Migrazione cloud

Vantaggi e modalità del passaggio al cloud

La tua organizzazione può ottenere vantaggi competitivi dal cloud computing, ad esempio una maggiore efficienza e flessibilità, costi ridotti e prestazioni migliori per le applicazioni e i servizi. Poiché il cloud computing rappresenta un approccio diverso rispetto alla gestione tradizionale delle risorse IT, il passaggio al cloud richiede una pianificazione attenta e una strategia accurata.

Le migrazioni cloud possono anche includere il passaggio da un provider cloud a un altro. Anche questo aspetto richiede una pianificazione attenta e l'applicazione di molte delle considerazioni già fatte.

Valuta i costi e le tue esigenze

Ecco alcuni aspetti iniziali da prendere in considerazione quando valuti una migrazione cloud.

Valuta il tuo investimento esistente

Considera l'investimento esistente per il data center locale e valuta i costi dello spostamento sul cloud per determinare se questa è la strategia ideale per la tua organizzazione. Per le aziende più piccole o recenti, la migrazione al cloud può essere un processo ovvio. Il cloud computing ti permette di accedere rapidamente a risorse di livello aziendale con pagamento in base al consumo e tali risorse potrebbero avere costi proibitivi con altri approcci.

Esamina le applicazioni e i dati

Di quali applicazioni vuoi eseguire la migrazione sul cloud? Presenteranno prestazioni ottimali sul cloud oppure dipendono, ad esempio, dalla tua infrastruttura locale personalizzata attuale? È possibile che le applicazioni meno recenti non siano supportate dal cloud di destinazione, quindi devi assicurarti che la piattaforma cloud in cui stai eseguendo la migrazione supporti il linguaggio della tua applicazione. Devi anche stabilire se i dati da spostare sul cloud sono adatti al cloud. È ad esempio possibile che i dati riservati richiedano una distribuzione cloud più sicura.

Start Justin

Determina la quantità di risorse usata da ogni applicazione

Il cloud può offrire grandi vantaggi per aumentare o ridurre il numero di risorse per le tue applicazioni. Devi stabilire quali applicazioni possono trarre vantaggio da un modello di utilizzo delle risorse con pagamento in base al consumo.

La soluzione giusta: cloud pubblico, privato o ibrido?

Il cloud non offre solo una misura per tutti. Uno dei vantaggi principali del cloud è la possibilità di configurare la distribuzione in modo ottimale per la tua organizzazione. Puoi ad esempio scegliere di distribuire il cloud computing tramite cloud pubblico, cloud privato o cloud ibrido:

Cloud pubblico

Questa è la modalità di distribuzione più comune per il cloud computing. Le risorse appartengono a un provider di servizi cloud di terze parti che le gestisce e vengono condivise con altre organizzazioni che usano questo servizio.

Cloud privato

In un cloud privato le risorse vengono usate esclusivamente da un'azienda o un'organizzazione. I cloud privati vengono usati spesso quando serve una maggiore sicurezza o un controllo superiore sull'infrastruttura.

Cloud ibrido

Il cloud ibrido, ovvero una combinazione di cloud pubblico e privato, usa le risorse del cloud pubblico e le risorse del tuo cloud privato o le tue risorse locali esistenti. Viene stabilita una connessione tra i diversi ambienti, per aiutarti a sfruttare al massimo tutti i vantaggi.

Scopri di più sulle opzioni disponibili in Informazioni sui cloud pubblici, privati e ibridi

Quando eseguire la migrazione?

L'azienda deve decidere qual è il momento migliore per la migrazione al cloud, in base a più fattori unici in ogni organizzazione. Uno dei momenti cruciali in cui valutare il cloud, tuttavia, è in corrispondenza di un'espansione o di un aggiornamento per l'azienda. È ad esempio possibile che l'hardware del server sia vicino alla fine del rispettivo ciclo di vita o che sia necessario aggiungere capacità al data center. Potrebbe essere anche giunto il momento di eseguire l'aggiornamento alla versione più recente del software essenziale per l'operatività aziendale. Questi possono essere momenti ottimali per la valutazione del cloud come parte della nuova infrastruttura o dell'infrastruttura aggiornata.

Mitigazione dei rischi

Quando esegue la migrazione al cloud, un'organizzazione deve valutare le proprie esigenze a livello di sicurezza e di conformità alle normative e deve pianificare di conseguenza la distribuzione. Se esegui la migrazione al cloud, potrai fare meno affidamento sulla sicurezza e sul controllo interni dell'organizzazione, quindi dovrai collaborare con il provider per assicurare i livelli corretti di sicurezza e di conformità. Se, ad esempio, la tua organizzazione gestisce dati riservati, potrebbe essere necessario che la distribuzione includa hardware, software e apparecchiature di rete dedicate (cloud privato) oppure un cloud pubblico che offre strumenti per la conformità e risorse specifiche per il tuo settore.

Ottieni assistenza per la strategia e l'implementazione della migrazione cloud

Per assicurare una migrazione senza problemi, prendi in considerazione la collaborazione con un partner esterno per rendere operativo il tuo ambiente di cloud computing. Un provider di terze parti può aiutarti a formulare una strategia per la migrazione cloud. Alcuni partner tecnologici creano anche soluzioni pronte all'uso o ti possono aiutare a progettare, creare e gestire una soluzione personalizzata in base alle esigenze della tua organizzazione. In alternativa, puoi anche collaborare con il tuo provider di servizi cloud per implementare una soluzione per la tua organizzazione.

Prova a iniziare in piccolo

Dovrai avere una sequenza temporale di migrazione per il passaggio al cloud. Anche se alcune organizzazioni scelgono di eseguire una migrazione completa, può risultare più semplice e meno rischioso eseguire la migrazione di un'applicazione o di un carico di lavoro alla volta. Puoi ad esempio scegliere di iniziare con i carichi di lavoro meno critici, come un ambiente di sviluppo e test, invece dell'ambiente di produzione. La virtualizzazione può anche semplificare la migrazione. Può risultare molto più semplice spostare diversi carichi di lavoro sul cloud se sono già stati virtualizzati nell'ambiente server locale.

Migrazione da un cloud a un altro

Se stai già sfruttando i vantaggi del cloud computing, il tuo scenario di migrazione cloud potrebbe prevedere il passaggio da un provider cloud a un altro. Nel corso del tempo è possibile che un altro provider offra funzionalità esclusive, che possono risultare vantaggiose per la tua organizzazione. Un'attenta considerazione dei vantaggi che il servizio del nuovo provider potrebbe offrire al tuo ambiente e una migrazione pianificata con cura ti aiuteranno a garantire una transizione senza problemi.

Scegli un provider di servizi cloud

Dopo aver deciso di passare al cloud computing, devi scegliere un provider di servizi cloud. È fondamentale valutare l'affidabilità e la capacità di un provider di servizi a cui pensi di affidare i dati e le applicazioni della tua organizzazione. Ecco alcuni aspetti da considerare:

Processi e solidità dell'azienda

Il provider deve presentare una solida esperienza e deve avere una struttura di gestione formale. I criteri consolidati di gestione dei rischi sono essenziali, esattamente come la capacità di un provider di convalidare la conformità con tutti i tuoi requisiti. E non sottostimare il tuo istinto. Devi fidarti dell'azienda. Controlla la reputazione dell'azienda ed esegui ricerche sui partner. Assicurati di comprendere a fondo il livello di competenza cloud offerto.

Supporto amministrativo

Il tuo provider deve essere in grado di prometterti un livello di base del servizio che soddisfi le tue esigenze. Devi comprendere il contratto di servizio offerto. Il provider deve anche fornire report sulle prestazioni e deve essere in grado di tenere traccia e monitorare i servizi ed eventuali modifiche apportate ai tuoi sistemi. La fatturazione deve essere automatica e chiara.

Capacità e processi tecnici

Il provider deve semplificarti la distribuzione, la gestione e l'aggiornamento dell'ambiente. Devi anche assicurarti che il provider usi API e trasformazioni di dati standard, che abbia un sistema formale per la gestione degli eventi, integrato con il sistema di monitoraggio/gestione, e che il provider preveda un processo documentato e formale per la richiesta, la registrazione, l'approvazione, il test e l'accettazione delle modifiche. Anche se non prevedi di usare un cloud ibrido, assicurati che il provider sia in grado di supportare quel modello, nel caso in cui ti serva in seguito.

Procedure di sicurezza

Assicurati che il provider abbia un'infrastruttura di sicurezza completa. È necessario che siano applicati criteri e procedure per il controllo dell'accesso al provider e ai sistemi dei clienti, oltre che per assicurare l'integrità dei dati dei clienti. Valuta anche la sicurezza fisica. L'hardware condiviso del provider è protetto? Nei data center sono presenti misure di sicurezza ambientali per la protezione da eventi che possono causare interruzioni del funzionamento? Devono essere disponibili anche risorse di alimentazione e di rete ridondanti e un piano di ripristino di emergenza e continuità aziendale documentato. Per altre informazioni, vedi Centro protezione di Microsoft Azure: sicurezza.

Quando si tratta di migrazione cloud, devi valutare molti aspetti. Una distribuzione pianificata con cura, sia che si tratti della tua prima avventura sul cloud o che tu stia passando a un nuovo provider, può aiutare la tua organizzazione a ottenere il massimo dalla distribuzione. Assicurati di avere una strategia solida e prendi in considerazione la collaborazione con un provider e un partner tecnologico affidabili.

Account gratuito

Bring your next great idea to life with the Azure Free Account

Inizia oggi stesso

Visual Studio

I sottoscrittori ottengono fino a $1800 all'anno di servizi Azure aggiuntivi

Attiva subito

Startup

Partecipa al programma BizSpark e ottieni servizi Azure gratis

Altre informazioni