Condizioni di Microsoft Azure Marketplace

Ultimo Aggiornamento: aprile 2015

Le presenti condizioni disciplinano l’utilizzo di Microsoft Azure Marketplace, della raccolte di Macchine Viruali e di qualsiasi altra funzione di Microsoft Azure che consenta all’utente di accedere a Prodotti Non Microsoft o di acquistarli (“Marketplace”). Il Marketplace può includere prodotti o servizi (le “Offerte Marketplace” o “Offerte”) pubblicati da Microsoft e da vari editori terzi (ciascuna di tali parti editrici, un “Editore”).

  1. Acquisti e Fatturazione.
    1. Società dirette. Qualora l’utente abbia acquistato una sottoscrizione di Microsoft Azure da Microsoft, le seguenti condizioni si applicheranno all’acquisto delle Offerte Marketplace tramite tale sottoscrizione:
      1. Pagamento. L’utente si impegna a pagare tutti i corrispettivi applicabili relativi al proprio utilizzo delle Offerte Marketplace. Tali corrispettivi sono distinti e si aggiungono a quelli applicabili all’utilizzo di qualsiasi Servizio Microsoft Azure da parte dell’utente.
      2. Prezzi. I prezzi indicati per le Offerte Marketplace escludono tutte le imposte applicabili e le correzioni per cambio di valuta, salvo diversamente specificato. L’utente è l’unico responsabile del pagamento di tali imposte o di altri costi. I prezzi potrebbero essere indicati sotto forma di corrispettivi ricorrenti, per le Offerte basate su una sottoscrizione, oppure di unità di misura, come le ore trascorse o le transazioni effettuate, per le Offerte basate sull’utilizzo.
      3. Metodo di pagamento. Qualora l’utente abbia indicato a Microsoft un metodo di pagamento (ad esempio, carta di credito o altro metodo di pagamento online) in relazione alla propria sottoscrizione di Microsoft Azure, acquistando tali prodotti, l’utente autorizza Microsoft ad addebitare i costi relativi all’utilizzo delle Offerte Marketplace su tale metodo di pagamento.
      4. Fatturazione. Gli acquisti su Marketplace saranno disciplinati dalle condizioni di fatturazione e di pagamento specificate nel contratto di sottoscrizione di Microsoft Azure dell’utente e applicabili agli acquisti di offerte a consumo o prepagate. Qualora l’utente incorra in costi che non vengono elaborati durante il periodo di fatturazione dell’acquisto o dell’utilizzo, Microsoft potrà fatturare tali costi all’utente in un periodo di fatturazione successivo. Microsoft fornirà all’utente un elenco dei costi tramite il portale dell’account di Microsoft Azure, dove sarà possibile prendere visione di tali costi e stamparli. È l’unico estratto conto che Microsoft fornisce. Qualunque importo di spesa o relativo all’uso presente in luoghi che non siano l’estratto conto finale corrisponde a semplici stime e potrebbe non comprendere attività recenti o includere proiezioni basate su modelli di utilizzo passati.
      5. Aumenti di Prezzo. Laddove venga applicato un aumento di prezzo a un’Offerta Marketplace per la quale l’utente dispone di una sottoscrizione attiva, Microsoft informerà l’utente 30 giorni prima dell’aumento. Alla scadenza del periodo di preavviso di 30 giorni, l’utilizzo ininterrotto dell’Offerta Marketplace da parte dell’utente equivarrà ad autorizzare l’addebito del nuovo prezzo.
      6. Rimborsi. Fatto salvo quanto diversamente previsto dalla legge o consentito da un Editore, nessun costo è rimborsabile.
      7. Correzione delle fatture. L’eventuale segnalazione di un errore sulla fattura dovrà essere effettuata dall’utente a Microsoft entro 120 giorni dalla comparsa per la prima volta dell’errore sulla fattura. Nel caso in cui l’errore non venga segnalato a Microsoft nei tempi previsti, Microsoft non potrà essere ritenuta responsabile delle eventuali perdite risultanti dall’errore né sarà tenuta a correggere l’errore o a fornire un rimborso. Nel caso in cui Microsoft abbia rilevato un errore di fatturazione, provvederà a correggerlo entro 90 giorni.
    2. Società Indirette. Qualora l’utente abbia acquistato una sottoscrizione di Microsoft Azure da un rivenditore, l’acquisto delle Offerte Marketplace tramite tale sottoscrizione sarà disciplinato dalle condizioni di acquisto e fatturazione stabilite nel contratto con il rivenditore.
    3. In Generale. Le seguenti condizioni si applicheranno indipendentemente dalla persona giuridica da cui è stata acquistata la sottoscrizione di Microsoft Azure.
      1. Impegno Monetario. Salvo diversamente indicato in una specifica Offerta Marketplace, né i crediti di sottoscrizione Microsoft (ad esempio, le versioni di prova gratuite, MSDN o BizSpark) né i fondi degli impegni monetari potranno essere utilizzati per acquistare Offerte Marketplace. Tali acquisti verranno fatturati separatamente.
      2. Rinnovo Automatico. Qualora l’Offerta Marketplace acquistata dall’utente sia una sottoscrizione con un’opzione di rinnovo automatico, Microsoft o il rivenditore, se applicabile, potrà rinnovare automaticamente tale sottoscrizione e addebitare all’utente il costo di ciascun periodo di rinnovo, a meno che l’utente non effettui l’annullamento prima della data di rinnovo.
      3. Versioni di Prova Gratuite. Qualora l’utente utilizzi una versione di prova gratuita di una sottoscrizione di un’Offerta Marketplace, dovrà annullare tale sottoscrizione prima della scadenza del periodo di valutazione per evitare di incorrere in costi. Qualora l’utente non annulli la sottoscrizione prima della fine del periodo di prova gratuito, Microsoft potrà addebitargli l’Offerta Marketplace ai prezzi indicati al momento dell’acquisto. Qualora l’utente effettui più sottoscrizioni a Offerte di prova gratuite, il periodo di prova gratuito applicabile a tutte le sottoscrizioni decorrerà dalla data in cui l’utente ha effettuato la prima sottoscrizione e tutte le sottoscrizioni si trasformeranno successivamente in Offerte a pagamento.
      4. Annullamento. Qualora l’utente non rispetti tutte le scadenze di pagamento, Microsoft potrà sospendere o annullare l’accesso dell’utente alle Offerte Marketplace. Qualora l’accesso venga sospeso o annullato per mancato pagamento, i dati dell’utente potrebbero andare persi.
  2. Diritti sull’Utilizzo.
    1. Condizioni per l’Utilizzo degli Editori. Il diritto dell’utente di utilizzare qualsiasi Offerta Marketplace è disciplinato da condizioni per l’utilizzo separate fornite dall’Editore dell’Offerta Marketplace (“Condizioni per l’Utilizzo”). Ad eccezione delle Offerte Marketplace pubblicate da Microsoft, Microsoft non costituisce una parte delle Condizioni per l’Utilizzo degli Editori e non è vincolata da esse.
    2. Offerte BYOL (Bring-Your-Own-License). Gli Editori potranno rendere disponibili alcune Offerte Marketplace a condizione che l’utente abbia ottenuto i diritti necessari per utilizzare tali Offerte (“Offerte BYOL”) al di fuori di Marketplace. Qualora l’utente utilizzi un’Offerta BYOL, lo stesso sarà responsabile di accertarsi di disporre di diritti sufficienti per l’utilizzo dell’Offerta.
    3. Prodotti Software Microsoft. Qualora un Editore terzo pubblichi nel Marketplace un’Offerta relativa a una macchina virtuale che include un prodotto software Microsoft contenuto nell’elenco pubblicato sul sito http://azure.microsoft.com/pricing/details/virtual-machines/ (“Prodotto Software Microsoft”):
      1. Microsoft, e non l’Editore terzo, sarà il licenziante del Prodotto Software Microsoft.
      2. L’utilizzo del Prodotto Software Microsoft da parte dell’utente sarà soggetto al pagamento dei corrispettivi per il Prodotto Software Microsoft applicabili alla sottoscrizione di Microsoft Azure dell’utente o dei corrispettivi stabiliti dal rivenditore, se del caso, oltre che dei corrispettivi associati all’Offerta di terzi; e
      3. l’utilizzo di qualsiasi Prodotto Software Microsoft incluso nell’Offerta, compreso l’eventuale diritto dell’utente di utilizzare il Prodotto Software Microsoft al di fuori di Microsoft Azure, sarà disciplinato dalle condizioni di Microsoft e non dalle Condizioni per l’Utilizzo di terzi.
    4. Interfacce API (Application Programming Interfaces). Microsoft potrà rendere disponibili le API (“API del Marketplace”) da utilizzare con il Marketplace. Qualora l’utente utilizzi API del Marketplace per acquistare o accedere a Offerte Marketplace, lo stesso è responsabile della revisione delle Condizioni per l’Utilizzo applicabili presentate nell’interfaccia utente di Marketplace e della conformità alle stesse; tali condizioni per l’utilizzo potranno periodicamente cambiare. Anche l’utilizzo di API del Marketplace da parte dell’utente per acquistare Offerte Marketplace equivarrà a un’autorizzazione all’addebito dei corrispettivi applicabili in conformità alle condizioni di pagamento stabilite nell’interfaccia utente di Marketplace al momento dell’acquisto.
  3. Diritto alla Protezione dei Dati Personali.
    1. Informazioni Divulgate agli Editori. Qualora l’utente acquisti o utilizzi un’Offerta Marketplace, Microsoft potrà condividere con l’Editore di tale Offerta le informazioni di contatto dell’utente e i dettagli relativi alla transazione. Microsoft non condividerà i Dati della Società con gli Editori senza autorizzazione.
    2. Informative sulla Privacy degli Editori. Gli Editori sono responsabili di fornire le informative sulla privacy che descrivono le procedure da essi applicate in relazione al diritto alla protezione dei Dati della Società raccolti tramite le loro Offerte o delle informazioni sulla società ricevute da Microsoft. Salvo diversamente indicato in relazione a un’Offerta Marketplace pubblicata da Microsoft, i criteri relativi alla privacy, alla sicurezza e alla posizione e conservazione dei dati di Microsoft non si applicheranno a un’Offerta Marketplace o all’utilizzo di qualsiasi Dato della Società o altra informazione sulla società da parte degli Editori.
  4. Varie.
    1. Dati finanziari. Alcune Offerte Marketplace possono contenere dati finanziari. Microsoft non è un broker/operatore in borsa né un consulente finanziario registrato ai sensi della legge federale sui valori mobiliari degli Stati Uniti o delle leggi sui valori mobiliari di altre giurisdizioni e non consiglia ai singoli utenti di investire in, acquistare o vendere valori mobiliari o altri prodotti o servizi finanziari. Nulla di quanto contenuto nel Marketplace equivale a un’offerta o a un invito ad acquistare o vendere valori mobiliari. Microsoft e i suoi licenzianti di quotazioni o dati degli indici non approvano né consigliano particolari prodotti o servizi finanziari. Nulla di quanto reso disponibile nel Marketplace, compresi i set di dati o le applicazioni finanziarie, deve essere inteso come consulenza professionale, incluse, a titolo esemplificativo, consulenze finanziarie o fiscali.
    2. Limitazione delle Richieste. Microsoft può limitare il numero di richieste che l’utente può effettuare nel Marketplace al fine di proteggere il sistema Microsoft o applicare limiti ragionevoli in materia di utilizzo del Marketplace. Gli editori possono inoltre applicare restrizioni al numero di richieste di loro servizi che l’utente può effettuare. Microsoft è responsabile dell’applicazione di tali restrizioni (“Limitazioni delle Richieste Specifiche”). Le Limitazioni delle Richieste Specifiche potranno essere visualizzate nella pagina relativa ai dettagli del contenuto dell’editore a cui sono applicabili. Le Limitazioni delle Richieste Specifiche potranno essere modificate in qualsiasi momento, con o senza preavviso.