Ignora esplorazione
ORA DISPONIBILE

Azure Data Factory aggiorna il connettore Teradata per abilitare nuove funzionalità e miglioramenti

Data di pubblicazione: 03 luglio, 2019

Azure Data Factory ha aggiornato il connettore Teradata con nuove funzionalità e miglioramenti. In particolare:

  • Il connettore Teradata è ora basato su un driver predefinito, che ti consente di evitare l'installazione manuale iniziale del driver.
  • Ora puoi usare l'attività di copia per inserire dati da Teradata con copia parallela predefinita per incrementare le prestazioni. Con il supporto per il partizionamento hash e il partizionamento di intervalli dinamici, Azure Data Factory può eseguire query parallele sull'origine Teradata per caricare i dati simultaneamente in base alle partizioni per ottenere prestazioni migliori.
  • Sono stati anche risolti problemi quali il timeout della connessione e delle query rilevato in precedenza da alcuni clienti.

Eventuali pipeline esistenti che usano il connettore Teradata originale sono ancora supportate così come sono, ma ti consigliamo di usare il connettore aggiornato in futuro. L'interfaccia utente di creazione di Azure Data Factory ora indirizza il cliente al nuovo percorso. Nota che il nuovo connettore richiede un set diverso di servizio collegato, set di dati e configurazioni di origine per l'attività di copia ed è supportato fin dal runtime di integrazione self-hosted versione 3.18.

Per altre informazioni, vedi l'articolo Connettore Teradata.

  • Data factory di Azure
  • Features

Prodotti correlati