Condizioni di Microsoft Azure Marketplace

Ultimo aggiornamento: aprile 2020

Condizioni del Marketplace Commerciale di Microsoft

Le presenti condizioni disciplinano l’utilizzo di Microsoft Azure Marketplace, AppSource e di qualsiasi altra funzionalità Microsoft che consenta all’utente di accedere a prodotti e servizi ottimizzati per l’uso con Azure o con altri Servizi Microsoft o di acquistarli (“Marketplace”). Il Marketplace potrà includere prodotti o servizi (le “Offerte Marketplace” o “Offerte”) pubblicati da Microsoft e da vari editori terzi (ciascuna di tali parti editrici, un “Editore”).

  1. Acquisti e Fatturazione.
    1. Clienti diretti. Qualora l’utente abbia acquistato Servizi Microsoft da Microsoft, le condizioni “Prezzi e pagamento” del Contratto Microsoft per la Società si applicheranno all’acquisto delle Offerte Marketplace tramite tali Servizi.
    2. Clienti indiretti. Qualora l’utente abbia acquistato Servizi Microsoft da un rivenditore, l’acquisto delle Offerte Marketplace sarà disciplinato dalle condizioni di acquisto e fatturazione stabilite nel contratto con il rivenditore.
    3. In Generale. Le condizioni che seguono si applicano indipendentemente dalla persona giuridica presso cui sono state acquistate le Offerte Marketplace.
      1. Impegno Monetario. Salvo quanto diversamente indicato in una specifica Offerta Marketplace, né i crediti di sottoscrizione Microsoft (ad esempio, le versioni di prova gratuite, MSDN o Microsoft for Startups) né i fondi degli impegni monetari potranno essere utilizzati per acquistare Offerte Marketplace. Tali acquisti verranno fatturati separatamente.
      2. Prenotazioni. Per “Prenotazioni” si intende un acquisto anticipato di Offerte Marketplace idonee per un determinato periodo e regione (ad es. Istanze Software Riservate, ecc.). Le Prenotazioni sono acquistate per periodi specificati che arrivano fino a tre anni. Le Prenotazioni scadono al termine del periodo specificato. All’utente non verrà rimborsato il pagamento delle Prenotazioni non utilizzate. Salvo diversamente indicato per una particolare Offerta Marketplace, il cambio e l’annullamento non sono disponibili. Il prezzo della Prenotazione si baserà sul prezzo disponibile al momento di ciascun acquisto. Le Istanze Prenotate per il software non includono il costo del calcolo.
      3. Rinnovo Automatico Qualora l’Offerta Marketplace acquistata dall’utente sia una sottoscrizione con un’opzione di rinnovo automatico, Microsoft o il rivenditore, se applicabile, potrà rinnovare automaticamente tale sottoscrizione e addebitare all’utente il costo di ciascun periodo di rinnovo, a meno che l’utente non effettui l’annullamento prima della data di rinnovo.
      4. Versioni di Prova Gratuite. Qualora l’utente sottoscriva una versione di prova gratuita di un’Offerta Marketplace, riceverà una comunicazione prima che la versione di prova si trasformi in un’Offerta a pagamento. Qualora l’utente effettui più sottoscrizioni di un’Offerta di prova gratuita, il periodo di prova gratuito applicabile a tutte le sottoscrizioni decorrerà dalla data della prima sottoscrizione e, dietro preavviso, tutte le sottoscrizioni si trasformeranno successivamente in Offerte a pagamento.
      5. Annullamento. Qualora l’utente non rispetti tutte le scadenze di pagamento, Microsoft potrà sospendere o annullare l’accesso dell’utente alle Offerte Marketplace. Qualora l’accesso venga sospeso o annullato per mancato pagamento, i dati dell’utente potrebbero andare persi.
  2. Diritti sull’utilizzo.
    1. Condizioni per l’Utilizzo degli Editori. Il diritto dell’utente di utilizzare qualsiasi Offerta Marketplace è disciplinato da condizioni per l’utilizzo separate fornite dall’Editore dell’Offerta Marketplace (“Condizioni per l’Utilizzo”). Ad eccezione delle Offerte Marketplace pubblicate da Microsoft, Microsoft non costituisce una parte delle Condizioni per l’Utilizzo degli Editori e non è vincolata da esse.
    2. Offerte BYOL (Bring-Your-Own-License). Gli Editori potranno rendere disponibili alcune Offerte Marketplace a condizione che l’utente abbia ottenuto i diritti necessari per utilizzare tali Offerte (“Offerte BYOL”) al di fuori del Marketplace. Qualora l’utente utilizzi un’Offerta BYOL, lo stesso sarà responsabile di accertarsi di disporre di diritti sufficienti per l’utilizzo dell’Offerta.
    3. Prodotti Software Microsoft. Qualora un Editore terzo pubblichi sul Marketplace un’Offerta relativa a una macchina virtuale che include un prodotto software Microsoft disponibile nell’elenco Prodotto Software Microsoft:
      1. Microsoft, e non l’Editore terzo, sarà il licenziante del Prodotto Software Microsoft.
      2. L’utilizzo del Prodotto Software Microsoft da parte dell’utente sarà soggetto al pagamento dei corrispettivi per il Prodotto Software Microsoft applicabili alla sottoscrizione di Microsoft Azure dell’utente o dei corrispettivi stabiliti dal rivenditore, a seconda del caso, oltre che dei corrispettivi associati all’Offerta di terzi;
      3. l’utilizzo di qualsiasi Prodotto Software Microsoft incluso nell’Offerta, compreso l’eventuale diritto dell’utente di utilizzare il Prodotto Software Microsoft al di fuori di Microsoft Azure, sarà disciplinato dalle condizioni di Microsoft e non dalle Condizioni per l’Utilizzo di terzi.
    4. Interfacce API (Application Programming Interfaces). Microsoft potrà rendere disponibili le API (“API del Marketplace”) da utilizzare con il Marketplace. Qualora l’utente utilizzi API del Marketplace per acquistare o accedere a Offerte Marketplace, lo stesso è responsabile della revisione delle Condizioni per l’Utilizzo applicabili presentate nell’interfaccia utente del Marketplace e della conformità alle stesse; tali condizioni per l’utilizzo potranno periodicamente cambiare. Anche l’utilizzo di API del Marketplace da parte dell’utente per acquistare Offerte Marketplace equivarrà a un’autorizzazione all’addebito dei corrispettivi applicabili in conformità alle condizioni di pagamento stabilite nell’interfaccia utente del Marketplace al momento dell’acquisto.
  3. Diritto alla Protezione dei Dati Personali.
    1. Informazioni Divulgate agli Editori. Qualora l’utente acquisti o utilizzi un’Offerta Marketplace, Microsoft potrà condividere con l’Editore di tale Offerta le informazioni di contatto dell’utente e i dettagli relativi alla transazione e all’utilizzo da parte dell’utente. Microsoft non condividerà i Dati della Società (definiti all’Articolo 3) con alcun Editore senza l’autorizzazione dell’utente.
    2. Informative sulla Privacy degli Editori. Gli Editori sono responsabili di fornire le informative sulla privacy che descrivono le procedure da essi applicate in relazione al diritto alla protezione dei Dati della Società raccolti tramite le loro Offerte o delle informazioni sulla società ricevute da Microsoft. Salvo diversamente indicato in relazione a un’Offerta Marketplace pubblicata da Microsoft, i criteri relativi alla privacy, alla sicurezza e alla posizione e conservazione dei dati di Microsoft non si applicheranno a un’Offerta Marketplace o all’utilizzo di qualsiasi Dato della Società o altra informazione sulla società da parte degli Editori.
    3. Trattamento dei Dati Personali. Nella misura in cui Microsoft agisca da responsabile o altro responsabile del trattamento dei dati personali per quanto riguarda la fornitura di Offerte, Microsoft darà piena applicazione nei confronti di tutte le società, con decorrenza 25 maggio 2018, degli impegni riportati nelle Condizioni del Regolamento Generale dell’Unione Europea sulla Protezione dei Dati contenute nelle Condizioni per l’Utilizzo dei Servizi Online, disponibili all’indirizzo http://go.microsoft.com/?linkid=9840733.
    4. Utilizzo dei Dati della Società da parte dell’utente
      1. Responsabilità dei Dati della Società in capo all’utente. Ai fini dell’interpretazione del presente Contratto, “Dati della Società” indica tutti i dati, inclusi tutti i testi, i file audio, video o d’immagine e il software forniti agli Editori (tra cui Microsoft) da o per conto dell’utente tramite l’utilizzo di un’Offerta. L’utente è l’unico responsabile del contenuto di tutti i Dati della Società. L’utente tutelerà e conserverà tutti i diritti relativamente ai Dati della Società necessari affinché Microsoft gli fornisca le Offerte senza violare le informative dell’Organizzazione o i diritti di terzi né in altro modo vincolare l’Editore all’utente o a terzi. L’Editore non accetta né si farà carico di alcuna obbligazione relativa ai Dati della Società o all’utilizzo di Offerte da parte dell’utente che non sia quella espressamente stabilita nel presente Contratto o richiesta dalla legge applicabile. Qualora l’utente sia un utente appartenente all’organizzazione, l’uso da parte sua dei dati della Società è soggetto alle informative dell’Organizzazione.
      2. Funzionalità Pubbliche. Qualora l’utente condivida i Dati della Società in aree pubbliche delle Offerte, tramite funzionalità che ne permettano la condivisione pubblica, o in aree condivise disponibili ad altri utenti, l’utente accetta che tutti coloro con i quali ha condiviso i Dati della Società possano utilizzare, salvare, riprodurre, distribuire, visualizzare e trasmettere tali dati liberamente. Per non concedere ad altri tale facoltà, l’utente non dovrà utilizzare le Offerte per condividere i propri Dati della Società.
  4. Varie.
    1. Dati finanziari. Alcune Offerte Marketplace possono contenere dati finanziari. Microsoft non è un broker/operatore in borsa né un consulente finanziario registrato ai sensi della legge federale sui valori mobiliari degli Stati Uniti o delle leggi sui valori mobiliari di altre giurisdizioni e non consiglia ai singoli utenti di investire in, acquistare o vendere valori mobiliari o altri prodotti o servizi finanziari. Nulla di quanto contenuto nel Marketplace equivale a un’offerta o a un invito ad acquistare o a vendere valori mobiliari. Microsoft e i suoi licenzianti di quotazioni o dati degli indici non approvano né consigliano particolari prodotti o servizi finanziari. Nulla di quanto reso disponibile sul Marketplace, compresi i set di dati o le applicazioni finanziarie, deve essere inteso come consulenza professionale, incluse, a titolo esemplificativo, consulenze finanziarie o fiscali.
    2. Limitazione delle Richieste. Microsoft potrà limitare il numero di richieste che l’utente può effettuare sul Marketplace al fine di proteggere il sistema Microsoft o applicare limiti ragionevoli in materia di utilizzo del Marketplace. Gli editori possono inoltre applicare restrizioni al numero di richieste di loro servizi che l’utente può effettuare. Microsoft è responsabile dell’applicazione di tali restrizioni (“Limitazioni delle Richieste Specifiche”). Le Limitazioni delle Richieste Specifiche potranno essere visualizzate nella pagina relativa ai dettagli del contenuto dell’editore a cui sono applicabili. Le Limitazioni delle Richieste Specifiche potranno essere modificate in qualsiasi momento, con o senza preavviso.
    3. GARANZIE.
      1. ESCLUSIONE DI GARANZIE. MICROSOFT E LE SUE CONSOCIATE, I SUOI RIVENDITORI, DISTRIBUTORI E FORNITORI NON RILASCIANO ALCUNA GARANZIA, ESPRESSA O IMPLICITA, NÉ CONDIZIONE RELATIVAMENTE ALL’UTILIZZO DEI SERVIZI DA PARTE DELL’UTENTE. L’UTENTE COMPRENDE CHE L’UTILIZZO DEI SERVIZI È A PROPRIO RISCHIO E CHE MICROSOFT EROGA I SERVIZI “COME SONO”, “CON TUTTI I POSSIBILI DIFETTI” E “SECONDO DISPONIBILITÀ”. MICROSOFT NON GARANTISCE L’ACCURATEZZA NÉ LA TEMPESTIVITÀ DELLE INFORMAZIONI DISPONIBILI TRAMITE I SERVIZI. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE LOCALE, MICROSOFT ESCLUDE EVENTUALI GARANZIE IMPLICITE, INCLUSE LE GARANZIE DI COMMERCIABILITÀ (QUALITÀ NON INFERIORE ALLA MEDIA), QUALITÀ SODDISFACENTE, ADEGUATEZZA PER UNO SCOPO SPECIFICO, PERIZIA E NON VIOLAZIONE DI DIRITTI DI TERZI. ALL’UTENTE POTRANNO ESSERE CONCESSI DETERMINATI DIRITTI AI SENSI DELLA LEGGE LOCALE.

        NESSUNA DISPOSIZIONE CONTENUTA NEL PRESENTE CONTRATTO HA LO SCOPO DI COMPROMETTERE TALI DIRITTI, QUALORA SIANO APPLICABILI. PER L’AUSTRALIA: L’UTENTE È SOGGETTO ALLE GARANZIE DI LEGGE PREVISTE AI SENSI DELLA AUSTRALIAN CONSUMER LAW E NESSUNA DISPOSIZIONE CONTENUTA NEL PRESENTE CONTRATTO INFLUISCE SU TALI DIRITTI. L’UTENTE DÀ ATTO CHE I SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONE NON SIANO A TOLLERANZA D’ERRORE E CHE SI VERIFICHINO OCCASIONALMENTE TEMPI DI INATTIVITÀ. MICROSOFT NON GARANTISCE CHE IL FUNZIONAMENTO DEI SERVIZI SARÀ ININTERROTTO, PUNTUALE, SICURO O PRIVO DI ERRORI NÉ CHE NON SI VERIFICHERANNO PERDITE DI DATI DELLA SOCIETÀ.

      2. Limitazione di Responsabilità. Qualora Microsoft sia inadempiente al presente Contratto o qualora l’utente abbia motivo di recuperare i danni nonostante le limitazioni del presente Contratto, l’utente accetta che il rimedio esclusivo sia ottenere il risarcimento da Microsoft o da eventuali consociate, rivenditori, distributori e fornitori dei danni diretti per un importo massimo pari a $5.000. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE APPLICABILE, INDIPENDENTEMENTE DAL FONDAMENTO GIURIDICO DEL RECLAMO, L’UTENTE NON PUÒ RICHIEDERE IL RISARCIMENTO PER EVENTUALI ALTRI DANNI O PERDITE, TRA CUI, A TITOLO ESEMPLIFICATIVO, I DANNI CONSEQUENZIALI, SPECIALI, INDIRETTI, INCIDENTALI, MORALI O PER LUCRO CESSANTE. Tali limitazioni ed esclusioni si applicano anche nel caso in cui l’utente non venga risarcito completamente delle perdite subite, non raggiunga il suo scopo essenziale o nel caso in cui Microsoft fosse informata o avrebbe dovuto essere informata della possibilità del verificarsi di tali danni. Nella misura massima consentita dalla legge, tali limitazioni ed esclusioni si applicano a qualsiasi aspetto relativo al presente Contratto, ad esempio: (i) perdita dei Dati della Società, (ii) virus che impediscono l’utilizzo del Servizio, (iii) ritardi o errori nell’avvio o nel completamento di trasmissioni o transazioni, (iv) reclami relativi a inadempimento contrattuale, garanzie o condizioni, (v) responsabilità oggettiva, negligenza, falsa rappresentazione, omissione, trasgressione o altro illecito civile, (vi) violazione di legge o regolamento o (vii) arricchimento indebito. Alcune o tutte le limitazioni o le esclusioni di cui sopra non potranno essere applicabili all’utente nel caso in cui il suo paese non consenta l’esclusione o la limitazione di danni incidentali, consequenziali o di altri danni.