Condizioni Supplementari per l’Utilizzo delle Anteprime di Microsoft Azure

Ultimo aggiornamento: 2017 febbraio

Azure potrà includere versioni in anteprima, beta o altre versioni non definitive di funzionalità, servizi, prodotti software o aree offerte da Microsoft per ricevere i commenti dalle società (“Anteprime”). Le Anteprime sono messe a disposizione del licenziatario a patto che quest’ultimo accetti le presenti condizioni per l’utilizzo, che integrano il contratto del licenziatario che disciplina l’utilizzo di Azure.

LE ANTEPRIME VENGONO FORNITE “COME SONO”, “CON TUTTI I DIFETTI” E “COME DISPONIBILI” E SONO ESCLUSE DAI CONTRATTI DI SERVIZIO E DALLA GARANZIA LIMITATA. Per le Anteprime potrebbe non essere previsto il servizio di supporto tecnico clienti. Le Anteprime potranno essere soggette a impegni minori o differenti per garantire il diritto alla protezione dei dati personali, alla conformità e alla sicurezza, come spiegato in modo dettagliato nell’Informativa sulla Privacy Servizi Online Microsoft, nel Centro Protezione di Microsoft Azure, nelle Condizioni per l’Utilizzo dei Servizi Online e in eventuali comunicazioni aggiuntive fornite con l’Anteprima. Alcune Anteprime designate potranno essere soggette alle eventuali condizioni aggiuntive stabilite di seguito. Microsoft potrà apportare modifiche o interrompere le Anteprime in qualsiasi momento senza preavviso e potrà inoltre decidere di non dichiarare la “Disponibilità Generale” di un’Anteprima.

Servizi Multimediali di Azure - Codifica H.265/HEVC

La società dovrà ottenere le proprie licenze di brevetto dai titolari di diritti o pool di brevetti H.265/HEVC di terzi prima di utilizzare Servizi Multimediali di Azure per codificare o decodificare i supporti di memorizzazione H.265/HEVC.

Microsoft Genomics

Contratto di Licenza con l’Utente Finale di Broad. Il servizio Microsoft Genomics include l’accesso al toolkit Genetic Analysis Toolkit (GATK) di Broad Institute, Inc. (“Broad”). L’utilizzo del GATK e dell’eventuale documentazione correlata nell’ambito di Microsoft Genomics è soggetto anche al Contratto di Licenza con l’Utente Finale di Broad (“Contratto di Licenza di Broad”).

Condivisione dei Dati. Il licenziatario accetta che Microsoft possa riferire a Broad il suo stato di utente del GATK in Microsoft Genomics e che Broad e Microsoft possano scambiarsi alcuni dati statistici e tecnici relativamente all’utilizzo del GATK da parte del licenziatario (come stabilito all’Articolo 7.2 del Contratto di Licenza di Broad).

Utilizzo in Ambito Medico. Microsoft Genomics non è un dispositivo medicale e i risultati ottenuti dal suo utilizzo non intendono essere dichiarazioni di fatto né devono sostituire un parere, un consulto, una diagnosi oppure un trattamento medico di qualsiasi problema o condizione di salute. Il licenziatario dà atto di essere tenuto a conformarsi a tutte le leggi e a tutti i requisiti normativi applicabili qualora utilizzi Microsoft Genomics come componente in un’eventuale offerta o prodotto destinato a un ambiente clinico.

Vantaggio Microsoft Azure Hybrid Use per Windows 10

Solo le Organizzazioni con Windows 10 Enterprise E3/E5 per utente o Windows VDA per utente (Licenze “Subscription” per Utente o Licenze Subscription Add-on per Utente) (“Licenze Qualificanti”) sono idonee a utilizzare il Vantaggio Microsoft Azure Hybrid Use per Windows 10 (“HUB di Azure per Windows 10”). Nella presente anteprima gli utenti ai quali una società ha ceduto una Licenza Qualificante potranno implementare e utilizzare le immagini di Windows 10 disponibili nella raccolta di macchine virtuali di Azure (immagini designate come HUB di Azure per le immagini di Windows 10) in Microsoft Azure. Ciascuno di tali utenti potrà utilizzare fino a quattro istanze del software Windows 10 in conformità (i) alle condizioni stabilite nella Nota sul Prodotto Sistema Operativo Desktop Windows nelle Condizioni per l’Utilizzo dei Prodotti per i Contratti Multilicenza Microsoft in vigore in quel momento e nelle presenti condizioni per l’anteprima e (ii) al requisito che prevede che ogni utente sia gestito attraverso Azure Active Directory. L’utilizzo continuativo del software Windows 10 nell’HUB di Azure per Windows 10 è consentito ai sensi delle medesime condizioni fino al termine del quarto mese solare completo successivo alla dichiarazione del prossimo Current Branch for Business che avverrà dopo l’Aggiornamento della Ricorrenza di Windows 10 (1607). Nell’eventualità di una discrepanza tra le condizioni della Nota del Prodotto Sistema Operativo Desktop Windows e le presenti condizioni per l’anteprima, queste ultime hanno prevalenza.