ORA DISPONIBILE

Aggiornamento di Gestione API di Azure del 28 novembre

Data di pubblicazione: 29 novembre, 2018

Il 28 novembre abbiamo avviato un normale aggiornamento del servizio Gestione API di Azure. L'aggiornamento include le correzioni di bug, le modifiche e le nuove funzionalità seguenti:

  • Miglioramento della sicurezza della funzionalità "Invita l'utente". Abbiamo risolto un bug che consentiva la modifica della password per l'utente invitato senza che fosse necessario specificare una password corrente.
  • Miglioramento della sicurezza della funzionalità "Prova". Imponiamo ora un limite di 2 MB per le dimensioni dei file caricati nella console Prova nel portale per sviluppatori. Abbiamo attenuato una regressione, quindi i segreti vengono ora nascosti per impostazione predefinita e il funzionamento del pulsante "Rivela" è invariato.
  • Correzioni di bug nel portale per sviluppatori. Abbiamo risolto un problema che provocava la mancata visualizzazione nel portale di alcune sottoscrizioni attive. Una modifica del nome nel profilo utente viene inoltre ora rispecchiata immediatamente nel portale.
  • Funzionalità di importazione ed esportazione più affidabili per OpenAPI. Viene ora eseguito correttamente il roundtrip di parametri di tipo "file". Abbiamo ottimizzato la gestione dello schema, quindi le prestazioni delle operazioni di creazione o modifica degli schemi risultano significativamente migliorate, in particolare se le dimensioni sono elevate.
  • Supporto per MSI nelle aree Cina e US Gov. I clienti in queste aree possono ora usare i certificati TLS archiviati in Azure Key Vault.
  • Report di analisi nel portale di Azure. Gli stessi report che erano disponibili nel portale di pubblicazione sono ora disponibili in anteprima nel portale di Azure. Prevediamo di rimuovere i report dal portale di pubblicazione quando la funzionalità sarà disponibile a livello generale.
  • Nuova versione di .NET SDK. Usa una versione stabile dell'API 2018-01-01 e include alcune modifiche.

Nota che gli aggiornamenti vengono distribuiti gradualmente in batch e che è in genere necessaria almeno una settimana per la ricezione degli aggiornamenti in ogni istanza attiva dei servizi.

  • Gestione API
  • Features

Prodotti correlati