Macchine virtuali di seconda generazione in Azure – Anteprima pubblica

Data di pubblicazione: lunedì 20 maggio 2019

Siamo felici di annunciare l'anteprima pubblica delle macchine virtuali di seconda generazione in Azure. Le macchine virtuali di seconda generazione usano l'architettura di avvio basata su UEFI invece dell'architettura basata su BIOS usata dalle macchine virtuali di prima generazione. La nuova architettura permette ai clienti di:

  • Creare macchine virtuali più grandi, fino a 12 TB.
  • Effettuare il provisioning di dischi del sistema operativo con dimensioni superiori a 2 TB.

Microsoft ha reso disponibili le macchine virtuali di seconda generazione per gli utenti Hyper-V locali con Windows Server 2012 R2. Sempre più clienti stanno spostando i carichi di lavoro locali in Azure e richiedono il supporto nativo per le macchine virtuali di seconda generazione nella piattaforma di Microsoft Azure.  Questo è quindi il primo passaggio e l'infrastruttura di Azure verrà migliorata per supportare la creazione in modalità nativa delle macchine virtuali di seconda generazione.

Se vuoi approfittare dei vantaggi offerti da queste funzionalità, ora puoi creare macchine virtuali di seconda generazione in Azure. Nota che è prevista l'evoluzione nel tempo delle funzionalità di seconda generazione in base al feedback dei clienti. Per un elenco completo di funzionalità, limitazioni e dettagli associati alla distribuzione delle macchine virtuali di seconda generazione in Azure, vedi la documentazione.

Per una verifica rapida, ecco una tabella che riepiloga alcune delle differenze tra le macchine virtuali di prima e di seconda generazione

 

 

Macchine virtuali di prima generazione

Macchine virtuali di seconda generazione

Avvio

PCAT

UEFI

Controller del disco

IDE

SCSI

Dimensioni delle macchine virtuali supportate

Tutto

Macchine virtuali di Archiviazione Premium

Disco del sistema operativo > 2 TB

No

Azure Site Recovery/Backup

No

Crittografia dischi di Azure

No

Raccolta immagini condivisa

No

 

Ora puoi

  • Creare macchine virtuali di seconda generazione autonome usando immagini di Azure Marketplace dal portale di Azure o tramite la riga di comando.
  • Creare macchine virtuali di seconda generazione autonome usando un'immagine o un disco gestito dal portale di Azure o tramite la riga di comando.
  • Creare macchine virtuali di seconda generazione tramite i set di scalabilità di macchine virtuali dal portale di Azure o tramite la riga di comando.
  • Distribuire macchine virtuali con dischi del sistema operativo con dimensioni superiori a 2 TB.

 

Eventuali commenti, domande o feedback generale saranno molto apprezzati!

Gen2VMvTeam@microsoft.com


 

  • Macchine virtuali
  • Features
  • Pricing & Offerings