Condizioni per l’Utilizzo dei Servizi di Microsoft Azure

Ultimo aggiornamento: settembre 2014

Modalità di Utilizzo Accettabili

Né il licenziatario né coloro che accedono ai Servizi tramite il licenziatario potranno utilizzare i Servizi:

  • violando leggi, regolamenti, provvedimenti o ordini governativi;
  • per violare i diritti altrui;
  • per tentare di accedere in modo non autorizzato a servizi, dati, account o reti oppure di interferire con essi, con qualsiasi mezzo;
  • per falsificare informazioni presenti nei protocolli o nelle intestazioni dei messaggi di posta elettronica, ad esempio lo “spoofing”;  
  • per distribuire posta indesiderata o malware;
  • in alcun modo che possa danneggiare i Servizi o pregiudicarne l’utilizzo da parte di altri;
  • in situazioni ad alto rischio, ovvero in situazioni in cui il mancato funzionamento o gli errori dei Servizi potrebbero essere causa di morte o di gravi lesioni alle persone oppure di danni fisici o ambientali gravi.

Macchine Virtuali

La funzione di Macchina Virtuale consente al licenziatario di eseguire un server virtuale con uno tra i numerosi sistemi operativi di sua scelta. Il licenziatario potrà caricare la propria immagine di Macchina Virtuale o scegliere tra immagini di Macchine Virtuali preconfigurate disponibili presso Microsoft o terzi. 

Il licenziatario accetta di garantire i diritti necessari per eseguire tutto il software (incluso il sistema operativo) all’interno della propria Macchina Virtuale. Il licenziatario è responsabile delle patch, della configurazione e della gestione del sistema operativo e di altri prodotti software presenti all’interno della propria Macchina Virtuale. Il licenziatario non potrà disattivare, manomettere né in altro modo tentare di aggirare il meccanismo di fatturazione che misura l’utilizzo orario da parte sua della Macchina Virtuale e del software in essa contenuto.

Microsoft Azure potrà offrire al licenziatario la possibilità di eseguire Windows Server e altri prodotti software di Microsoft in una Macchina Virtuale. Il licenziatario potrà utilizzare tale software esclusivamente all’interno del servizio online Microsoft Azure e solo insieme a un qualsiasi ruolo applicabile di Microsoft Azure, il cui uso è consentito. Il licenziatario non avrà altri diritti ai sensi delle presenti condizioni di licenza di eseguire il software (ad esempio, il licenziatario non potrà eseguire copie sui propri server on-premise a meno che non sia autorizzato da una licenza specifica).

Windows Server

L’utilizzo di una Macchina Virtuale contenente una versione qualsiasi di Windows Server è soggetto alle seguenti condizioni aggiuntive.

Limitazioni relative all’Utilizzo. Il licenziatario non potrà utilizzare la seguente funzionalità nel software:

  • Rights Management Services

Servizi Desktop Remoto. Le Licenze SAL (Subscriber Access License) per i Servizi Desktop Remoto (RDS) acquistate tramite il Contratto di Licenza Microsoft Services Provider (SPLA) potranno essere utilizzate per fornire la funzionalità di interfaccia utente grafica sulle macchine virtuali di Microsoft Azure. Le Licenze CAL RDS acquistate tramite altri programmi per Contratti Multilicenza, incluso il Contratto Enterprise, non potranno essere utilizzate con le macchine virtuali di Microsoft Azure. La funzionalità Virtual Desktop Infrastructure non potrà essere utilizzata sulle macchine virtuali di Microsoft Azure.

Hosting. Qualora il licenziatario usi il software per ospitare una soluzione accessibile o utilizzabile da terzi, tale soluzione dovrà consistere di un’applicazione o servizio di proprietà del licenziatario o di terzi oppure da questi ottenuto in licenza.

Tecnologia di Archiviazione dei Dati. Il software server include la tecnologia di archiviazione dei dati denominata Windows Internal Database o Microsoft SQL Server Desktop Engine per Windows. I componenti del software server utilizzano queste tecnologie per archiviare i dati. Il licenziatario non potrà utilizzare né accedere in altro modo a queste tecnologie ai sensi delle presenti condizioni di licenza.

Icone, immagini, suoni. Mentre il software è in esecuzione, il licenziatario potrà utilizzare, ma non condividere, le icone le immagini, i suoni e i supporti di memorizzazione. Le immagini, i suoni e i supporti di memorizzazione campione in dotazione con il software sono esclusivamente per uso non commerciale.

Comunicazioni relative al Trasferimento dei Dati. Le comunicazioni applicabili a Windows Server, indicate nel documento Comunicazioni relative al Trasferimento dei Dati disponibile all’indirizzo http://www.microsoftvolumelicensing.com/DocumentSearch.aspx?Mode=1&Category=2 si applicano all’utilizzo del software Windows Server ai sensi delle licenze per Microsoft Azure.

Convalida

Il software aggiornerà o richiederà di tanto in tanto il download delle funzionalità di convalida del software. La convalida verifica che il software sia stato attivato e disponga di una regolare licenza. La convalida consente inoltre di utilizzare alcune funzionalità del software o di ottenere vantaggi aggiuntivi. Per ulteriori informazioni, il licenziatario potrà visitare la pagina https://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=39157&clcid=0x410.

Durante la verifica di una convalida il software invierà a Microsoft informazioni sul software e il dispositivo. Tali informazioni includono la versione e il codice Product Key del software, nonché l’indirizzo del protocollo Internet del dispositivo. Microsoft non utilizza tali informazioni per individuare o contattare il licenziatario. Mediante l’utilizzo del software il licenziatario acconsente alla trasmissione di queste informazioni.

Qualora il software non disponga di una regolare licenza, la sua funzionalità potrebbe risentirne. Ad esempio, il licenziatario potrebbe dover riattivare il software o ricevere promemoria per ottenere una copia con regolare licenza del software oppure potrebbe non riuscire a ottenere alcuni aggiornamenti da Microsoft.

Il contraente potrà ottenere aggiornamenti solo per il software ricevuto da Microsoft o da fonti autorizzate. Per ulteriori informazioni su come ottenere aggiornamenti da fonti autorizzate, il licenziatario potrà visitare la pagina https://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=96552&clcid=0x410.

Store

Microsoft Azure consente al licenziatario di accedere o acquistare Prodotti Non Microsoft da terzi in un framework di provisioning e fatturazione unificato tramite funzionalità, quali Microsoft Azure Store e la raccolta di Macchine Virtuali (“Servizio Store”), in conformità alle Condizioni per Microsoft Azure Store.

Supporto Tecnico

Definizioni

“Supporto Tecnico” indica tutta l’assistenza o la consulenza fornita al licenziatario ai sensi del Contratto di Microsoft Azure.

“Fix” indica i fix, le modifiche o i miglioramenti apportati ai Prodotti, o i loro derivati, che Microsoft rilascia a livello generale, ad esempio i service pack, o che rende disponibili al licenziatario durante la fornitura di Supporto Tecnico per risolvere un problema specifico.

Fix. Qualora Microsoft renda disponibili Fix al licenziatario durante la fornitura di Supporto Tecnico, tali Fix sono concessi in licenza in conformità alle condizioni di licenza applicabili al Prodotto cui si riferiscono, a meno che non includano condizioni specifiche, nel qual caso si applicheranno tali condizioni. Qualora i Fix non siano relativi ai Servizi di Microsoft Azure, si applicheranno le condizioni per l’utilizzo fornite da Microsoft con i Fix. Nel caso non siano fornite condizioni per l’utilizzo, il licenziatario avrà una licenza non esclusiva, perpetua e gratuita di utilizzare e riprodurre i Fix esclusivamente per uso interno. Il licenziatario non potrà modificare, cambiare il nome del file né combinare i Fix con altro codice per computer che non sia di Microsoft.

Lavoro Pre-esistente. Tutti i diritti riguardanti il codice per computer o qualsiasi altro materiale scritto non basato su codice sviluppato o in altro modo ottenuto da o per le parti o le relative Consociate e indipendente dal Contratto di Microsoft Azure del licenziatario (“Lavoro Pre-esistente”) resteranno di esclusiva proprietà della parte che fornisce il Lavoro Pre-esistente. Durante l’erogazione del Supporto Tecnico ciascuna parte concederà all’altra, e se necessario agli appaltatori di Microsoft, una licenza temporanea e non esclusiva di utilizzare, riprodurre e modificare qualsiasi Lavoro Pre-esistente fornito all’altra parte, al solo fine di assolvere alle obbligazioni in relazione al Supporto Tecnico. Fatto salvo quanto diversamente concordato per iscritto tra le parti, Microsoft, ricevuto l’intero corrispettivo, concede al licenziatario una licenza non esclusiva, perpetua e gratuita di utilizzare, riprodurre e modificare (se applicabile) il Lavoro Pre-esistente di Microsoft messo a disposizione nell’ambito del materiale fornito con il Supporto Tecnico, esclusivamente nella forma consegnata al licenziatario ed esclusivamente per l’attività interna del licenziatario. La licenza riguardante il Lavoro Pre-esistente di Microsoft è subordinata alla conformità da parte del licenziatario alle condizioni del Contratto di Microsoft Azure. Qualora la sede del licenziatario si trovi nella Repubblica Ceca, il licenziatario dichiara che l’autore ha concesso le autorizzazioni necessarie per modificare il Lavoro Pre-esistente. Eventuali violazioni da parte del licenziatario delle condizioni del Contratto di Microsoft Azure o di qualsiasi altra informativa relativa al supporto tecnico ai sensi di tale contratto saranno un’ulteriore condizione per ottenere la licenza perpetua per il Lavoro Pre-esistente di Microsoft che Microsoft lascia al licenziatario dopo aver terminato l’erogazione del Supporto Tecnico.

Materiale. Tutti i diritti relativi a qualsiasi materiale sviluppato da Microsoft, diverso dal codice software, e fornito al licenziatario al fine di erogare il Supporto Tecnico (“Materiale”) saranno di proprietà di Microsoft, fatta eccezione per i casi in cui il suddetto Materiale costituisca il Lavoro Pre-esistente del licenziatario. Microsoft concede al licenziatario una licenza non esclusiva, perpetua, gratuita di utilizzo, riproduzione e modifica del Materiale esclusivamente per le attività interne del licenziatario e senza alcuna obbligazione di contabilizzazione o pagamento di royalty.

Codice Campione. Microsoft concede al licenziatario il diritto non esclusivo, perpetuo e gratuito di utilizzare e modificare qualsiasi codice software fornito da Microsoft allo scopo di illustrare (“Codice Campione”) e di riprodurre e distribuire il formato in codice oggetto del Codice Campione, a condizione che il licenziatario accetti di: (i) astenersi dall’utilizzare il nome, il logo o i marchi Microsoft per commercializzare il prodotto software nel quale è incorporato il Codice Campione, (ii) includere informazioni sul copyright valide nel prodotto software nel quale è incorporato il Codice Campione e (iii) indennizzare, manlevare e difendere Microsoft e i suoi fornitori da ogni e qualsiasi reclamo o azione giudiziaria, ivi incluse le spese legali che derivino o risultino dall’utilizzo o dalla distribuzione del Codice Campione.

Diritti delle Consociate. Il licenziatario potrà concedere in sublicenza alle proprie Consociate i diritti contenuti nel presente Articolo, ma le Consociate non potranno a loro volta concedere ulteriormente in sublicenza tali diritti e l’utilizzo da parte delle Consociate dovrà avvenire in conformità alle condizioni di licenza del Contratto di Microsoft Azure.

Garanzie ed Esclusione di Garanzie

Garanzia per il Supporto Tecnico. Microsoft garantisce che tutto il Supporto Tecnico verrà erogato con cura e competenza professionali.

ESCLUSIONE DI ALTRE GARANZIE. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE APPLICABILE, MICROSOFT NON RICONOSCE ED ESCLUDE TUTTE LE DICHIARAZIONI, LE GARANZIE E LE CONDIZIONI ESPRESSE, IMPLICITE O DI LEGGE DIVERSE DA QUELLE SPECIFICATAMENTE INDICATE NEL PRESENTE CONTRATTO DI SOTTOSCRIZIONE DI MICROSOFT AZURE. LA PRESENTE DICHIARAZIONE DI NON RESPONSABILITÀ INCLUDE QUALSIASI GARANZIA O CONDIZIONE DI TITOLARITÀ, DI NON VIOLAZIONE DI DIRITTI ALTRUI, DI QUALITÀ O RISULTATI SODDISFACENTI, DI COMMERCIABILITÀ (QUALITÀ NON INFERIORE ALLA MEDIA) E DI ADEGUATEZZA PER UNO SCOPO SPECIFICO, RELATIVAMENTE A CONSULENZA, RACCOMANDAZIONI, FIX, MATERIALE FORNITO CON IL SUPPORTO TECNICO E MATERIALE CORRELATO FORNITO DA MICROSOFT, DAI SUOI FORNITORI E APPALTATORI DURANTE L’EROGAZIONE DEL SUPPORTO TECNICO. 

Appendice 1: Comunicazioni

Comunicazione relativa al Trasferimento dei Dati

Il prodotto contiene una o più funzionalità software che collegano ai sistemi informatici di Microsoft o del fornitore di servizi su Internet. Tali funzionalità sono indicate nel documento Comunicazioni relative al Trasferimento dei Dati sul sito http://www.microsoftvolumelicensing.com/DocumentSearch.aspx?Mode=1&Category=2. Microsoft eroga i servizi con i prodotti tramite le funzionalità che seguono. Non sempre il licenziatario, quando una funzionalità si connetterà, riceverà una comunicazione. In determinati casi il licenziatario potrà disattivare la funzionalità o non utilizzarla.

Informazioni relative al Computer

Le funzionalità utilizzano protocolli Internet che comunicano ai sistemi appropriati informazioni relative al computer, quali l’indirizzo del protocollo Internet, il tipo di sistema operativo, il browser, il nome e la versione del software in uso, nonché il codice della lingua del dispositivo su cui viene installato il software. 

Trattamento dei Dati

Microsoft non utilizza tali informazioni per individuare o contattare il licenziatario. Microsoft utilizza queste informazioni per rendere i servizi disponibili al licenziatario quando usa il software. Microsoft potrà utilizzare le informazioni relative al computer, all’acceleratore, ai suggerimenti per la ricerca, nonché le segnalazioni di errori, malware e filtro degli URL per migliorare il software e i servizi offerti. Microsoft potrà inoltre condividere quanto sopra indicato con altri soggetti, ad esempio con i fornitori di hardware e software. Questi potranno utilizzare tali informazioni per migliorare il funzionamento dei loro prodotti con il software Microsoft.

Consenso al Trasferimento dei Dati

L’utilizzo di tali funzionalità funge da consenso alla trasmissione di informazioni relative al computer, quali l’indirizzo del protocollo Internet, il tipo di sistema operativo, il browser, il nome e la versione del software in uso, nonché il codice della lingua del dispositivo su cui viene eseguito il software.

comunicazione relativa agli Standard Video H.264/AVC, VC-1, MPEG-4, e MPEG-2

Il software potrà includere la tecnologia di compressione video H.264/AVC, VC-1, MPEG-4 Parte 2 e MPEG-2. MPEG LA, L.L.C. richiede la seguente comunicazione:

IL PRESENTE PRODOTTO È CONCESSO IN LICENZA AI SENSI DELLE LICENZE PER IL PORTAFOGLIO DI BREVETTI VIDEO AVC, VC-1, MPEG-4 PARTE 2 E MPEG-2 PER L’UTILIZZO PERSONALE E NON COMMERCIALE DI UN CONSUMATORE AL FINE DI (i) CODIFICARE VIDEO IN CONFORMITÀ AGLI STANDARD CITATI IN PRECEDENZA (“STANDARD VIDEO”) E/O (ii) DECODIFICARE VIDEO AVC, VC-1, MPEG-4 PARTE 2 O MPEG 2 CODIFICATO DA UN CONSUMATORE IMPEGNATO IN UN’ATTIVITÀ PERSONALE E NON COMMERCIALE E/O RICEVUTO DA UN FORNITORE DI VIDEO AUTORIZZATO A FORNIRE TALE VIDEO. NESSUNA LICENZA VIENE CONCESSA O SARÀ IMPLICITA PER QUALSIASI ALTRO UTILIZZO. È VIETATO UTILIZZARE QUESTO PRODOTTO PER QUALSIASI USO CHE NON SIA QUELLO PERSONALE CONFORME ALLO STANDARD MPEG-2 PER LA CODIFICA DELLE INFORMAZIONI VIDEO PER I SUPPORTI DI MEMORIZZAZIONE CRITTOGRAFATE SENZA UNA LICENZA DI MPEG LA. ULTERIORI INFORMAZIONI SONO DISPONIBILI SUL SITO WEB DI MPEG LA, L.L.C ALL’INDIRIZZO http://www.mpegla.com/main/default.aspx.

Per maggiore chiarezza, la presente comunicazione non limita né vieta l’utilizzo del software per i normali utilizzi commerciali che siano propri dell’attività commerciale svolta e non includano (i) la ridistribuzione del software a terzi o (ii) la creazione di contenuti con tecnologie conformi agli STANDARD VIDEO per la distribuzione a terzi.

Software Potenzialmente Indesiderato (Comunicazione I)

Nel caso in cui sia attivato, Windows Defender cercherà nel computer del licenziatario “spyware”, “adware” e altri software potenzialmente indesiderati. Qualora venga rilevato software potenzialmente indesiderato, verrà chiesto al licenziatario se desidera ignorarlo, disabilitarlo (metterlo in quarantena) o rimuoverlo. Qualsiasi software potenzialmente indesiderato, la cui pericolosità sia classificata come “elevata” o “grave”, verrà automaticamente rimosso dopo l’analisi, a meno che il licenziatario non modifichi l’impostazione predefinita. La rimozione o la disattivazione di software potenzialmente indesiderato potrebbe avere come conseguenza l’interruzione del funzionamento di altro software presente sul computer o l’inadempimento da parte del licenziatario di una licenza per l’utilizzo di altro software sul computer.

L'utilizzo di questo software potrebbe causare, inoltre, la rimozione o la disabilitazione di software diverso dal software potenzialmente indesiderato.