech
IBM MQ V8.0.0.1
MS Open Tech
IBM WebSphere
MS Open Tech

Domande frequenti

    • Ai clienti che usano la licenza inclusa con le immagini di macchina virtuale pubblicate da Microsoft Open Technologies Microsoft offre supporto tecnico per il servizio di Azure. IBM fornirà supporto tramite forum online per il software IBM.
    • Per ricevere assistenza per Azure, i clienti devono acquistare una delle offerte di supporto tecnico di Azure.
    • IBM e Microsoft hanno collaborato insieme per creare una nuova offerta di supporto che permetterà ai clienti di ricevere supporto tecnico telefonico e online direttamente da IBM. Questa offerta è disponibile dai primi mesi del 2015.
    • Per i clienti che spostano le proprie licenze in Microsoft Azure, IBM continuerà a fornire supporto tecnico direttamente, proprio come per le licenze distribuite nelle strutture dei clienti.
    • Sì. Microsoft Open Technologies, una filiale di proprietà esclusiva di Microsoft, ha pubblicato immagini di macchina virtuale con licenze incluse con il principale software IBM preinstallato. I clienti possono trarre vantaggio da queste macchine virtuali per usare il software IBM incluso con un modello di pagamento in base all'utilizzo.
    • A partire da subito, IBM ha aggiornato le proprie politiche per permettere ai clienti di spostare le licenze in Microsoft Azure installando il software IBM supportato in una macchina virtuale di Azure. Per altre informazioni, puoi visitare la pagina delle politiche di IBM qui.