Macchine virtuali serie B di Azure

Data di pubblicazione: martedì 12 settembre 2017

Le macchine virtuali serie B costituiscono una soluzione economica per distribuire carichi di lavoro dalle prestazioni notevoli, ma che non richiedono l'utilizzo continuo e completo della CPU. Quando le macchine virtuali serie B vengono eseguiti in momenti critici e non utilizzano completamente le prestazioni di base della CPU, l'istanza della macchina virtuale accumula crediti. Quando il credito accumulato è sufficiente, è possibile incrementare l'utilizzo fino al 100% della CPU per il periodo di tempo in cui l'applicazione richiede maggiori prestazioni della CPU.

Le macchine virtuali di queste dimensioni consentono di pagare e incrementare le prestazioni secondo necessità. Puoi quindi usare solo una parte della CPU quando non ti serve e incrementarne l'utilizzo fino al 100% quando necessario (con processori Intel® Haswell a 2,4 GHz E5-2673 v3 o superiori). Questo livello di controllo ti offre maggiore valore e flessibilità dei costi.

Scopri di piùsulle macchine virtuali serie B.

 

Related feedback