Verifica collaborativa della progettazione con tecnologie per la realtà mista

I businesses e i team in diversi settori devono dedicare tempo e denaro alle verifiche della progettazione. Le immagini 2D perdono dettagli e contesto essenziali e i prototipi fisici sono estremamente costosi. Con questo scenario di realtà mista, i client, i progettisti e i tecnici in sede possono condividere con facilità e verificare le progettazioni sotto forma di ologrammi 3D nel contesto del proprio ambiente, accelerando le decisioni relative alla struttura e riducendo i tempi di immissione sul mercato.

Verifica collaborativa della progettazione con tecnologie per la realtà mistaFavorisci le decisioni e riduci i tempi di immissione sul mercato visualizzando e condividendo progettazioni di prodotti in 3D.12345678910

Gli utenti dell'applicazione client eseguono l'autenticazione mediante le proprie credenziali di Azure Active Directory da HoloLens o da un dispositivo mobile.

Il dispositivo 1 crea un ancoraggio usando Ancoraggi nello spazio di Azure e ottiene un ID di ancoraggio.

Il dispositivo 1 invia l'ID di ancoraggio al servizio Web dell'app per creare una sessione di collaborazione. Specifica anche quale ologramma deve essere visualizzato tramite il rispettivo ID nell'archivio BLOB di Azure.

Le informazioni sulla sessione, incluso un codice a 6 cifre per la partecipazione alla sessione, vengono archiviate in Azure Cosmos DB. Tale codice viene restituito al client, consentendo all'utente del dispositivo di invitare altri utenti a partecipare.

Il dispositivo 2 si connette al servizio Web dell'app e immette il codice per partecipare alla sessione, visualizzato nel dispositivo 1.

Il servizio Web recupera l'ID di ancoraggio per la sessione e l'ID dell'ologramma associato a tale sessione da Azure Cosmos DB.

Il servizio Web recupera una chiave di firma di accesso condiviso per accedere all'ologramma associato alla sessione dall'archivio BLOB. Restituisce quindi l'ID di ancoraggio e la chiave di firma di accesso condiviso al dispositivo 2.

Il dispositivo 2 esegue query in Ancoraggi nello spazio di Azure per ottenere coordinate per l'ID di ancoraggio recuperato nel passaggio 6.

Il dispositivo 2 recupera l'ologramma dall'archivio BLOB usando la chiave di firma di accesso condiviso ottenuta dal servizio app.

Il dispositivo 1 e il dispositivo 2 scambiano informazioni sullo stato tramite un canale di networking peer-to-peer o tramite il tuo inoltro di servizio preferito.

  1. 1 Gli utenti dell'applicazione client eseguono l'autenticazione mediante le proprie credenziali di Azure Active Directory da HoloLens o da un dispositivo mobile.
  2. 2 Il dispositivo 1 crea un ancoraggio usando Ancoraggi nello spazio di Azure e ottiene un ID di ancoraggio.
  3. 3 Il dispositivo 1 invia l'ID di ancoraggio al servizio Web dell'app per creare una sessione di collaborazione. Specifica anche quale ologramma deve essere visualizzato tramite il rispettivo ID nell'archivio BLOB di Azure.
  4. 4 Le informazioni sulla sessione, incluso un codice a 6 cifre per la partecipazione alla sessione, vengono archiviate in Azure Cosmos DB. Tale codice viene restituito al client, consentendo all'utente del dispositivo di invitare altri utenti a partecipare.
  5. 5 Il dispositivo 2 si connette al servizio Web dell'app e immette il codice per partecipare alla sessione, visualizzato nel dispositivo 1.
  1. 6 Il servizio Web recupera l'ID di ancoraggio per la sessione e l'ID dell'ologramma associato a tale sessione da Azure Cosmos DB.
  2. 7 Il servizio Web recupera una chiave di firma di accesso condiviso per accedere all'ologramma associato alla sessione dall'archivio BLOB. Restituisce quindi l'ID di ancoraggio e la chiave di firma di accesso condiviso al dispositivo 2.
  3. 8 Il dispositivo 2 esegue query in Ancoraggi nello spazio di Azure per ottenere coordinate per l'ID di ancoraggio recuperato nel passaggio 6.
  4. 9 Il dispositivo 2 recupera l'ologramma dall'archivio BLOB usando la chiave di firma di accesso condiviso ottenuta dal servizio app.
  5. 10 Il dispositivo 1 e il dispositivo 2 scambiano informazioni sullo stato tramite un canale di networking peer-to-peer o tramite il tuo inoltro di servizio preferito.

Linee guida di implementazione

Prodotti/Descrizione Documentazione

Azure Active Directory

Sincronizzazione di directory locali e abilitazione di Single Sign-On

Archiviazione BLOB

Archiviazione di oggetti basata su REST per dati non strutturati

Azure Cosmos DB

Database multimodello distribuito a livello globale a qualsiasi livello di scalabilità