Contratto di Servizio per Azure Cosmos DB

Ultimo aggiornamento: maggio 2019

Azure Cosmos DB è il servizio di database multimodello distribuito globalmente di Microsoft. Offre una distribuzione globale chiavi in mano su qualsiasi numero di regioni Azure, scalando e replicando in modo trasparente i dati ovunque si trovino gli utenti. Il servizio offre SLA completi al 99,99% che copre le garanzie di produttività, consistenza, disponibilità e latenza per gli account di database Cosmos DB inclusi in una singola regione di Azure configurata con uno qualsiasi dei cinque livelli di coerenza o account di database che coprono più regioni di Azure, configurati con uno qualsiasi dei quattro livelli di coerenza non assoluti. Azure Cosmos DB consente di configurare multiple regioni Azure come endpoint scrivibili per un Account Database. In tale configurazione, Cosmos DB offre un Livello di Servizio del 99,999% per la disponibilità sia in lettura sia in scrittura.

Il presente Contratto di Servizio per i Microsoft Online Services (il presente “Contratto di Servizio”) è parte del contratto multilicenza Microsoft della società (il “Contratto”). I termini in maiuscolo utilizzati, ma non definiti, nel presente Contratto di Servizio avranno il significato assegnato loro nel Contratto. Il presente Contratto di Servizio si applica ai Microsoft Online Services riportati di seguito (un “Servizio” o i “Servizi”), ma non ai servizi con marchio separato resi disponibili con tali Servizi o ad essi collegati oppure collegati a qualsiasi software locale erogato nell’ambito di un Servizio.

Qualora Microsoft non raggiunga né mantenga i Livelli di Servizio descritti nel presente Contratto di Servizio per ciascun Servizio, la società potrà essere idonea a ricevere un credito per una parte dei corrispettivi mensili pagati per il servizio. Microsoft non modificherà le condizioni del Contratto di Servizio durante il periodo di validità iniziale della sottoscrizione della società; tuttavia, in caso di rinnovo della sottoscrizione, la versione del presente Contratto di Servizio in vigore all’inizio del periodo di rinnovo verrà applicata a tutto il periodo di rinnovo. Microsoft comunicherà con un preavviso di almeno 90 giorni eventuali variazioni sostanziali sfavorevoli al presente Contratto di Servizio.

Definizioni

Periodo Mensile Applicabile” indica, nel caso di un mese solare nel quale sia dovuto un Credito di Servizio, il numero di giorni per i quali la società ha sottoscritto un Servizio.

Corrispettivi Mensili Applicabili al Servizio” indica i corrispettivi totali effettivamente pagati dalla società per un Servizio che vengono applicati al mese in cui è dovuto il Credito di Servizio.

Tempo di Inattività” è definito per ogni Servizio nelle Condizioni Specifiche per i Servizi che seguono.

Codice Errore” indica che un’operazione non ha avuto esito positivo, ad esempio un codice di stato HTTP nell’intervallo 5xx.

Connettività Esterna” indica un traffico di rete bidirezionale su protocolli supportati, quali HTTP e HTTPS, che può essere inviato e ricevuto tramite un indirizzo IP pubblico.

Evento Imprevisto” indica (i) qualsiasi evento singolo o (ii) qualsiasi gruppo di eventi che provoca un Tempo di Inattività.

Portale di Gestione” indica l’interfaccia Web, fornita da Microsoft, tramite la quale le società potranno gestire il Servizio.

Credito di Servizio” indica la percentuale dei Corrispettivi Mensili Applicabili per il Servizio accreditati alla società in seguito all’approvazione del reclamo da parte di Microsoft.

Livello di Servizio” indica le metriche di erogazione definite nel presente Contratto di Servizio che Microsoft accetta di rispettare per la fornitura dei Servizi.

Risorsa di Servizio” indica una singola risorsa disponibile per essere utilizzata in un Servizio.

Codice di Riuscita” indica che un’operazione ha avuto esito positivo, ad esempio un codice di stato HTTP nell’intervallo 2xx.

Periodo di Supporto” indica il periodo di tempo durante il quale viene supportata la funzionalità di un Servizio o la compatibilità con un prodotto o servizio specifico.

Condizioni

Reclami
Perché Microsoft prenda in considerazione un reclamo, la società dovrà sottoporlo al supporto tecnico di Microsoft Corporation, comprese tutte le informazioni necessarie a Microsoft per convalidarlo, incluse, a titolo esemplificativo: (i) la descrizione dettagliata dell’Evento Imprevisto, (ii) le informazioni riguardanti l’ora e la durata del Tempo di Inattività, (iii) il numero e le ubicazioni degli utenti interessati (se applicabile) e (iv) le descrizioni dei tentativi effettuati per risolvere l’Evento Imprevisto quando si è verificato.

Per quanto riguarda un reclamo relativo a Microsoft Azure, Microsoft dovrà riceverlo entro due mesi dal termine del mese di fatturazione nel quale si è verificato l’Evento Imprevisto oggetto del reclamo. Per quanto riguarda i reclami relativi a tutti gli altri Servizi, Microsoft dovrà ricevere il reclamo entro la fine del mese solare successivo al mese in cui si è verificato l’Evento Imprevisto. Ad esempio, qualora l’Evento Imprevisto si verifichi il 15 febbraio, Microsoft dovrà ricevere il reclamo e tutte le informazioni necessarie entro il 31 marzo.

Microsoft valuterà tutte le informazioni ragionevolmente disponibili e determinerà in buona fede se alla società spetta un Credito di Servizio. Microsoft porrà in essere sforzi ragionevoli sotto il profilo commerciale per analizzare i reclami nel mese successivo ed entro quarantacinque (45) giorni dalla loro ricezione. Per essere idonea a ricevere un Credito di Servizio, la società dovrà essere adempiente al Contratto. Qualora Microsoft decida che alla società spetti un Credito di Servizio, applicherà tale credito ai Corrispettivi Mensili Applicabili per il Servizio della società.

Qualora la società abbia acquistato più di un Servizio (non come pacchetto), potrà proporre reclami in conformità alla procedura descritta sopra come se ciascun Servizio fosse coperto da un singolo Contratto di Servizio. Ad esempio, qualora la società abbia acquistato sia Exchange Online che SharePoint Online (non nell’ambito di un pacchetto) e durante il periodo di validità della sottoscrizione un Evento Imprevisto avesse causato un Tempo di Inattività per entrambi i Servizi, la società potrebbe essere idonea a ricevere due Crediti di Servizio distinti (uno per ciascun Servizio), proponendo due reclami ai sensi del presente Contratto di Servizio. Nell’eventualità che per un particolare Servizio non venga soddisfatto più di un Livello di Servizio a causa del medesimo Evento Imprevisto, la società dovrà scegliere solo un Livello di Servizio ai sensi del quale proporre un Reclamo per tale Evento Imprevisto. Salvo quanto diversamente stabilito in un Contratto di Servizio specifico, per un Periodo Mensile Applicabile è consentito solo un Credito di Servizio.

Crediti di Servizio
I Crediti di Servizio sono l’unico ed esclusivo rimedio della società in caso di problemi di erogazione e disponibilità di qualsiasi Servizio ai sensi del Contratto e del presente Contratto di Servizio. La società non potrà unilateralmente interrompere il pagamento dei Corrispettivi Mensili Applicabili per il Servizio in caso di problemi di erogazione e disponibilità.

I Crediti di Servizio si applicano solo ai corrispettivi pagati per il Servizio, la Risorsa di Servizio o il livello di Servizio specifico per il quale non è stato soddisfatto un Livello di Servizio. Laddove i Livelli di Servizio si applichino a Risorse di Servizio singole o a livelli di Servizio specifici, i Crediti di Servizio sono validi solo per i corrispettivi pagati per la Risorsa di Servizio o il livello di Servizio interessato, a seconda dei casi. I Crediti di Servizio concessi in un mese qualsiasi di fatturazione per un particolare Servizio o Risorsa di Servizio non potranno in alcun caso superare i corrispettivi mensili del servizio pagati dalla società per il Servizio o la Risorsa di Servizio, a seconda dei casi, nel mese di fatturazione.

Qualora la società acquisti i Servizi nell’ambito di un pacchetto o di altra offerta singola, i Corrispettivi Mensili Applicabili per il Servizio e il Credito di Servizio per ciascun Servizio verranno calcolati in misura proporzionale.

Qualora la società abbia acquistato un Servizio da un rivenditore, riceverà un credito di servizio direttamente dal rivenditore e il rivenditore riceverà un Credito di Servizio direttamente da Microsoft. Il Credito di Servizio si baserà su un prezzo stimato al dettaglio per il Servizio applicabile, stabilito da Microsoft a sua ragionevole discrezione.

Limitazioni
Il presente Contratto di Servizio e gli eventuali Livelli di Servizio applicabili non sono validi in caso di problemi di erogazione o disponibilità:

  1. dovuti a fattori al di fuori del ragionevole controllo di Microsoft (ad esempio, calamità naturali, guerra, atti di terrorismo, rivolte o azioni governative oppure problemi di rete o guasti del dispositivo all’esterno dei data center di Microsoft, sia sul sito della società o tra il sito della società e il data center di Microsoft);
  2. derivanti dall’utilizzo di servizi, hardware o software non forniti da Microsoft, inclusi, a titolo esemplificativo, i problemi causati da larghezza di banda inadeguata o correlati al software o ai servizi di terzi;
  3. causati dall’utilizzo di un Servizio da parte della società, qualora tale società non si sia attenuta all’indicazione fornita da Microsoft su come utilizzare diversamente il Servizio;
  4. durante o in relazione alle versioni in anteprima, non definitive, beta o di valutazione di un Servizio, una funzionalità o un software (come stabilito da Microsoft) o agli acquisti effettuati utilizzando i crediti ottenuti tramite le sottoscrizioni Microsoft;
  5. risultanti dall’attività non autorizzata o dalla mancanza di attività richiesta da parte della società o dei suoi dipendenti, appaltatori o fornitori o di coloro che agiscono per conto della società oppure di chiunque abbia accesso alla rete Microsoft tramite le password o le apparecchiature della società o in altro modo derivanti dal mancato rispetto delle procedure di sicurezza appropriate;
  6. derivanti dal mancato rispetto delle configurazioni necessarie, dal mancato uso delle piattaforme supportate e dalla non conformità ai criteri di utilizzo oppure causati dall’utilizzo del Servizio da parte della società in modo non conforme alle caratteristiche e alla funzionalità del Servizio (ad esempio, tentativi di eseguire operazioni non supportate) o alla documentazione o alle indicazioni pubblicate da Microsoft;
  7. derivanti da input, istruzioni o argomenti erronei (ad esempio, richieste di accesso a file inesistenti);
  8. risultanti da tentativi della società di eseguire operazioni che superino le quote ordinate o derivanti dalla limitazione imposta da Microsoft circa i comportamenti offensivi sospetti;
  9. in seguito all’utilizzo da parte della società delle funzionalità del Servizio fuori dai relativi Periodi di Supporto o
  10. per le licenze prenotate, ma non acquistate, al momento dell’Evento Imprevisto.

I Servizi acquistati tramite i contratti multilicenza Open, Open Value e Open Value Subscription e i Servizi della famiglia di prodotti Office 365 Small Business Premium acquistati sotto forma di codice Product Key non sono idonei a ricevere i Crediti di Servizio basati sui corrispettivi per il servizio. Per quanto riguarda tali Servizi, qualsiasi Credito di Servizio per il quale la società potrà essere idonea verrà accreditato sotto forma di tempo di servizio (ad esempio, giorni) anziché di corrispettivi per il servizio ed eventuali riferimenti a “Corrispettivi Mensili Applicabili per il Servizio” saranno eliminati e sostituiti da “Periodo Mensile Applicabile”.

Definizioni aggiuntive

"Contenitore" è un contenitore di elementi di dati e un'unità di scala per transazioni e query.

Le “RU consumate” sono la somma delle Unità di Richiesta consumate da tutte le richieste che vengono elaborate dal Contenitore Azure Cosmos DB in un determinato secondo.

Un “Account di database” è la risorsa di livello superiore del modello di risorse Azure Cosmos DB. Un account di database di Azure Cosmos DB contiene uno o più database.

Richieste Non Riuscite” indica le richieste all’interno delle Richieste Totali che restituiscono un Codice di Errore oppure che non riescono a restituire un Codice di Riuscita entro i limiti superiori massimi documentati nella tabella che segue.

Le Richieste di lettura non riuscite” sono richieste all'interno delle Richieste di lettura totali, che restituiscono un codice di errore o non restituiscono un codice di successo entro i limiti massimi superiori documentati nella tabella seguente.

Operazione Limite superiore massimo della latenza di elaborazione
Tutte le operazioni di configurazione dell’Account Database 2 Minuti
Aggiunta di una nuova Area 60 Minuti
Failover Manuale 5 Minuti
Operazioni Risorse 5 Secondi
Operazioni Multimediali 60 Secondi

Le “RU con provisioning” sono il totale delle unità di richiesta con provisioning per un determinato Contenitore Azure Cosmos DB per un determinato secondo.

Le “Richieste limitate in velocità” sono richieste che restituiscono un codice di stato 429 dal Contenitore Azure Cosmos DB indicando che le RU consumate hanno superato le RU con provisioning per una partizione nel Contenitore per un determinato secondo.

L’Unità di richiesta (RU) è una misura del throughput in Azure Cosmos DB.

Risorsa” indica un insieme di persone giuridiche indirizzabili tramite un URI associate a un Account Database.

Richieste Riuscite” indica le Richieste Totali meno le Richieste Non Riuscite.

Richieste Totali” indica l’insieme di tutte le richieste, incluse le Richieste con Velocità Limitata e tutte le Richieste Non Riuscite, di Risorse entro un intervallo di un’ora in una determinata sottoscrizione di Azure durante un mese di fatturazione.

Le Richieste di lettura totali” sono l’insieme di tutte le richieste di lettura, incluse le Richieste limitate in velocità e le Richieste di lettura non riuscite, emesse rispetto a Risorse entro un intervallo di un’ora in una determinata sottoscrizione di Azure durante un mese di fatturazione.

Contratto di Servizio relativo alla disponibilità

Frequenza di Lettura con Errori” indica il numero totale di Richieste di Lettura Non Riuscite diviso per le Richieste di Lettura Totali in tutte le Risorse di una determinata sottoscrizione di Azure in uno specifico intervallo di un’ora. Qualora il numero di Richieste di Lettura Totali in uno specifico intervallo di un’ora sia zero, la Frequenza di Lettura con Errori relativa a tale intervallo sarà pari allo 0%.

Frequenza di Esecuzioni con Errori” indica il numero totale di Richieste Non Riuscite diviso per le Richieste Totali in tutte le Risorse di una determinata sottoscrizione di Azure in uno specifico intervallo di un’ora. Qualora il numero di Richieste Totali in uno specifico intervallo di un’ora sia zero, la Frequenza di Esecuzioni con Errori relativa a tale intervallo sarà pari allo 0%.

Frequenza Media di Esecuzioni con Errori” per un mese di fatturazione indica la somma delle Frequenze di Esecuzioni con Errori per ogni ora del mese di fatturazione divisa per il numero totale di ore del mese di fatturazione.

Frequenza Media di Letture con Errori” per un mese di fatturazione indica la somma delle Frequenze di Letture con Errori per ogni ora del mese di fatturazione divisa per il numero totale di ore del mese di fatturazione.

Percentuale di disponibilità mensile” per Azure Cosmos DB Service implementato tramite account di database con ambito in una singola regione di Azure configurata con uno qualsiasi dei cinque livelli di coerenza o account di database che abbracciano più regioni, configurati con uno qualsiasi dei quattro livelli di coerenza non assoluti, calcolata sottraendo dal 100% il tasso medio di errore per una determinata sottoscrizione di Microsoft Azure in un mese di fatturazione. La Percentuale Mensile di Disponibilità è rappresentata dalla seguente formula:

% di Tempo di Attività Mensile = 100% - Frequenza Media di Esecuzioni con Errori

Credito di Servizio:

Percentuale Mensile di Disponibilità Credito di Servizio
< 99,99% 10%
< 99% 25%

La Percentuale di Disponibilità Lettura Mensile” del Servizio Azure Cosmos DB distribuito mediante account di database configurato per abbracciare due o più regioni è calcolata sottraendo dal 100% la Frequenza Media Letture con Errori per un determinato periodo di sottoscrizione di Microsoft Azure in un mese di fatturazione. La Percentuale di Disponibilità Lettura Mensile è rappresentata dalla seguente formula:

% di Tempo di Attività Disponibilità Lettura Mensile = 100% - Frequenza Media di Lettura con Errori

Credito di Servizio:

Percentuale di Disponibilità Lettura Mensile Credito di Servizio
< 99,999% 10%
< 99% 25%

La Percentuale Mensile di Disponibilità di Sedi Multiple di Scrittura” del Servizio Azure Cosmos DB distribuito mediante account di database configurato per abbracciare multiple regioni di Azure con sedi scrivibili multiple, è calcolata sottraendo dal 100% la Frequenza Media Errori per un determinato periodo di sottoscrizione di Microsoft Azure in un mese di fatturazione. La Percentuale Mensile di Disponibilità è rappresentata dalla seguente formula:

% di Tempo di Attività Mensile = 100% - Frequenza Media di Esecuzioni con Errori

Credito di Servizio:

Percentuale Mensile di Disponibilità di Sedi Multiple di Scrittura Credito di Servizio
< 99,999% 10%
< 99% 25%

Contratto di Servizio relativo al throughput

Richieste Non Riuscite di Velocità Effettiva” sono le Richieste con Velocità Limitata che restituiscono un Codice di Errore, prima che le RU Utilizzate abbiano superato le RU di cui è stato eseguito il Provisioning per una partizione del Contenitore per un determinato secondo.

Frequenza di Esecuzioni con Errori” indica il numero totale di Richieste Non Riuscite di Velocità Effettiva diviso per le Richieste Totali in tutte le Risorse di una determinata sottoscrizione di Azure in uno specifico intervallo di un’ora. Qualora il numero di Richieste Totali in uno specifico intervallo di un’ora sia zero, la Frequenza di Esecuzioni con Errori relativa a tale intervallo sarà pari allo 0%.

Frequenza Media di Esecuzioni con Errori” per un mese di fatturazione indica la somma delle Frequenze di Esecuzioni con Errori per ogni ora del mese di fatturazione divisa per il numero totale di ore del mese di fatturazione.

La “Percentuale di Throughput Mensile” del Servizio Azure Cosmos DB è calcolata sottraendo dal 100% la Frequenza Media Esecuzioni con Errori per un determinato periodo di sottoscrizione di Microsoft Azure in un mese di fatturazione. La Percentuale di Velocità Effettiva Mensile è rappresentata dalla seguente formula:

% di Tempo di Throughput Mensile = 100% - Frequenza Media di Esecuzioni con Errori

Credito di Servizio:

Percentuale di Velocità Effettiva Mensile Credito di Servizio
< 99,99% 10%
< 99% 25%

Contratto di Servizio relativo alla coerenza

K” indica il numero di versioni di un determinato elemento di dati per il quale il testo orale è in ritardo rispetto al testo scritto.

T” indica un determinato intervallo di tempo.

Livello di Coerenza” indica il contesto di una particolare richiesta di lettura che supporta le garanzie di coerenza. Nella tabella che segue sono visualizzate le garanzie associate ai Livelli di Coerenza. Si noti che la Sessione, lo Stallo Limitato, il Prefisso Coerente e i Livelli di Coerenza Completa sono tutti definiti come livelli "non assoluti".

Livello di coerenza Garanzie di Coerenza
Elevate Linearizzabilità
Session Read Your Own Write
(Nell’Ambito della Scrittura)
Monotonic Read
Consistent Prefix
Bounded Staleness Read Your Own Write
(Nell’Ambito della Scrittura)
Monotonic Read
(In un Solo Ambito)
Consistent Prefix
Staleness Bound < K,T >
Consistent Prefix Consistent Prefix
Eventual Eventual

Frequenza di Violazione della Coerenza” indica le Richieste Riuscite che potrebbero non essere consegnate quando le garanzie di coerenza definite per il Livello di Coerenza scelto vengono divise per le Richieste Totali in tutte le Risorse di una determinata sottoscrizione di Azure in uno specifico intervallo di un’ora. Qualora il numero di Richieste Totali in uno specifico intervallo di un’ora sia zero, la Frequenza di Violazione della Coerenza relativa a tale intervallo sarà pari allo 0%.

La “Frequenza Media di Violazione della Coerenza” per un mese di fatturazione indica la somma delle Frequenze di Violazione della Coerenza per ogni ora del mese di fatturazione divisa per il numero totale di ore del mese di fatturazione.

La “Percentuale di Ottenimento di Coerenza Mensile” del Servizio Azure Cosmos DB è calcolata sottraendo dal 100% la Frequenza Media delle Violazioni di Coerenza per un determinato periodo di sottoscrizione di Microsoft Azure in un mese di fatturazione.

% di Coerenza Mensile = 100% - Frequenza Media di Violazione di Coerenza

Credito di Servizio:

Percentuale di Raggiungimento della Coerenza Mensile Credito di Servizio
< 99,99% 10%
< 99% 25%

Contratto di Servizio relativo alla latenza

Per “Applicazione” si intende un'applicazione Azure Cosmos DB distribuita all'interno di una area di Azure locale con rete accelerata abilitata e utilizzando l’SDK client Azure Cosmos DB configurato con connessione diretta TCP per una determinata sottoscrizione di Microsoft Azure in un mese di fatturazione.

N” indica il numero di Richieste Riuscite per una determinata Applicazione che esegue le operazioni di lettura o scrittura di un elemento di dati con una dimensione del payload inferiore o uguale a 1 KB in un’ora specifica.

S” indica l’insieme dei tempi di risposta delle Richieste Riuscite ordinato in base alla latenza e in senso crescente per una determinata Applicazione che esegue le operazioni di lettura o scrittura di un documento con una dimensione del payload inferiore o uguale a 1 KB in un’ora specifica.

Rango Ordinale” indica il 99° percentile che utilizza il metodo dei ranghi più vicini rappresentato dalla seguente formula:

Rango Ordinale = (99 / 100) * N

Latenza P99” indica il valore in corrispondenza del Rango Ordinale di S.

Ore di Latenza Eccessive” indica il numero totale di intervalli di un’ora durante i quali le Richieste Riuscite inviate da un’Applicazione hanno restituito una Latenza P99 maggiore o uguale a 10 ms per le operazioni di lettura dell’elemento di dati o a 10 ms per le operazioni di scrittura dell’elemento di dati. Se il numero di Richieste riuscite in un determinato intervallo di un’ora è pari a zero, le Ore di Latenza in Eccesso per tale intervallo sono 0.

Frequenza Media di Latenza Eccessiva” per un mese di fatturazione indica la somma delle Ore di Latenza Eccessive divisa per il numero totale di ore del mese di fatturazione.

Percentuale di Ottenimento Latenza P99 Mensile” per una data applicazione Azure Cosmos DB implementata tramite account di database con ambito in una singola regione di Azure configurata con uno qualsiasi dei cinque livelli di coerenza o account di database che abbracciano più regioni, configurati con uno qualsiasi dei quattro livelli di coerenza non assoluti, calcolata sottraendo dal 100% la Frequenza Media di Latenza in Eccesso per una determinata sottoscrizione di Microsoft Azure in un mese di fatturazione. La Percentuale di Raggiungimento della Latenza P99 Mensile è rappresentata dalla seguente formula:

% Ottenimento Latenza P99 Mensile = 100% - Frequenza Media di Latenza in Eccesso

Credito di Servizio:

Percentuale di Raggiungimento della Latenza P99 Mensile Credito di Servizio
< 99,99% 10%
< 99% 25%

Cronologia Versione

1.3 Ultimo aggiornamento: maggio 2019
Note sulla versione: SLA di scrittura migliorato a 10 ms per tutti gli account.

1.2 Ultimo aggiornamento: Settembre 2018
Note sulla versione: Contratto di Servizio in scrittura migliorato quando diverse regioni Azure sono configurate come punti finali scrivibili. Aggiunta di una latenza in scrittura di 10 ms per le Applicazioni Ottimizzate di Rete.

1.1 Ultimo aggiornamento: novembre 2017
Note sulla versione: Azure Cosmos DB supporta ora una nuova configurazione: Account di database distribuiti su più regioni con Coerenza assoluta, questa configurazione ha SLA di coerenza, throughput e disponibilità di lettura. Lo SLA per le configurazioni esistenti (account di database Cosmos DB con ambito in una singola regione configurati con uno dei cinque livelli di coerenza o account di database distribuiti su più regioni, configurati con uno dei quattro livelli di coerenza non assoluti) resta lo stesso. La coerenza chiarita garantisce una tabella con termini standard di settore.

1.0 Ultimo aggiornamento: maggio 2017
Note sulla versione: Servizio rinominato in Azure Cosmos DB.