Log di Monitoraggio di Azure - Implementazione della limitazione della concorrenza delle query

Data di pubblicazione: 30 aprile, 2020

Per assicurare un'esperienza coerente di Log di Monitoraggio di Azure per tutti gli utenti, verrà implementato gradualmente un nuovo limite per la concorrenza. Questo approccio contribuirà alla protezione dall'invio contemporaneo di un numero eccessivo di query da parte degli utenti, che potrebbe sovraccaricare le risorse del sistema e compromettere la velocità di risposta. Alcuni utenti potranno usarlo immediatamente, mentre altri utenti potranno usarlo tra uno o due mesi, dopo il completamento dell'implementazione. Questi limiti sono stati progettati per limitare solo gli scenari di utilizzo estremo e non dovrebbero essere rilevanti per l'utilizzo tipico. 

Se sono già presenti cinque query in esecuzione per ogni utente, eventuali nuove query verranno posizionate in una query di concorrenza per utente. Al termine di una delle query in esecuzione, verrà eseguito il pull della query successiva dalla coda e la query verrà avviata. Questo processo non include le query dalle regole di avviso.

Se una query rimane nella coda per più di 2,5 minuti senza essere avviata, verrà terminata con una risposta di errore HTTP con codice 429. 

Quando il numero di query nella coda raggiunge 40, eventuali query aggiuntive verranno rifiutate con codice errore HTTP 429. Questo valore è in aggiunta rispetto alle cinque query che possono essere eseguite simultaneamente.

Se le query vengono limitate dai nuovi limiti:

  • Ottimizza le query dei log.
  • I dashboard e le cartelle di lavoro possono contenere più query in una singola visualizzazione che generano un picco di query ogni volta che vengono caricate o aggiornate. Prendi in considerazione la suddivisione di queste query in più visualizzazioni caricate on demand.
  • In Power BI prendi in considerazione l'estrazione dei soli risultati aggregati invece dei log non elaborati.

Altre informazioni.

  • Monitoraggio di Azure
  • Features

Prodotti correlati