ORA DISPONIBILE

DNS di Azure: introduzione della delega automatica delle zone figlio

Data di pubblicazione: 01 settembre, 2020

Un nuovo aggiornamento rilasciato in disponibilità generale in tutti i clienti semplifica la creazione di zone figlio da parte dei clienti, che possono essere collegate con facilità alle zone padre. Questo aggiornamento viene fornito in seguito al feedback dei clienti che richiedono di semplificare il processo di collegamento di una zona figlio alla rispettiva zona padre. Prima di questa release, quando un cliente creava una nuova zona figlio, doveva aggiungere i record delle rispettive risorse alla zona appena creata, ma veniva spesso dimenticato il passaggio dell'aggiunta dei record complicati relativi al server dei nomi nella zona padre, provocando quindi errori di risoluzione dei nomi quando il cliente provava a testare la zona appena creata. 

Questo aggiornamento crea un'opzione che consente di identificare la nuova zona come figlio (vedi l'illustrazione) di una zona esistente in DNS di Azure. Quando la selezione è stata effettuata, i record del server dei nomi per la zona figlio verranno popolati automaticamente nella zona padre, permettendoti di evitare 4 passaggi aggiuntivi.

È possibile creare nuove zone figlio in due modi, ovvero tramite la pagina "Crea zona DNS" o dalla pagina dei record delle risorse della zona padre

forupdatespage

Per una spiegazione rapida della creazione di zone figlio, vedi la guida all'esercitazione.

  • Features
  • Services