Sono disponibili linee guida per la compilazione dei dettagli del profilo della directory Partner Azure?

L'obiettivo della directory Partner Azure è offrire un elenco ai clienti che devono entrare in contatto con i partner per sfruttare l'offerta del cloud pubblico di Azure. Tenendo questo a mente, chiediamo ai partner di descrivere l'attività nel contesto dei servizi e delle soluzioni Microsoft Azure che offrono per soddisfare le esigenze dei clienti.

  • In generale, devono essere rispettate le linee guida per il marchio Azure (ad esempio Microsoft Azure e non Windows Azure)
  • Il profilo deve contenere un logo (340x148 pixel, in formato PNG, JPG o JPEG)
  • L'URL deve fare riferimento all'attività relativa a Microsoft Azure e non a una home page generica
  • La descrizione dei servizi non deve essere generica, ad esempio una panoramica dell'azienda, ma deve essere specifica per le attività relative ai servizi per Microsoft Azure
  • Il profilo deve fare riferimento solo ai servizi e alle soluzioni Azure per i quali si possono dimostrare esperienze e competenze attive

Domande e risposte correlate

  • In ogni sottoscrizione è previsto un limite predefinito al numero di nodi di dati di HDInsight che è possibile creare. Se è necessario creare un cluster HDInsight di dimensioni maggiori o più cluster HDInsight la cui dimensione complessiva supera il valore massimo attualmente previsto per la sottoscrizione, puoi richiedere l'aumento dei limiti di fatturazione per la sottoscrizione. Crea una segnalazione specificando Fatturazione come tipo di supporto. In base al numero massimo di nodi per sottoscrizione richiesto, potrebbero venire richieste informazioni aggiuntive, che permettono di ottimizzare le distribuzioni.

  • Un disco temporaneo è una risorsa di archiviazione collegata direttamente alla macchina virtuale distribuita. I dati in un disco temporaneo vanno persi quando la macchina virtuale viene spenta. Se invece ti serve una risorsa di archiviazione permanente, sono disponibili vari tipi e dimensioni di dischi dati permanenti che vengono addebitati separatamente. Per altre informazioni, vedi i prezzi delle risorse di archiviazione. Per l'archiviazione di macchine virtuali persistenti, ti consigliamo di usare il servizio Managed Disks per usufruire di funzionalità di gestione, scalabilità, disponibilità e sicurezza avanzate.

  • Sì, grazie alla mobilità delle licenze, se hai Software Assurance, puoi trasferire la licenza a tutti i prodotti server supportati dalle macchine virtuali.

  • I dispositivi attivi per un determinato servizio mobile sono identificati in modo univoco dal rispettivo ID di installazione. Per un dispositivo fisico, l'ID di installazione è in genere permanente, a meno che l'app non venga installata dall'utente. Per gli emulatori dei dispositivi, l'implementazione dell'emulatore permette di controllare se ad ogni avvio dell'applicazione viene riportato lo stesso ID di installazione o uno nuovo.

  • Se hai aperto una richiesta di supporto tecnico di Azure e hai bisogno di un'analisi della causa radice, puoi richiederne una per tutti i piani di supporto tecnico di Azure, incluso il piano Premier.

  • No. Non sono previsti addebiti per il trasferimento di dati all'interno di una rete virtuale