Trace Id is missing
Passa al contenuto principale

Condizioni supplementari per l'utilizzo delle anteprime di Microsoft Azure

Ultimo aggiornamento: [novembre 2023] 

In Azure possono essere inclusi funzionalità, servizi, software o aree in anteprima, versione beta o altre versioni preliminari, offerti da Microsoft per una valutazione facoltativa ("Anteprime"). Le Anteprime vengono concesse in licenza all'utente come parte del contratto dell'utente che disciplina l'utilizzo di Azure e secondo le condizioni applicabili alle "Anteprime".

Determinate Anteprime potrebbero essere soggette a ulteriori condizioni definite di seguito. Tali Anteprime sono state rese disponibili per l'utente ai sensi di queste condizioni aggiuntive, che integrano il contratto che disciplina l'utilizzo di Azure. I termini con iniziale maiuscola non definiti nel presente documento avranno i significati specificati nel contratto dell'utente. Se l'utente non accetta queste condizioni, non può utilizzare le Anteprime.


Accesso limitato Servizi di intelligenza artificiale (Anteprime)

Se una versione o funzionalità di anteprima di un Servizi di Azure AI è progettata come soggetta alle condizioni dei Servizi con Accesso Limitato, allora le condizioni dei Servizi con Accesso Limitato nelle Condizioni Specifiche dei Servizi per i Servizi di Microsoft Azure AI nelle Condizioni per l'Utilizzo dei Prodotti Microsoft si applicano all'accesso a e all'utilizzo di tale versione o funzionalità di anteprima.


Servizi di intelligenza artificiale in Contenitori Connessi o Disconnessi (Anteprime)

Poiché controllano l'ambiente di distribuzione relativo ai contenitori, alle Società non è fatto divieto utilizzare versioni di anteprima dei Servizi in contenitori per trattare i Dati Personali o altri dati soggetti a requisiti legali o normativi più elevati. Tutte le altre condizioni delle anteprime, oltre alle condizioni per i Servizi in Contenitori nelle Condizioni Specifiche dei Servizi per i Servizi di Microsoft Azure AI nelle Condizioni per l'Utilizzo dei Prodotti Microsoftsi applicano all'utilizzo delle versioni di anteprima dei Servizi in Contenitori (connessi e disconnessi) da parte della Società. La Società continua ad avere la responsabilità di stabilire se una qualsiasi versione di anteprima di un Servizio in un contenitore è appropriata per il trattamento di dati soggetti a leggi o regolamenti specifici e per assicurare l'utilizzo di tale anteprima conformemente alle obbligazioni legali e normative della Società.

Microsoft potrà offrire aggiornamenti o supplementi obbligatori e/o facoltativi ai servizi nei contenitori. Qualora sia necessario un aggiornamento, la Società aggiornerà il contenitore in conformità ai requisiti in materia di comunicazioni di Microsoft; la mancata esecuzione di tali aggiornamenti potrà inficiare la funzionalità del contenitore e/o il contenitore potrà smettere di funzionare. La Società potrà utilizzare gli aggiornamenti o i supplementi ai servizi nei contenitori, il programma prototipo, le funzionalità aggiuntive e i servizi add-on facoltativi, fatte salve le eventuali condizioni specifiche che li accompagnano. In caso di disponibilità generale di un contenitore, la Società dovrà smettere di utilizzare i contenitori di anteprima e dovrà eseguire l’aggiornamento alle relative versioni di disponibilità generale entro e non oltre la scadenza del periodo di riattivazione del contenitore annuale.


Servizi di Azure AI, Contenitore di Analisi Spaziale

  1. Comunicazione relativa agli Standard Video H.264/AVC, VC-1, MPEG-4 Parte 2 e MPEG-2.
    Il software potrà includere la tecnologia di compressione video H.264/AVC, VC-1, MPEG-4 Parte 2 e MPEG-2. MPEG LA, L.L.C. richiede la seguente comunicazione:

    IL PRESENTE PRODOTTO È CONCESSO IN LICENZA AI SENSI DELLE LICENZE PER IL PORTAFOGLIO DI BREVETTI VIDEO AVC, VC-1, MPEG-4 PARTE 2 E MPEG-2 PER L’UTILIZZO PERSONALE E NON COMMERCIALE DI UN CONSUMATORE AL FINE DI (i) CODIFICARE VIDEO IN CONFORMITÀ AGLI STANDARD CITATI IN PRECEDENZA (STANDARD VIDEO) E/O (ii) DECODIFICARE VIDEO AVC, VC-1, MPEG-4 PARTE 2 e MPEG 2 CODIFICATI DA UN CONSUMATORE IMPEGNATO IN UN’ATTIVITÀ PERSONALE E NON COMMERCIALE O RICEVUTI DA UN FORNITORE DI VIDEO AUTORIZZATO A FORNIRE TALE VIDEO. NESSUNA LICENZA VIENE CONCESSA O SARÀ IMPLICITA PER QUALSIASI ALTRO UTILIZZO. ULTERIORI INFORMAZIONI SONO DISPONIBILI SUL SITO WEB DI MPEG LA L.L.C, VEDERE:  www.mpegla.com.

    Per maggiore chiarezza, la comunicazione contenuta nel presente Articolo non limita né vieta l'utilizzo del software nel Contenitore per i normali usi commerciali che siano propri dell’attività commerciale svolta e non includano (i) la ridistribuzione del software a terzi, incluso l'accesso tramite terzi alle Soluzioni della Società , o (ii) la creazione di contenuti con tecnologie conformi agli STANDARD VIDEO per la distribuzione a terzi.

  2. Componenti NVIDIA.
    L’Analisi Spaziale nei Contenitori potrà includere il Toolkit CUDA di NVIDIA Corporation, i driver Tesla, cuDNN, DIGITS, NCCL e TensorRT (i “Componenti NVIDIA”). La Società accetta che l'utilizzo dei Componenti NVIDIA sia disciplinato dai seguenti Contratti di Licenza con l'Utente Finale per NVIDIA: Toolkit CUDA di NVIDIA;cuDNN di NVIDIA;NCCL di NVIDIA;TensorRT di NVIDIA.

Servizio Azure Quantum (Anteprima)

L’utente non potrà consentire l’accesso all’Anteprima di Azure Quantum né utilizzare l’Anteprima di Azure Quantum per conto di altre persone o di terzi senza la preventiva approvazione scritta di Microsoft.

Tramite l’Anteprima di Azure Quantum l’utente potrà riuscire a eseguire carichi di lavoro su o con il software o l’hardware di un terzo (“Provider”) (software o hardware che potrebbe trovarsi nei locali del Provider) (“Soluzione del Provider”). Le Soluzioni del Provider vengono fornite dal Provider (non da Microsoft) ai sensi delle condizioni per l’utilizzo e delle informative sulla privacy proprie del Provider. Nell’eventualità di una discrepanza tra le presenti condizioni e le condizioni aggiuntive applicabili a una specifica Soluzione del Provider, tali condizioni aggiuntive del Provider avranno prevalenza. L’utente autorizza Microsoft a trasferire il proprio carico di lavoro a ciascuna Soluzione del Provider scelta e a ricevere tali risultati e a restituirli ai sensi del Contratto di Sottoscrizione. L’utente è responsabile degli eventuali corrispettivi addebitati dai Provider per l’utilizzo delle Soluzioni del Provider.


Servizi di Comunicazione di Azure (Anteprima)

Servizi di Comunicazione di Azure

Servizi di Comunicazione di Azure è un prodotto per sviluppatori e una modalità di accesso alle applicazioni delle società. Le Società sono responsabili solo della conformità legale delle loro applicazioni e offerte che incorporano le funzionalità e i servizi dei Servizi di Comunicazione di Azure.

I Servizi di Comunicazione di Azure forniscono aggiornamenti e nuove funzionalità sotto forma di programmi in anteprima che potrebbero essere esposti alle Società tramite banner informativi nella documentazione disponibile all'indirizzo docs.microsoft.com o tramite le etichette "beta" o "versione non definitiva" su Application Programming Interface e Software Development Kit. L'utente dovrà prestare attenzione quando una nuova funzionalità ha impatto sulla funzionalità esistente, poiché potrebbe cambiare il modo in cui l'utente o gli utenti dell'utente la utilizzano.

Alcune anteprima private e pubbliche dei Servizi di Comunicazione di Azure potranno essere fornite ai sensi di una licenza specifica, ad esempio una licenza open source. Nell’eventualità di una discrepanza tra la presenti condizioni e una qualsiasi licenza specifica, la licenza specifica avrà prevalenza rispetto all’anteprima dei Servizi di Comunicazione di Azure che è soggetta a tale licenza specifica. Ciascuna parte si riserva tutti i diritti (e nessuna riceve alcun diritto) non espressamente concessi dalle suddette licenze.

Nessun Accesso ai Servizi di Emergenza

I Servizi di Comunicazione di Azure nella versione di anteprima privata o nella versione di anteprima pubblica non supportano le chiamate di emergenza né l’accesso tramite SMS ai servizi di emergenza. L’utente non cercherà né tenterà di utilizzare le funzionalità SMS o voce in uscita dei Servizi di Comunicazione di Azure per contattare numeri di telefono di emergenza ufficiali, indicati dal governo (ad esempio, il 112) che servono per chiamare i professionisti delle centrali operative di emergenza medica in caso di richiesta di soccorso ("Servizi di Emergenza").

L’utente deve comunicare agli altri utenti in modo evidente e chiaro che l’accesso ai Servizi di Emergenza non è disponibile tramite i Servizi di Comunicazione di Azure durante l’anteprima privata o pubblica e che dovranno quindi ricorrere ad altri strumenti mentre il prodotto è ancora in anteprima.

MICROSOFT E I SUOI RAPPRESENTANTI NON SARANNO RESPONSABILI, QUALUNQUE SIA LA NATURA GIURIDICA O SECONDO EQUITÀ, DI ALCUN RECLAMO (INCLUSI I RECLAMI DI TERZI), DANNO O PERDITA (E L’UTENTE INDENNIZZERÀ, DIFENDERÀ E MANLEVERÀ MICROSOFT DA TUTTI TALI RECLAMI) DERIVANTE DA O CORRELATA ALL’IMPOSSIBILITÀ DI UTILIZZARE I SERVIZI DI COMUNICAZIONE DI AZURE NELLA VERSIONE DI ANTEPRIMA PRIVATA O NELLA VERSIONE DI ANTEPRIMA PUBBLICA PER CONTATTARE I SERVIZI DI EMERGENZA.

Prezzi

Nonostante le condizioni nel contratto multilicenza della Società, i prezzi fissi non si applicano ai Servizi di Comunicazione di Azure ("ACS"). I prezzi ACS si basano sul mercato e dipendono da fornitori terzi di servizi di telecomunicazione. I prezzi disponibili al momento di ciascun acquisto sono, in qualsiasi momento, soggetti a modifica. La Società può fare riferimento al portale di Azure per eventuali variazioni dei prezzi.

Assegnazione e Portabilità del Numero

I numeri di telefono che vengono assegnati alla Società durante un programma di anteprima verranno restituiti a Microsoft al termine del programma fatto salvo quanto diversamente concordato da Microsoft. Durante l’anteprima privata e quella pubblica i numeri di telefono sono idonei alla portabilità.

Interoperabilità di Microsoft Teams

L’interoperabilità tra i Servizi di Comunicazione di Azure e Microsoft Teams consente alle applicazioni e agli utenti della Società di partecipare alle chiamate, alle riunioni e alla chat di Teams. È responsabilità della Società garantire che gli utenti della sua applicazione siano avvisati quando la registrazione o la trascrizione è abilitata durante una chiamata o una riunione di Teams. Microsoft segnalerà alla Società tramite l’API dei Servizi di Comunicazione di Azure che la registrazione o la trascrizione ha avuto inizio e la Società dovrà, a sua volta, comunicare questo fatto, in tempo reale, ai propri utenti all’interno dell’interfaccia utente dell’applicazione.

Commenti

Microsoft potrà inviare richieste di commenti all’utente per comprendere il funzionamento del servizio e gli eventuali miglioramenti da apportare. L’utente acconsente a ricevere sondaggi e richieste di commenti. Ai sensi della normativa dell’Unione Europea in materia di diritto alla protezione dei dati personali, durante la raccolta e il trattamento dei commenti Microsoft agisce in qualità di titolare dei dati. Poiché i commenti della società sono essenziali allo sviluppo dei servizi in anteprima, tale trattamento è necessario per l’esecuzione del presente contratto.

Registrazione Chiamata

In numerosi paesi e stati sono in vigore leggi e regolamenti che spesso richiedono il consenso degli utenti alla registrazione delle loro comunicazioni durante chiamate video, voce e PSTN. È responsabilità della Società utilizzare le funzionalità di registrazione delle chiamate in conformità alla legge. La Società dovrà ottenere il consenso delle parti delle comunicazioni registrate conformemente alle leggi applicabili a ciascun partecipante.

Criteri di messaggistica

Il cliente e i suoi utenti finali devono rispettare i criteri di messaggistica dei Servizi di comunicazione di Azure. I criteri di messaggistica si applicano alle comunicazioni tramite SMS, MMS, posta elettronica e WhatsApp.  Microsoft si riserva il diritto di sospendere o rimuovere l'accesso ai Servizi di comunicazione di Azure per il cliente o per i suoi utenti finali che non rispettano i criteri di messaggistica. I criteri di messaggistica sono disponibili all'indirizzo https://docs.microsoft.com/azure/communication-services/concepts/telephony-sms/messaging-policy.


API di Azure per FHIR® e Servizi per i dati sanitari di Azure (Funzionalità di Anteprima)

L'API di Azure per FHIR e i Servizi per i dati sanitari di Azure sono servizi disponibili a livello generale. Queste condizioni si applicano solamente alle funzionalità in anteprima ("Funzionalità di Anteprima") dell'API di Azure per FHIR e dei Servizi per i dati sanitari di Azure. Le Funzionalità di Anteprima includono determinate API non definitive, tra cui versioni correlate non definitive di strumenti, prodotti software e servizi destinati a essere incorporati nelle API di Azure per FHIR o nei Servizi per i dati sanitari di Azure. Poiché le Società controllano la distribuzione delle Funzionalità di Anteprima, sono autorizzate a utilizzare tali Funzionalità di Anteprima per trattare i Dati Personali o altri dati soggetti a requisiti elevati di conformità alle normative e alla legge. Tutte le altre condizioni per l'anteprima di Azure (e altre condizioni valide) si applicano all'utilizzo da parte della Società delle Funzionalità di Anteprima.

La Società continua a essere responsabile di quanto segue: (i) di stabilire se le Funzionalità di Anteprima siano appropriate per il trattamento di dati soggetti a leggi o regolamenti specifici e (ii) di assicurare che l'utilizzo di tali Funzionalità di Anteprima sia conforme agli obblighi legali e normativi della Società.

I risultati derivati dall'utilizzo delle Funzionalità di Anteprima che consentono alla Società di applicare trasformazioni ai dati variano in base a fatturi come dati inseriti e funzionalità selezionate dalla Società. Microsoft non è in grado di valutare i risultati delle Funzionalità di Anteprima per determinare l'accettabilità dei casi d'uso e delle esigenze di conformità della Società. Non vi è alcuna garanzia che i risultati delle Funzionalità di Anteprima soddisfino requisiti legali, normativi o di conformità specifici.

Dichiarazione di Non Responsabilità per il Dispositivo Medico

La Società dà atto che l'Anteprima delle API di Azure per il Settore Sanitario (1) non sia concepita, né fornita come dispositivo medico né intenda sostituirlo e (2) non sia concepita per sostituire un consulto, una diagnosi, un trattamento o un parere medico di un professionista né intenda farlo e non dovrà nemmeno essere utilizzata in tal senso. La responsabilità della Società consiste unicamente nell'ottenere i consensi da parte degli utenti finali per l'implementazione delle Funzionalità di Anteprima e nel mostrare gli avvisi, le dichiarazioni di non responsabilità e le accettazioni agli utenti finali in relazione a tale implementazione.

FHIR® è il marchio registrato di HL7 e viene utilizzato con il consenso di HL7.


Microsoft Defender per IoT

Il sensore di rete Enterprise IoT, una nuova funzionalità di Azure Defender per IoT, è attualmente in ANTEPRIMA. Per le società che hanno implementato il sensore di rete EIoT e che sono anche società attive in possesso di Microsoft Defender XDR (Microsoft Defender per endpoint), Microsoft Defender per IoT tratterà e archivierà i dati della sottoscrizione di Microsoft Defender per endpoint e i due prodotti si integreranno perfettamente per presentare un'unica vista di inventario unificata tra i portali. Verranno inclusi i dati di origine di Microsoft Defender per endpoint relativi a tutti i dispositivi supportati da Microsoft Defender per endpoint, ovvero i dispositivi gestiti, i dispositivi che potrebbero essere gestiti, i dispositivi di rete e i dispositivi IoT (scoperti nell’ambito della funzionalità Individuazione dei Dispositivi). Gli impegni in materia di gestione dei dati e del diritto alla protezione dei dati personali applicabili a Microsoft Defender per IoT, e non a Microsoft Defender per endpoint, saranno validi per tali dati. Ulteriori informazioni sono disponibili nella documentazione di Enterprise IoT. Inoltre, utilizzando il sensore di rete Enterprise IoT, l'utente autorizza i tecnici di Microsoft ad accedere e a usare i suoi dati per consentire la creazione, la verifica e l'ottimizzazione di modelli di analisi.

Qualora l'utente non desideri abilitare tale accesso, NON DOVRÀ UTILIZZARE LA TECNOLOGIA DI ANTEPRIMA.


Funzionalità di condivisione della Raccolta di Calcolo di Azure

La Raccolta di Calcolo di Azure ("ACG") contiene una funzionalità che consente al proprietario o delegato di una sottoscrizione di Azure di creare raccolte all'interno della propria sottoscrizione di Azure, e le risorse in tali raccolte sono accessibili per altri utenti o community di Azure come nuovo tipo di risorsa. Gli utenti di Azure possono quindi accedere e distribuire tali risorse che possono includere, a titolo esemplificativo e non esaustivo, script, immagini di macchine virtuali o applicazioni di macchine virtuali (qui indicate come "Risorse della Raccolta") solo per creare Macchine Virtuali di Azure all'interno della sottoscrizione di Azure.

Se sceglie di condividere le Risorse della Raccolta, la Società accetta quanto segue:

(i) se la Società non fornisce una licenza separata per le Risorse della Raccolta a livello della Raccolta o in ogni Risorsa della Raccolta, la Società fornisce una licenza a tutti gli utenti autorizzati, includendo i diritti di utilizzo, modifica e ripubblicazione di tali Risorse della Raccolta in Azure; e

(ii) consente a Microsoft di rendere le Risorse della Raccolta condivise disponibili per tali utenti in una modalità e una posizione scelte da Microsoft.


Accesso al cloud di Azure Orbital

Definizioni

Per "Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital" si intende il servizio di Azure che consente l'accesso ai Servizi di Microsoft Azure tramite una rete satellitare. L'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital include le tecnologie associate, le informazioni, i materiali e gli aggiornamenti e i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital forniti per l'utilizzo con l'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital.

Per "Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital" si intende l'hardware (ad es., terminali degli utenti, router), ad eccezione dei Dispositivi di Azure Stack Edge (definiti separatamente di seguito), fornito da Microsoft appositamente per consentire l'utilizzo dell'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital.

Per "Dispositivi Azure Stack Edge" di intendono i dispositivi hardware, compreso il Software, che sono offerti come parte della famiglia di dispositivi Azure Stack Edge come descritto in https://azure.microsoft.com/products/azure-stack/edge e ottenuti separatamente dalla Società ai sensi dell'accordo esistente con Microsoft che disciplina l'utilizzo dei Dispositivi Azure Stack Edge da parte della Società.

Per "Software" si intende qualsiasi componente software Microsoft fornito con (o per l'installazione su) un Dispositivo di Accesso al Cloud di Azure Orbital per l'uso in combinazione con l'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital Azure, compresi tutti gli strumenti, gli aggiornamenti e la documentazione associata.

Utilizzo dei Dispositivi di Accesso al cloud di Azure Orbital

Microsoft concede alla Società l'autorizzazione per l'utilizzo dei Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure unicamente per partecipare alla valutazione dell'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital, in base a quanto segue:

  1. Determinazione dell'Idoneità della Società. La Società accetta (i) di essere il solo responsabile nel determinare l'idoneità dell'utilizzo dell'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital come descritto nelle presenti condizioni, e (ii) che Microsoft non ha alcuna responsabilità nei confronti della Società o di qualsiasi altra terza parte per eventuali perdite di dati o altri danni. La Società deve valutare le capacità e le funzionalità dell'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital sulla base delle applicazioni e dei carichi di lavoro previsti della Società per stabilire se l'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital sia idonea per l'uso previsto della Società allo scopo di valutare l'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital. L'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital viene fornita senza contratto di servizio (ad es. per tempo di attività, supporto alla risoluzione dei problemi e così via) e senza impegni dell'assistenza clienti.
  2. Nessun Trasferimento, Accesso o Modifica. La Società accetta di non vendere, cedere o trasferire i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital e di non visualizzare, aprire, modificare, disassemblare o altrimenti alterare direttamente o indirettamente (tramite terze parti) i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital o qualsiasi Software.
  3. Solo Stati Uniti. L'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital, compresi eventuali Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital, viene fornita per l'utilizzo solo negli Stati Uniti e nei relativi territori. Le Società non governative non devono trasportare o utilizzare un Dispositivo di Accesso al Cloud di Azure Orbital al di fuori degli Stati Uniti o dei relativi territori.
  4. Sottoscrizione ad Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital. Come parte dell'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital, Microsoft consente alla Società di utilizzare i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital finché la Società ha una sottoscrizione attiva all'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital. Se la Società non ha più una sottoscrizione attiva e non restituisce i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital, Microsoft può considerare i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital smarriti come indicato nella sezione "Proprietà e Rischio di Perdita; Responsabilità di Spedizione e Reso".

Licenza Software; Restrizioni; Attivazione

Qualsiasi Software fornito da Microsoft per l'utilizzo con l'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital viene concesso in licenza, non venduto. Microsoft concede alla Società una licenza limitata, non esclusiva e non trasferibile per utilizzare il Software fornito con il Dispositivo di Accesso al Cloud di Azure Orbital per accedere all'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital e per nessun altro scopo. Microsoft si riserva tutti gli altri diritti. Questa licenza non dà alla Società alcun diritto di, e la Società non può: (i) utilizzare o virtualizzare le funzionalità del Software separatamente dal Dispositivo di Accesso al Cloud di Azure Orbital; (ii) pubblicare, copiare, dare in locazione, concedere in leasing o prestare il Software; (iii) aggirare eventuali restrizioni tecniche nel Software o restrizioni nei Dispositivi di Accesso al cloud di Azure Orbital o nella documentazione dell'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital; (iv) separare ed eseguire parti del Software su più dispositivi; (v) installare o utilizzare software o tecnologie non Microsoft in modi contemplati in altre condizioni di licenza per la proprietà intellettuale o le tecnologie di Microsoft; o (vi) decodificare, decompilare o disassemblare il Software, o tentare di farlo, tranne nei casi in cui la legge applicabile lo consenta nonostante le presenti condizioni lo vietino e, in tali casi, la Società potrebbe farlo solo se la legge lo consente. In presenza di un conflitto tra le presenti condizioni e qualsiasi condizione di licenza separata per eventuali moduli o agenti separati utilizzati con il Dispositivo di Accesso al Cloud Azure, le condizioni di licenza separate per tali moduli o agenti disciplinano e controllano l'utilizzo di tali moduli o agenti. La Società non può usare il Software per confronti o "benchmarking," ad eccezione di motivi interni della Società, né pubblicare o divulgare i risultati ottenuti.

Attivazione del Software e Consenso all'Utilizzo dei Dati per fornire le Anteprime di Accesso al Cloud di Azure Orbital

Quando applicabile, l'attivazione del Software associa l'utilizzo del Software con un dispositivo specifico. Durante l'attivazione e l'uso successivo del Dispositivo di Accesso al Cloud di Azure Orbital, il Software può inviare a Microsoft informazioni sul Software e sull'Accesso al Cloud di Azure Orbital, tra cui proprietà del dispositivo (ad es., numeri di nodo, chassis e componente, versioni software e firmware, timestamp di registrazione e così via) e dettagli sull'ambiente della Società (ad es., indirizzi IP del dispositivo, nome del dispositivo, ora e aggiornamento dell'indirizzo IP del server). Microsoft utilizza tali informazioni per rendere le Anteprime di Accesso al Cloud di Azure Orbital disponibili per la Società. Utilizzando il Software e i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital, la Società acconsente alla trasmissione di tali informazioni a Microsoft.

Prodotti non Microsoft

Microsoft può rendere Prodotti Non Microsoft disponibili per la Società tramite l'uso da parte della stessa dell'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital, tramite uno store online Microsoft (ad es., Azure Marketplace) o come componente del Dispositivo di Accesso al Cloud di Azure Orbital. Se la Società installa o utilizza un Prodotto Non Microsoft con l'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital, la Società non può farlo in un modo che renderebbe la tecnologia o la proprietà intellettuale di Microsoft soggette a obblighi che vanno oltre quelli espressamente inclusi nel contratto di licenza della Società. Per comodità della Società, Microsoft può includere gli addebiti per determinati Prodotti Non Microsoft nella fattura della Società per i Servizi Online. Tuttavia, Microsoft non si assume alcuna responsabilità per eventuali Prodotti Non Microsoft. La Società è l'unica responsabile per qualsiasi Prodotto Non Microsoft che installa o utilizza con l'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital o acquista o gestisce tramite uno store online Microsoft. L'utilizzo della Società di qualsiasi Prodotto Non Microsoft è disciplinato dalle condizioni di licenza, servizio e/o privacy in essere tra la Società e l'editore del Prodotto Non Microsoft (se presenti).

Proprietà e Rischio di Perdita; Responsabilità di Spedizione e Reso

Proprietà e Rischio di Perdita

Tutti i diritti, i titoli di proprietà e gli interessi in relazione a ogni Dispositivo di Accesso al Cloud di Azure Orbital sono e rimangono proprietà di Microsoft. Fatto salvo quanto espressamente indicato nelle presenti condizioni, non sono garantiti diritti per qualsiasi Dispositivo di Accesso al Cloud di Azure Orbital (in relazione a brevetti, copyright, segreti commerciali, marchi registrati o altri diritti proprietari). La Società è responsabile del controllo dei Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital alla ricezione da parte del operatore e per segnalare tempestivamente eventuali danni all'indirizzo aoca@microsoft.com. La Società è responsabile dell'intero rischio di perdita o eventuale danno (che non rientri nell'usura prevista) per i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital, da quando questi vengono consegnati dall'operatore all'indirizzo di spedizione designato della Società fino a quando l'operatore designato da Microsoft non accetta i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital per la spedizione di reso.

Microsoft può addebitare alla Società un corrispettivo per un dispositivo smarrito per i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital se la Società non fornisce i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital all'operatore designato da Microsoft per il reso o non restituisce i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital ai sensi della Sezione "Spedizione e Reso di Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital" di seguito entro 30 giorni dalla fine dell'utilizzo da parte della Società dell'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital. Microsoft si riserva il diritto di addebitare un corrispettivo per dispositivi smarriti o danneggiati.

Spedizione e Reso di Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital

La Società è responsabile di un corrispettivo di spedizione una tantum per la spedizione dei Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital che include da Microsoft alla Società e la spedizione di reso degli stessi. Quando restituisce i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital a Microsoft, la Società imballa e spedisce gli stessi secondo le istruzioni di Microsoft, ovvero avvalendosi di un operatore designato da Microsoft e i materiali di imballaggio forniti da Microsoft. La Società imballa e spedisce i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital secondo le istruzioni di imballaggio di Microsoft.

Corrispettivi

La Società può usare altri servizi Microsoft Azure insieme all'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital, e Microsoft ritiene tali servizi separati che potrebbero essere soggetti a costi e corrispettivi a consumo separati. A mero titolo esemplificativo, Archiviazione di Azure e Calcolo di Azure sono servizi Azure separati e, se utilizzati (anche in combinazione con l'utilizzo dell'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital), si applicano servizi Azure a consumo separati.

I corrispettivi della sottoscrizione all'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital vengono fatturati a una tariffa fissa mensile. Se la Società decide di annullare l'Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital prima della scadenza del programma di Anteprima di Accesso al Cloud di Azure Orbital, la Società deve fornire a Microsoft un avviso dell'annullamento via e-mail all'indirizzo aoca@microsoft.com e i corrispettivi della sottoscrizione applicabili saranno valutati per la durata del mese in cui Microsoft riceve ed elabora la restituzione dei Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital.

Clienti di enti pubblici

Spostare un Dispositivo di Accesso al Cloud di Azure Orbital tra Sedi del Cliente di Enti Pubblici

I Clienti di Enti Pubblici in possesso di Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital possono, a esclusivo carico e rischio del Cliente di Enti Pubblici, trasportare i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital in sedi diverse del Cliente di Enti Pubblici conformemente alla presente Sezione e ai requisiti delle presenti condizioni. Il Cliente di Enti Pubblici è responsabile di ottenere a proprio carico e rischio qualsiasi licenza di esportazione, licenza di importazione e altra autorizzazione ufficiale per l'esportazione e l'importazione dei Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital e il Software associato e i dati del Cliente di Enti Pubblici a una sede diversa del Cliente di Enti Pubblici. Il Cliente di Enti Pubblici è inoltre responsabile dello sdoganamento presso tale sede diversa e si fa carico di tutti i dazi, le imposte e altri addebiti ufficiali pagabili al momento dell'importazione, oltre a eventuali costi e rischi inerenti all'espletamento delle formalità alla frontiera in modo tempestivo. Il Cliente di Enti Pubblici accetta di rispettare ed essere responsabile per le leggi e i regolamenti commerciali di importazione, esportazione e generali qualora il Cliente di Enti Pubblici decidesse di trasportare i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital al di fuori dei confini nazionali in cui il Cliente di Enti Pubblici riceve i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital. Fermo restando quanto sopra, se il Cliente di Enti Pubblici trasporta i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital in una sede diversa come indicato nella presente Sezione, il Cliente di Enti Pubblici accetta di restituire i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital alla sede del Paese in cui il Cliente di Enti Pubblici li ha ricevuti inizialmente, prima di spedire i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital a Microsoft. I Clienti di Enti Pubblici riconoscono che esistono rischi inerenti alla spedizione di dati su e in combinazione con i Dispositivi di Accesso al Cloud di Azure Orbital, e che Microsoft non ha alcuna responsabilità nei confronti del Cliente di Enti Pubblici per eventuale danno, furto o perdita relativi a un Dispositivo di Accesso al Cloud di Azure Orbital o a qualsiasi dato archiviato su uno di essi, compreso il transito.

Termini Univoci per il Governo Federale degli Stati Uniti

Se qualsiasi clausola di queste condizioni, o una delle clausole di riferimento incorporate nelle presenti condizioni (a) consente il rinnovo automatico dei servizi e/o dei corrispettivi; (b) richiede che la legge disciplinare sia diversa dalla legge federale degli Stati Uniti d'America; o (c) viola altrimenti la legge federale degli Stati Uniti applicabile, tali disposizioni non saranno applicabili. Se qualsivoglia clausola delle presenti condizioni, o una delle clausole di riferimento incorporate nel presente documento, contiene una disposizione di risarcimento, tale disposizione non verrà applicata in forma di risarcimento da parte degli Stati Uniti d'America nei confronti di Microsoft o di qualsiasi altra parte.


Azure per operatori (Anteprima)

Dati personali

Determinati prodotti Azure per operatori possono consentire alla Società di trattare Dati personali come parte dell'Anteprima. Se l'utilizzo da parte della Società di un prodotto Azure per operatori comporta trattamento di Dati personali, tale utilizzo non sarà considerato una "Anteprima" secondo l'autorità per la protezione dei dati. La Società non deve utilizzare i prodotti Azure per operatori per trattare altri dati soggetti a requisiti di conformità legali o normativi. 

Risorse tecniche

Microsoft può fornire alla Società risorse umane tecniche con finalità limitate e s titolo gratuito per consentire l'utilizzo di un prodotto Azure per operatori durante l'Anteprima. Tali risorse tecniche sono soggette alle Condizioni per l'utilizzo dei prodotti di servizi professionali. Microsoft non ha l'obbligo di fornire risorse tecniche.

Azure Operator Insights

Dati della Società. La Società può, a sua sola discrezione, scegliere di condividere i Dati della Società con Microsoft e le sue consociate per consentire l'utilizzo di Azure Operator Insights. In tale caso, la Società accetta e autorizza Microsoft e le sue affiliate, per la durata della Sottoscrizione all'Anteprima della Società: (a) ad accedere alle risorse Azure della Società; (b) a condurre revisione umana dei Dati della Società svolta da informatici e scienziati dei dati di Microsoft e delle sue consociate per finalità compatibili con lo sviluppo e la fornitura di Azure Operator Insights; e (c) a trasferire, conservare e trattare Dati personali contenuti nei Dati della Società negli Stati Uniti d'America o in qualsiasi altro paese/area geografica nel quale Microsoft o le sue consociate dispongono di stabilimenti.

La Società concede qui a Microsoft e alle sue consociate per la durata della Sottoscrizione all'Anteprima della Società una licenza non esclusiva, mondiale, perpetua, irrevocabile e a titolo gratuito sui Dati della Società per il loro uso da parte di Microsoft e delle sue consociate dei Dati della Società per finalità compatibili con lo sviluppo e la fornitura di Azure Operator Insights.


Azure Machine Learning (funzionalità di anteprima)

I modelli di terze parti che Microsoft rende disponibili nel Registro di sistema del modello di Azure Machine Learning Model e/o nel catalogo di modelli sono ritenuti Prodotti Non Microsoft soggetti alle condizioni per i Prodotti Non Microsoft nelle Condizioni dei Prodotti Microsoft. L'uso del cliente di tali modelli di terze parti è governato dalle condizioni di licenza di terze parti fornite in relazione al modello.


Sicurezza dei contenuti di Azure AI

Utilizzo consentito. Sicurezza dei contenuti di Azure AI consente di applicare tag a testo, immagini e determinati contenuti multimodali, permettendo ai clienti di filtrare e rimuovere i contenuti dannosi. L'invio di contenuti dannosi a Sicurezza dei contenuti di Azure AI nelle modalità di utilizzo del servizio previste non è considerato una violazione dei Criteri di utilizzo altrimenti applicabili. Accetti di usare il sistema solo per filtrare e non raccogliere i contenuti dannosi.

Contenuto di esempio. Se scegli di fornirci degli esempi di tuoi contenuti ("Contenuto di esempio") per aiutarci ad adattare il servizio alle tue esigenze come descritto nella documentazione dedicata al servizio, accetti (a) che controlleremo e useremo tali contenuti conformemente alla documentazione, e (b) che rispetterai le indicazioni presenti nella documentazione, come quella che vieta di includere informazioni personali, riservate o commercialmente sensibili nel Contenuto di esempio.


Azure Health Bot con OpenAI di Azure (Anteprima privata con accesso limitato)

Servizio con accesso limitato

Azure Health Bot con OpenAI di Azure è un Servizio con accesso limitato in anteprima privata ed è soggetto alle condizioni delle  Anteprime di Servizi di IA Generativa Microsoft contenute nel presente documento. Il Servizio OpenAI di Azure e Azure Health Bot con OpenAI di Azure richiedono la registrazione e Microsoft potrebbe limitare l'accesso in base ai criteri di idoneità. Azure Health Bot con OpenAI di Azure è progettato solo per motivi di valutazione e test interni e non è destinato all'utilizzo esterno o all'utilizzo con pazienti o altri utenti finali al momento.

Dichiarazione di non responsabilità

Le tecnologie e gli strumenti basati sull'intelligenza artificiale, tra cui Azure Health Bot con OpenAI di Azure, possono commettere errori e non sempre forniscono informazioni complete o precise. È tua responsabilità: (1) condurre test completi e valutare se il suo utilizzo è adatto allo scopo, e (2) identificare e limitare eventuali rischi o danni per gli utenti finali associati al suo utilizzo.

Azure Health Bot e OpenAI di Azure non sono progettati, destinati o resi disponibili per: (1) un dispositivo medico, o (2) un sostituto di consulenze mediche professionali, diagnosi, trattamenti o pareri e non deve essere utilizzato per sostituire o come sostituto di consulenze mediche professionali, diagnosi, trattamenti o pareri. È tua esclusiva responsabilità mostrare e/o ottenere i consensi, gli avvisi, le dichiarazioni di non responsabilità e i riconoscimenti appropriati.

L'output di Azure Health Bot con OpenAI di Azure non riflette le opinioni di Microsoft. La precisione e l'affidabilità delle informazioni fornite da Azure Health Bot o dall'API OpenAI di Azure potrebbero variare e non sono garantite. Microsoft declina ogni responsabilità relativamente a eventuali danni dovuti all'utilizzo o all'attendibilità delle informazioni fornite da Azure Health Bot con OpenAI di Azure o l'API OpenAI di Azure.


Anteprime di Servizi di IA Generativa Microsoft

Le Anteprime delle funzionalità di IA generativa, tra cui Copilot, all'interno dei servizi di Azure sono soggette alla sezione dei Servizi di IA Generativa Microsoft delle Condizioni Universali di Licenza per i Servizi Online nelle Condizioni per l'Utilizzo dei Prodotti (https://www.microsoft.com/licensing/terms/product/ForOnlineServices/all) e non sono destinate all'uso in produzione o in un ambiente operativo attivo a meno che non siano esplicitamente progettate come anteprime pronte per la produzione nella documentazione del prodotto.

Accesso ai dati e relativo utilizzo. Nell'ambito della fornitura delle Anteprime dei Servizi di IA Generativa Microsoft, Microsoft tratterà e archivierà i Dati dei Clienti inviati al servizio, oltre al Contenuto di Output, per monitorare ed evitare eventuali utilizzi o output dannosi o inappropriati del servizio. I dipendenti Microsoft autorizzati possono controllare i dati che attivano i nostri sistemi automatizzati per analizzare e verificare il potenziale uso improprio, a meno che la documentazione del prodotto per una determinata Anteprima dei Servizi di IA Generativa Microsoft non indichi esplicitamente che tale analisi non viene effettuata.   

Condizioni di Ricerca Bing. Per qualsiasi componente delle Anteprime dei Servizi di IA Generativa Microsoft con tecnologia Bing, come indicato nella documentazione del prodotto, l'utilizzo del Cliente di Bing è disciplinato dal Contratto di Servizi Microsoft (https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2178408) e dall'Informativa sulla Privacy di Microsoft (https://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=521839), tranne per il fatto che le limitazioni relative agli usi non commerciali non si applicano ai Prodotti disponibili a pagamento tramite contratti multilicenza Microsoft. L'Addendum sulla Protezione dei Dati non si applica all'uso del Cliente della Ricerca Bing all'interno delle Anteprime dei Servizi di IA Generativa Microsoft.


Video Indexer di Azure AI Edge (anteprime)

Video Indexer di Azure AI sta rilasciando una versione locale denominata Video Indexer di Azure AI Edge. Le Condizioni per l'Utilizzo dei Prodotti Microsoft si applicano all'utilizzo delle anteprime da parte del Cliente, ad eccezione dei casi in cui vengono fornite ulteriori condizioni per le anteprime come di seguito.

Limitazioni e diritti sull'utilizzo

a) Generale. Il Cliente può installare e utilizzare un qualsiasi numero di copie del software sui propri dispositivi, solo per sviluppare e testare le applicazioni del Cliente. Il Cliente non potrà usare il software in un ambiente di produzione attivo a meno che non sia autorizzato da Microsoft ai sensi di un altro contratto.

b) Registrazione con Abbonamento ad Azure. Il Cliente registrerà il software con il suo abbonamento ad Azure valido e la registrazione può comportare la misurazione e la fatturazione di Microsoft.

Software con scadenza

a) Periodo. Questo contratto diventa effettivo all'accettazione da parte del Cliente e termina all'evento che si verifica per primo tra (i) 30 giorni dopo la prima disponibilità di un rilascio commerciale del software o (ii) alla risoluzione del contratto da parte di Microsoft. Microsoft può estendere il presente contratto a propria esclusiva discrezione.

b) Avviso. Puoi ricevere notifiche periodiche di promemoria per questa data tramite il software.

c) Accesso ai dati. Potresti non essere in grado di accedere ai dati utilizzati nel software quando questo cesserà di funzionare.

Codec video

a) H.265/HE.Standard video VC. Questo prodotto include la tecnologia di codifica H.265/HEVC. L'accesso ad Advance LLC richiede la seguente comunicazione:

LA TECNOLOGIA H.265/HEVC IN QUESTO PRODOTTO È COPERTA DA UNA O PIÙ DICHIARAZIONI DEI BREVETTI HEVC DISPONIBILI QUI: https://patentlist.accessadvance.com/.

b) Standard video H.264/AVC.Questo prodotto include la tecnologia di codifica AVC. MPEG LA LLC richiede la seguente comunicazione:

Il presente prodotto è concesso in licenza ai sensi della licenza per il portafoglio di brevetti AVC per l'utilizzo personale e non commerciale di un consumatore al fine di (i) codificare video in conformità allo standard AVC ("VIDEO AVC") e/o (ii) decodificare VIDEO AVC codificati da un consumatore impegnato in un'attività personale e non commerciale e/o ricevuti da un fornitore di video autorizzato a fornire VIDEO AVC. Nessuna licenza viene concessa o sarà implicita per qualsiasi altro utilizzo. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Web di MPEG LA LLC. Vedi https://www.MPEGLA.COM.

c) Standard video VC-1. Questo prodotto include la tecnologia di codifica VC-1. MPEG LA LLC richiede la seguente comunicazione:

Il presente prodotto è concesso in licenza ai sensi della licenza per il portafoglio di brevetti VC-1 per l'utilizzo personale e non commerciale di un consumatore al fine di (i) codificare video in conformità allo standard VC-1 ("Video VC-1") e/o (ii) decodificare video VC-1 codificati da un consumatore impegnato in un'attività personale e non commerciale e/o ricevuti da un fornitore di video autorizzato a fornire video VC-1. Nessuna licenza viene concessa o sarà implicita per qualsiasi altro utilizzo. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Web di MPEG LA LLC. Vedi https://www.MPEGLA.COM.


Offuscamento Analizzatore video di Azure AI per file multimediali (anteprima)

Limitazioni e diritti sull'utilizzo.

a) Non è progettato per l'uso in produzione. L'utente non potrà eseguire il software in un ambiente di produzione attivo a meno che non sia autorizzato da Microsoft ai sensi di un altro contratto.

b) Registrazione con Abbonamento ad Azure. L'utente accetta di registrarsi al software con un abbonamento Azure valido.

Software con scadenza.

a) Periodo. Questo contratto diventa effettivo all'utilizzo da parte dell'utente e termina all'evento che si verifica per primo tra (i) 30 giorni dopo la prima disponibilità di un rilascio commerciale del software o (ii) alla risoluzione del contratto da parte di Microsoft.

b) Avviso. È possibile ricevere notifiche periodiche di promemoria per questa data tramite il software.

c) Accesso ai dati. L'utente potrebbe non essere in grado di accedere ai dati utilizzati nel software quando questo cesserà di funzionare.

Codec video.

a) Standard video 264/AVC. Questo prodotto include la tecnologia di codifica AVC. MPEG LA LLC richiede la seguente comunicazione:

Il presente prodotto è concesso in licenza ai sensi della licenza per il portafoglio di brevetti AVC per l'utilizzo personale e non commerciale di un consumatore al fine di (i) codificare video in conformità allo standard AVC ("VIDEO AVC") e/o (ii) decodificare VIDEO AVC codificati da un consumatore impegnato in un'attività personale e non commerciale e/o ricevuti da un fornitore di video autorizzato a fornire VIDEO AVC.  Nessuna licenza viene concessa o sarà implicita per qualsiasi altro utilizzo. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Web di MPEG LA LLC. Vedi https://www.MPEGLA.COM.


Data Manager di Microsoft Azure per l'agricoltura (anteprima)

Connettore a un servizio provider

Un connettore a un software ("Provider") o servizio ("Servizio provider") di terze parti consente il trasferimento di dati tra Data Manager di Microsoft Azure per l'agricoltura ("ADMA") e il Servizio provider e può facilitare l'esecuzione di carichi di lavoro su o con il Servizio provider. Fornendo informazioni sulle credenziali per il Servizio provider a Microsoft, il Cliente autorizza Microsoft a trasferire i dati tra ADMA e il Servizio provider, facilitare l'esecuzione di un carico di lavoro su o con il Servizio provider e ricevere e restituire i risultati associati. Con "Informazioni sulle credenziali" si intendono dati che consentono l'accesso a un Servizio provider per abilitare il trasferimento di dati dal Servizio provider a un Servizio online Microsoft e possono includere, tra le altre, credenziali, token di valutazione e/o aggiornamento, chiavi, segreti e qualsiasi altro dato per autenticare, cercare e recuperare dati dal Servizio provider.

Accesso al Servizio provider

Il Cliente riconosce e accetta che: (i) il Cliente ha un contratto in vigore con il Provider per l'uso del Servizio provider, (ii) il Cliente è responsabile per eventuali costi applicati dal Provider, (iii) il Servizio provider non è gestito ne è di proprietà di Microsoft e che Microsoft non controlla e non è responsabile della privacy, della sicurezza né delle pratiche di conformità del Provider, (iv) dopo l'abilitazione, Microsoft può avviare il trasferimento continuo di tali dati usando le Informazioni sulle credenziali fornite dal Cliente e (v) Microsoft continuerà a trasferire tali dati dal Servizio provider finché il Cliente non disabiliterà il connettore corrispondente.

Diritto a usare i dati del Servizio provider

Il Cliente dichiara e garantisce di aver diritto a: (i) trasferire i dati archiviati o gestiti dal Provider ad ADMA e a (ii) elaborare tali dati in ADMA e in qualsiasi altro servizio online Microsoft.

Telemetria

Anche se in fase di anteprima, Microsoft può raccogliere informazioni di telemetria importanti come il percorso delle richieste API per valutare i problemi di debug che potrebbero insorgere. Alcuni dei dati di telemetria potrebbero essere archiviati al di fuori della regione geografica in cui è stato effettuato il provisioning dell'istanza ADMA.


Microsoft Fabric (anteprima)

OneLake e carichi di lavoro

Quando abiliti e/o accedi a Microsoft Fabric, otterrai l'accesso a OneLake e a diversi dati e carichi di lavoro e funzionalità di analisi tra cui, ad esempio, il servizio Power BI, Data Factory, Synapse Data Warehouse, Synapse Data Science, Synapse Data Engineering, Synapse Real-Time Analytics. Per chiarezza, l'uso di Power BI continua a essere soggetto ai diritti e alle condizioni specifici del servizio Power BI inclusi nel contratto.

Unità di capacità

Microsoft Fabric offre una capacità condivisa che consente a un set di unità di capacità di alimentare il calcolo nei carichi di lavoro e nelle funzionalità di Microsoft Fabric. Le unità di capacità ("CU") sono unità di misura che rappresentano un pool di potenza di calcolo necessario. La potenza di calcolo è necessaria per eseguire query, processi o attività.

Il consumo CU rappresenta lo sforzo di calcolo sottostante necessario per le attività eseguite durante l'elaborazione dal carico di lavoro o dalla funzionalità di Microsoft Fabric corrispondente.

​Archiviazione

OneLake è un repository di archiviazione dei dati integrato in Microsoft Fabric e offre un percorso centralizzato per archiviare tutti i dati organizzativi, se scegli di usarlo. Power BI continua a offrire funzionalità di archiviazione separate che non si basano su Microsoft Fabric. L'archiviazione di OneLake è fornita a una tariffa separata da quella delle CU. 

Tariffe valide

Microsoft può addebitare dei costi per le CU fornite. Le CU possono essere usate nei carichi di lavoro o funzionalità di Microsoft Fabric. CU aggiuntive possono essere acquistate come capacità di Fabric o capacità di Power BI Premium. In base al percorso selezionato per ottenere CU, i termini di anteprima di Microsoft Fabric e i requisiti di acquisto di Azure o Power BI Premium elencati nel contratto sono applicabili al provisioning delle CU. Le tariffe si basano sulla quantità di carichi di lavoro e funzionalità di Microsoft Fabric di cui viene effettuato il provisioning in un periodo di fatturazione.

Integrazioni basate su OpenAI di Azure

Le anteprime di Copilot e di altre funzionalità generative di intelligenza artificiale nei carichi di lavoro e nelle funzionalità di Microsoft Fabric si basano sul servizio OpenAI di Azure e il relativo uso è soggetto a condizioni separate dal titolo Anteprime dei Servizi di IA Generativa Microsoft e incluse nelle Condizioni per l'utilizzo supplementari delle anteprime di Microsoft Azure.


Anteprima Workbench per la simulazione e la modellazione di Azure 

Le presenti condizioni supplementari dell'Anteprima di Workbench per la simulazione e la modellazione di Azure ("Anteprima Workbench") si applicano all'abbonato dell'Anteprima Workbench ("Cliente") e ai relativi Utenti autorizzati (definiti in basso).  Anteprima Workbench offre al Cliente la capacità di generare una o più aree di lavoro virtuali sicure per la collaborazione (ognuna delle quali detta "Chamber").  Per ogni Chamber, il Cliente può approvare Utenti interni o esterni all'organizzazione per accedere ai Dati clienti nella Chamber ("Utente autorizzato"). I "Dati cliente" sono definiti nel contratto che disciplina l'uso di Azure applicabile per il Cliente o l'Utente autorizzato e, per gli scopi indicati nelle condizioni dell'Anteprima, includono tutti gli elementi in tale definizione forniti sia dai Clienti sia dagli Utenti autorizzati.

  • Il Cliente e non Microsoft è l'unico responsabile di: (1) selezionare gli Utenti autorizzati, (2) assegnare Chamber per gli Utenti autorizzati, (3) identificare i ruoli degli Utenti autorizzati (ad esempio, "Utente autorizzato amministrativo" o "Utente autorizzato generico") e (4) identificare i requisiti di connettività appropriati.
  • Il Cliente accetta che gli Utenti autorizzati accedano, analizzino, contribuiscano e modifichino tutti i Dati del cliente nelle Chamber assegnate degli Utenti autorizzati. La rimozione di eventuali Dati del cliente da una Chamber deve essere richiesta dall'Utente autorizzato amministrativo della Chamber e approvata dal Cliente.

  • Il Cliente e i relativi Utenti autorizzati sono gli unici responsabili dei contenuti e dell'uso dei Dati del cliente introdotti o modificati in una Chamber.  Senza limitare quanto sopra, il Cliente e gli Utenti autorizzati proteggeranno e conserveranno tutti i diritti nei Dati del cliente necessari per Microsoft per fornire l'Anteprima Workbench senza violare i diritti di terze parti o altrimenti imporre eventuali obblighi aggiuntivi a Microsoft.

  • Il Cliente è responsabile di tutti i costi di utilizzo dell'Anteprima Workbench e di Azure generati dagli Utenti autorizzati nelle Chamber del Cliente; Microsoft non distribuisce i costi né fattura separatamente gli Utenti autorizzati.

  • Essendo un'anteprima, l'Anteprima Workbench può presentare bug o non funzionare nel modo previsto e, così come precisato nel contratto applicabile che disciplina l'uso di Azure, viene fornita "così com'è" con tutte le garanzie esplicite e implicite declinate.  Di conseguenza, l'Anteprima Workbench viene fornita a scopo di test e valutazione e non è destinata all'uso in produzione. Inoltre, in relazione alle distribuzioni dell'Anteprima Workbench nel Microsoft Government Community Cloud (GCC), tutti gli accrediti di sicurezza di base generalmente associati alle offerte di Microsoft GCC sono declinati interamente, inclusi tutti gli accrediti del livello di impatto DoD e FEDRAMP e gli attestati di conformità correlati.

  • Microsoft non concede in licenza software tecnico commerciale (ad esempio, software "EDA" di progettazione elettronica) con l'Anteprima Workbench. A un certo punto dell'anteprima pubblica, l'Anteprima Workbench potrebbe consentire ai Clienti e ai relativi Utenti autorizzati a concedere in licenza tramite provider di terze parti (ognuno definito "Provider") tale software di progettazione commerciale e altri strumenti e risorse da usare nelle Chamber ("Soluzioni del provider").  Tutte le Soluzioni del Provider vengono fornite dal Provider (non da Microsoft) ai sensi delle condizioni per l’utilizzo e delle informative sulla privacy proprie del Provider. Microsoft non è una parte di tali condizioni d'uso e informative sulla privacy aggiuntive. I Clienti sono responsabili di eventuali costi applicati dai Provider per l'uso delle Soluzioni del provider e per la violazione delle Condizioni d'uso dei Provider da parte del Cliente o dei relativi Utenti autorizzati.

Microsoft Copilot per Azure

Microsoft Copilot per Azure è in anteprima e soggetto alle condizioni delle Anteprime dei Servizi di IA Generativa Microsoft contenute nel presente documento.


Studio AI della piattaforma Azure

Studio AI della piattaforma Azure è un servizio in anteprima che unisce le funzionalità di più servizi di Azure AI. Se si accede in o tramite Studio AI della piattaforma Azure, i servizi sono soggetti alle condizioni di licenza applicabili alle Anteprime.

Condizioni aggiuntive

Le funzionalità ottenute tramite Studio AI della piattaforma Azure sono soggette alle condizioni dei servizi applicabili nelle Condizioni per l'Utilizzo dei Prodotti, tra cui, senza limitazione e come applicabile, le condizioni per:

  • Azure Machine Learning
  • Servizi Cognitivi e Servizi di Intelligenza Artificiale Applicata (tra cui Servizi con Accesso Limitato, Servizio OpenAI di Azure e Servizi TTS Personalizzati e l'uso di Voci sintetiche)

Registro/Catalogo Modelli

I modelli di terze parti che Microsoft rende disponibili nel Catalogo Modelli e/o Registro Modelli di Studio AI della piattaforma Azure sono Prodotti Non Microsoft soggetti alle condizioni per i Prodotti Non Microsoft nelle Condizioni dei Prodotti Microsoft. L'uso da parte del Cliente di qualsiasi modello ottenuto o aperto tramite Catalogo Modelli e/o Registro Modelli è disciplinato dalle condizioni di licenza fornite in relazione al modello.