Ignora esplorazione

Condizioni per l’Utilizzo di Raccolta di Applicazioni di Microsoft Azure Active Directory

Ultimo aggiornamento: marzo 2017

La ringraziamo per avere dimostrato interesse a inserire la Sua applicazione (“**App**”) nella Raccolta di Applicazioni di Microsoft Azure Active Directory (la “**Raccolta**”). Le presenti Condizioni per l’Utilizzo della Raccolta (“**Condizioni**”) descrivono la relazione tra l’editore e Microsoft Corporation (“**Microsoft**”) e disciplinano l’inserimento dell’App dell’editore nella Raccolta. L’EDITORE DOVRÀ LEGGERE LE PRESENTI CONDIZIONI CON ATTENZIONE. QUALORA NON LE ACCETTI, NON DOVRÀ INVIARE LA PROPRIA APP PERCHÉ VENGA INSERITA NELLA RACCOLTA. QUALORA L’EDITORE INVII UN’APP ALLA RACCOLTA, ACCETTA DI ESSERE VINCOLATO O CHE LA PERSONA GIURIDICA CHE RAPPRESENTA (“**EDITORE**”) SIA VINCOLATA DALLE PRESENTI CONDIZIONI.

**NOTA IMPORTANTE:** il Contratto Microsoft Marketplace per Editori NON si applica alla Raccolta NÉ disciplina l’inserimento dell’App dell’editore nella Raccolta. Le presenti Condizioni costituiscono l’intero accordo tra l’editore e Microsoft relativamente all’App dell’editore e alla Raccolta. Microsoft potrà periodicamente aggiornare le presenti Condizioni. Continuando a mantenere la propria App nella Raccolta, l’editore accetta di essere vincolato dalle Condizioni in vigore in quel momento.

  1. **Descrizione della Raccolta; Diritti di Microsoft**. La Raccolta è una piattaforma commerciale nella quale sono visibili collegamenti ad applicazioni Saas multi-tenant di terzi basate su cloud che supportano il Single Sign-On con Azure Active Directory. Nelle App che si trovano nella Raccolta dovrà essere implementata una modalità di integrazione che consenta loro di integrarsi con Azure Active Directory, in conformità ai requisiti e alle istruzioni validi in quel momento. Microsoft si riserva, a sua sola discrezione, il diritto di accettare o rifiutare l’App proposta dall’editore e di determinare in che modo presentare, promuovere o mostrare le App nella Raccolta.
  2. **Procedura per l’Invio dell’App**. Per sottoporre ad approvazione l’App, l’editore dovrà attenersi alle linee guida di Microsoft che disciplinano in quel momento l’invio dell’App.
  3. **Marchi e Logo dell’Editore**. Qualora Microsoft includa l’App dell’editore nella Raccolta, l’editore concede a Microsoft una licenza non esclusiva, gratuita e personale per autorizzarla a mostrare i marchi e i logo che le ha fornito. Tali marchi e logo dovranno essere utilizzati da Microsoft per la commercializzazione e la promozione dell’App dell’editore nella Raccolta (“**Marchi dell’Editore**”). L’editore dichiara di essere il titolare o il licenziante autorizzato dei Marchi dell’Editore e tutto l’avviamento associato ai Marchi dell’Editore è a beneficio dell’editore o del licenziante dell’editore. Microsoft potrà riformattare o ridimensionare i Marchi dell’Editore in base alle esigenze senza alterarne l’aspetto generale. L’editore potrà richiedere a Microsoft di apportare modifiche alla modalità di utilizzo dei Marchi dell’Editore nella Raccolta e Microsoft correggerà tale uso in un tempo ragionevole.
  4. **Relazioni con i Clienti dell’Editore**. L’editore ha la responsabilità di concedere in licenza e di fornire la propria App a qualsiasi cliente potenziale che tramite la Raccolta venga indirizzato al suo sito Web (“**Cliente** **dell’Editore**”). Tale concessione di licenza o di diritti avviene tra l’editore e il Cliente dell’Editore e non crea alcuna obbligazione né responsabilità per Microsoft. L’editore comprende che Microsoft non fornirà né venderà direttamente ai Clienti dell’Editore l’App dell’editore. L’editore comprende inoltre che Microsoft non fornirà alcun supporto ai Clienti dell’Editore.
  5. **Risoluzione**. Microsoft si riserva il diritto di rimuovere l’App dell’editore dalla Raccolta, in qualsiasi momento, con o senza motivo. Microsoft si riserva altresì il diritto di modificare, aggiornare o interrompere la Raccolta, in qualsiasi momento, senza alcuna comunicazione, con o senza motivo. Per eliminare la propria App dalla Galleria, l’editore dovrà inviare una richiesta tramite posta elettronica all’indirizzo waadpartners@microsoft.com. Una volta ricevuta la richiesta, Microsoft rimuoverà l’App dell’editore dalla Raccolta in un periodo di tempo ragionevole.
  6. **Esclusione di Garanzie**. La Raccolta viene fornita “COM’È” e “SECONDO DISPONIBILITÀ”. L’editore include la propria App nella Raccolta a suo rischio. MICROSOFT NON RICONOSCE ALCUNA GARANZIA O CONDIZIONE, ESPRESSA O IMPLICITA, DI COMMERCIABILITÀ (QUALITÀ NON INFERIORE ALLA MEDIA), IDONEITÀ PER UNO SCOPO SPECIFICO O NON VIOLAZIONE DI DIRITTI DI TERZI. MICROSOFT NON È RESPONSABILE DI ALCUN TIPO DI DANNO DERIVANTE DALL’INSERIMENTO DELL’APP DELL’EDITORE NELLA RACCOLTA, INCLUSI, A TITOLO ESEMPLIFICATIVO, DANNI DIRETTI, INDIRETTI, INCIDENTALI, MORALI E CONSEQUENZIALI, SALVO QUANTO DIVERSAMENTE SPECIFICATO PER ISCRITTO. ALCUNE LEGGI STATALI NON CONSENTONO LIMITAZIONI ALLE GARANZIE IMPLICITE NÉ L’ESCLUSIONE O LA LIMITAZIONE DI ALCUNI DANNI. QUALORA TALI LEGGI SI APPLICHINO ALL’EDITORE, ALCUNE O TUTTE LE ESCLUSIONI DI GARANZIE O LE LIMITAZIONI DI CUI SOPRA POTREBBERO NON ESSERE APPLICABILI. Le esclusioni di garanzie e le limitazioni stabilite nel presente Articolo F riguardano l’editore solo per quanto attiene all’inserimento della sua App nella Raccolta. Le presenti Condizioni non si applicano all’utilizzo dei servizi Azure da parte dell’editore né da parte dell’editore in qualità di cliente di Azure, a seconda dei casi.
  7. **Varie**. Le presenti Condizioni sono disciplinate dalle leggi dello Stato di Washington e qualsiasi controversia correlata alle presenti Condizioni dovrà essere portata davanti ai tribunali federali di King County, Washington. Le parti danno atto che le presenti Condizioni non sono esclusive e nessuna delle parti è autorizzata a impegnarsi in attività simili o competitive con altri terzi. L’editore non potrà cedere alcun diritto o obbligazione ai sensi delle presenti Condizioni senza il preventivo consenso scritto di Microsoft; l’editore potrà effettuare la cessione solo: (1) a una consociata o (2) in relazione a una fusione, un’acquisizione o una vendita di tutti i suoi beni. In conformità a quanto sopra, le presenti Condizioni sono vincolanti e hanno effetto a beneficio delle parti e dei relativi successori e cessionari autorizzati. Fatto salvo quanto espressamente stabilito, nessuna disposizione delle presenti Condizioni trasferisce, conferisce o concede alcun diritto, titolarità o interesse relativamente ai prodotti software o ad altri materiali scambiati tra le parti.