Azure Site Recovery estende il disco, la configurazione e il supporto per Linux

Ora disponibile Ora disponibile a livello generale.

Data dell'aggiornamento: lunedì 3 luglio 2017

Per aiutare gli utenti a semplificare le migrazioni e rendere accessibili le soluzioni di continuità aziendale per tutte le applicazioni, Azure Site Recovery estende il supporto per le dimensioni dei dischi, le opzioni di configurazione e il supporto per il sistema operativo Linux. In seguito alla disponibilità recente del supporto per dimensioni dei dischi incrementate in Azure, Site Recovery supporterà ora la migrazione e il failover di macchine virtuali con dimensioni dei dischi fino a 4 TB per adeguarsi a carichi di lavoro aziendali di grandi dimensioni. Il nostro servizio per il ripristino di emergenza supporterà ora macchine virtuali IaaS di Azure tramite Spazi di archiviazione diretta, una tecnologia di virtualizzazione di Windows Server 2016 che raggruppa i dischi in pool di archiviazione per migliorare le prestazioni e consentire l'uso di dischi di dimensioni maggiori. Per aggiungere una flessibilità maggiore, Site Recovery estende il supporto per Linux OS Ubuntu sull'infrastruttura virtualizzata VMware o Macchine virtuali di Azure.

Scopri di più in questo post di blog.

OSS Site Recovery

Commenti correlati