Newsletter di Azure: ottobre 2016

Leggi le informazioni sulle ultime novità per quanto riguarda funzionalità, eventi e attività della community di Azure. Leggi le newsletter precedenti o effettua la sottoscrizione per ricevere le ultime notizie su Azure direttamente nella Posta in arrivo.

Vuoi leggere la newsletter di un altro mese?
Cerca nell'archivio:

Tieniti al corrente

Casi di successo dei clienti in primo piano: VoodooShield

VoodooShield è uno strumento brevettato per l'attivazione e la disattivazione della protezione del desktop e di blocco del computer, che blocca automaticamente il computer in caso di rischio e lo sblocca se non rileva pericoli. VoodooShield usa Azure Machine Learning per trovare malware nuovo e sconosciuto (zero-day) non rilevabile dai metodi antivirus tradizionali. Il motore VoodooAi è costituito da tre modelli e algoritmi di Machine Learning che analizzano circa 40 caratteristiche per determinare la pericolosità di un file. Questi modelli hanno un livello di accuratezza compreso tra il 98,6% e il 99,4%, con una precisione compresa tra il 98,8% e il 99,4% e un livello di richiamo compreso tra il 99,5% e il 99,8%.

Home page di VoodooShield

E-book gratuito "Fundamentals of Azure" della serie Microsoft Azure Essentials, seconda edizione

Questo e-book gratuito di Microsoft Press illustra i concetti fondamentali di Azure, necessari per iniziare subito a sviluppare soluzioni. Scopri le funzionalità di Azure più usate. Scarica l'e-book.

Pagina di download dell'e-book gratuito

Adobe e Microsoft collaborano sul cloud Azure per aiutare le aziende a trasformare il coinvolgimento dei clienti

In occasione dell'evento Microsoft Ignite, Adobe e Microsoft hanno annunciato piani per una collaborazione strategica che ha l'obiettivo di aiutare le aziende a implementare la trasformazione digitale e offrire esperienze accattivanti e personalizzate in ogni fase della relazione con il cliente. Grazie a questa collaborazione, Adobe userà Azure come piattaforma cloud preferita per Adobe Marketing Cloud, Adobe Creative Cloud e Adobe Document Cloud. Azure offre ad Adobe un cloud globale attendibile e una piattaforma dati avanzata per servizi intelligenti, incluse funzionalità cognitive e di apprendimento automatico complete in Microsoft Cortana Intelligence Suite e SQL Server. Guarda questa intervista su CNNMoney con Satya Nadella, CEO di Microsoft, e Shantanu Narayen, CEO di Adobe.

Miglioramenti del Centro sicurezza di Azure

Il Centro sicurezza di Azure aiuta i clienti a controllare i criteri di sicurezza del cloud, monitorare la sicurezza attuale delle risorse di Azure e rilevare e rispondere agli attacchi attivi. Gli aggiornamenti per il Centro sicurezza di Azure includono la valutazione integrata delle vulnerabilità, le funzionalità estese del web application firewall (WAF), la valutazione della sicurezza di Archiviazione di Azure (presto disponibile), le nuove funzionalità di rilevamento, gli eventi imprevisti correlati alla sicurezza e i report di intelligence per le minacce.

Azure Active Directory con PingAccess: accesso sicuro ad altre app Web locali

Azure Active Directory (Azure AD) offre l'accesso Single Sign-On sicuro a migliaia di app SaaS. Tramite il proxy di applicazione, Azure AD può fornire l'accesso remoto sicuro alle applicazioni Web locali che rispettano standard specifici. Microsoft e Ping Identity offriranno una versione di PingAccess per Azure AD, che permetterà di estendere la capacità del proxy di applicazione di fornire accesso remoto sicuro ad altre applicazioni Web locali. Il servizio sarà disponibile in anteprima all'inizio del 2017. Guarda un video che illustra la collaborazione.

I certificati di Azure Key Vault semplificano e automatizzano le attività per i certificati SSL/TLS

Azure Key Vault ha introdotto i certificati dell'insieme di credenziali delle chiavi per semplificare le attività correlate ai certificati SSL/TLS da Autorità di certificazione di terze parti supportate. Questo miglioramento permette ai clienti di eseguire la registrazione e il rinnovo automatico dei certificati, fornendo al tempo stesso audit trail nello stesso ambiente.

Quattro servizi integrati per Microsoft Operations Management Suite ora disponibili

Microsoft Operations Management Suite offre ora quattro nuovi servizi integrati per una soluzione di gestione completa basata su Azure: Insights & Analytics, Automation & Control, Security & Compliance e Protection & Recovery.

Microsoft Operations Management Suite rilascia la funzionalità di Gestione aggiornamenti

Grazie alla gestione degli aggiornamenti, Microsoft Operations Management Suite aiuta i clienti a mantenere aggiornati i sistemi IT, evitando tempi di inattività non pianificati per le applicazioni. I clienti possono ottenere stime relative al tempo necessario e sequenze ottimizzate di aggiornamenti per i sistemi Windows Server e Linux, per migliorare la disponibilità delle applicazioni e il proprio contratto di servizio. Possono integrare System Center Configuration Manager, Windows Server Update Services e sistemi di terze parti per esecuzioni di aggiornamenti orchestrati dal cloud.

DNS di Azure disponibile a livello generale

Disponibile per l'uso in tutte le aree pubbliche di Azure, il servizio DNS di Azure consente ai clienti di ospitare i propri domini DNS (Domain Name System) in Azure e di gestire i record DNS usando le stesse credenziali, le API, gli strumenti, la fatturazione e il supporto degli altri servizi di Azure. DNS di Azure incorpora anche le funzionalità di sicurezza di livello aziendale disponibili in Azure Resource Manager per l'autenticazione a due fattori, il controllo degli accessi in base al ruolo e i log di controllo dettagliati. Il servizio DNS di Azure usa una rete globale di server dei nomi per offrire prestazioni e disponibilità estremamente elevate, ora supportate da un contratto di servizio con disponibilità pari al 99,99%.

Peering di reti virtuali per Rete virtuale di Azure disponibile a livello generale

Il peering di reti virtuali per la Rete virtuale di Azure permette ai clienti di collegare direttamente le macchine virtuali in due reti virtuali nella stessa area tramite indirizzi IP privati, come se facessero parte della stessa rete. Il peering di reti virtuali indirizza i pacchetti tramite il backbone interno di Azure, senza gateway nel percorso. Ciò consente una connessione a latenza ridotta e a larghezza di banda elevata tra le macchine virtuali in reti virtuali diverse.

Web application firewall del gateway applicazione di Azure disponibile in anteprima pubblica

Il web application firewall (WAF) nel gateway applicazione di Azure protegge le applicazioni Web da attacchi comuni basati sul Web, come SQL injection, attacchi di scripting intersito e hijack delle sessioni. Include la protezione preconfigurata dalle minacce identificate da Open Web Application Security Project (OWASP) come le principali 10 vulnerabilità comuni. Il firewall è facile da distribuire e fornisce funzionalità di registrazione per il monitoraggio continuo delle applicazioni Web in modo da garantire la protezione da exploit. I clienti possono eseguire WAF nelle modalità di protezione o solo rilevamento. Questa funzionalità disponibile in anteprima pubblica viene offerta come parte del livello WAF.

Supporto per HTTP/2 per la rete per la distribuzione di contenuti di Azure dallo standard Akamai

HTTP/2 migliora l'esperienza utente aumentando la velocità e le prestazioni di caricamento delle pagine Web. Questa funzionalità è ora abilitata per impostazione predefinita senza costi aggiuntivi per tutti i clienti che usano la rete per la distribuzione di contenuti di Azure di Akamai. L'implementazione del server perimetrale HTTP/2 è completamente conforme allo standard HTTP/2 RFC 7540. Sono supportate tutte le funzionalità HTTP/2, ad eccezione del push del server. Le funzionalità HTTP/2 includono il multiplexing, la compressione intestazione e la definizione di priorità dei flussi.

Livello Gateway con prestazioni extra per Azure ExpressRoute in anteprima pubblica

Il livello di prestazioni extra connette una rete virtuale a un circuito Azure ExpressRoute. Questo livello offre una velocità di rete effettiva cinque volte superiore rispetto al gateway a prestazioni elevate. I clienti possono ora distribuire carichi di lavoro a utilizzo intensivo di rete nelle proprie reti virtuali.

Funzionalità Rete accelerata per macchine virtuali di Azure disponibile in anteprima pubblica

Ora i clienti si aspettano che le prestazioni delle macchine virtuali corrispondano a quelle dei computer fisici che acquistano personalmente. La funzionalità Rete accelerata per macchine virtuali Windows in Azure offre una velocità di rete massima di 25 Gbps. I clienti possono ottenere prestazioni quasi native nelle macchine virtuali Windows sul cloud, molto probabilmente superiori alle prestazioni locali tipiche a livello di velocità e coerenza richieste dalle applicazioni. La funzionalità Rete accelerata è disponibile in anteprima pubblica per alcuni tipi di macchine virtuali e alcune aree, senza addebiti aggiuntivi.

Istanze della serie H per le Macchine virtuali di Azure ora disponibili nell'area Stati Uniti centro-meridionali

Dopo il debutto, la serie H di Macchine virtuali di Azure offrirà alcune tra le macchine virtuali più veloci disponibili sul cloud pubblico in termini di prestazioni per core (benchmark ACU). In base all'applicazione e allo scenario offerti, assicura un miglioramento delle prestazioni compreso tra il 30 e il 50 % rispetto alle altre macchine virtuali. Per altre informazioni sui benchmark della serie H, visita le pagine Web "Dimensioni delle macchine virtuali in Azure" per Windows e Linux. Per risultati relativi a CoreMark e SPECint, visita le pagine Web Calcolare i punteggi di benchmark per le VM Windows e Calcolare i punteggi di benchmark per le VM Linux.

Amplia al massimo la portata dei servizi basati su macchine virtuali con il nuovo protocollo IPv6 per Macchine virtuali di Azure

Guarda oltre il protocollo IPv4. Molte nuove reti mobili e tecnologie, ad esempio Internet delle cose, dipendono dalla capacità di indirizzi quasi illimitata offerta dal protocollo IPv6. I servizi ospitati su Azure offrono ora connettività Internet dual stack (IPv4+IPv6) con carico bilanciato IPv6 di Azure per Macchine virtuali di Azure. La connettività IPv6 nativa (TCP, UDP, HTTP(S)) alla macchina virtuale consente un'ampia gamma di architetture dei servizi. IPv6 per Macchine virtuali di Azure è disponibile nella maggior parte delle aree di Azure. Per saperne di più, visita il blog di Azure.

Crittografia dischi di Azure disponibile a livello generale per macchine virtuali IaaS Standard e Premium Windows e Linux

La funzionalità Crittografia dischi di Azure per macchine virtuali IaaS Linux e il supporto per le macchine virtuali con Archiviazione Premium sono disponibili in tutte le aree pubbliche di Azure. Con questo nuovo annuncio, viene resa disponibile a livello generale la Crittografia dischi di Azure per macchine virtuali IaaS Standard Windows e Linux, per consentire ai clienti di proteggere il disco del sistema operativo e i dischi dati inattivi usando la tecnologia di crittografia standard di settore. Questa funzionalità è integrata con Azure Key Vault per permettere ai clienti di gestire le chiavi di crittografia dei dischi e i segreti nella sottoscrizione di Key Vault.

Azure Service Fabric per Windows Server disponibile a livello generale

Azure Service Fabric per Windows Server è un runtime autonomo che consente ai clienti di creare il proprio cluster di Service Fabric in qualsiasi set di host Windows Server 2012 R2 o 2016, locali o sul cloud. Questo download gratuito è disponibile a livello generale, con supporto facoltativo fornito tramite l'acquisto di un piano di supporto di Azure.

Supporto per Linux in Azure Service Fabric disponibile in anteprima pubblica

In Azure Service Fabric è ora disponibile Linux come opzione per il sistema operativo host per gli host di cluster di Service Fabric. Gli host Linux consentono di eseguire in Service Fabric applicazioni Java e .NET. Questa funzionalità è disponibile in anteprima pubblica insieme all'opzione Windows Server, già disponibile a livello generale. Per saperne di più, visita il blog di Azure.

Tabelle temporali del database SQL disponibili a livello generale

Le tabelle temporali consentono ai clienti di tenere traccia della cronologia completa delle modifiche apportate ai dati nel database SQL di Azure senza richiedere la scrittura di codice personalizzato. I clienti possono concentrarsi sull'analisi dei dati in un momento specifico e possono usare un criterio di pulizia dichiarativo per controllare la conservazione dei dati cronologici. Progettate per migliorare la produttività durante lo sviluppo di applicazioni da parte dei clienti, le tabelle temporali possono essere utili per il supporto del controllo dei dati nelle applicazioni, per l'analisi delle tendenze o per il rilevamento delle anomalie nel tempo, per implementare modelli di dimensioni a variabilità lenta e infine per eseguire ripristini di righe con granularità fine in caso di errori accidentali dei dati da parte di persone o applicazioni.

L'ottimizzazione automatica migliorata incrementa le prestazioni del database SQL di Azure

Un aggiornamento principale per l'Advisor per database SQL di Azure riduce in modo significativo il tempo necessario per generare e implementare le raccomandazioni sull'ottimizzazione dell'indice. I clienti possono ora eseguire il carico di lavoro di produzione nel database SQL per un giorno e l'Advisor genererà raccomandazioni di ottimizzazione pertinenti per migliorare le prestazioni e applicarle, se è stata abilitata l'ottimizzazione automatica.

Crittografia del servizio Archiviazione per l'Archiviazione di Azure disponibile a livello generale

Archiviazione di Azure annuncia la disponibilità generale per la Crittografia del servizio Archiviazione per l'archivio BLOB di Azure (BLOB in blocchi e di pagine) per qualsiasi account di archiviazione creato tramite Azure Resource Manager. Gli account per i quali è abilitata questa funzionalità potranno crittografare i dati con chiavi gestite da Microsoft usando l'algoritmo Advanced Encryption Standard a 256 bit (AES-256) leader del settore. Microsoft esegue la gestione e la rotazione delle chiavi e offre la conformità con gli standard principali.

Archiviazione Premium di Azure disponibile a livello generale in una nuova area

Archiviazione Premium di Azure è una soluzione di archiviazione basata su unità SSD progettata per supportare carichi di lavoro con attività di I/O intensive. Con l'Archiviazione Premium puoi aggiungere fino a 64 TB di spazio di archiviazione permanente per ogni macchina virtuale, con oltre 80.000 operazioni di I/O al secondo per macchina virtuale e latenze estremamente basse per le operazioni di lettura. Archiviazione Premium, che offre un contratto di servizio che garantisce una disponibilità del 99,9%, è ora disponibile nell'area Stati Uniti centro-settentrionali oltre che nelle altre aree annunciate in precedenza.

Miglioramento dell'esperienza per gli sviluppatori Node.js e PHP nel Servizio app di Azure con il supporto Linux

Il Servizio app di Azure è stato reso disponibile a livello generale nel mese di marzo 2015, con l'obiettivo di semplificare le attività degli sviluppatori Web sul cloud. Oltre a offrire un'esperienza eccellente agli sviluppatori .NET, supporta anche gli stack PHP, Node.js, Java e Python, oltre ad alcuni prodotti Web open source. Una nuova anteprima pubblica presenta il supporto Linux nativo per stack Node.js e PHP.

App per la logica di Azure disponibili a livello generale in Visual Studio

I clienti possono ora distribuire App per la logica di Azure da Visual Studio nell'ambiente di produzione. Questa funzionalità consente di sfruttare le visualizzazioni Progettazione e Codice di Visual Studio. I clienti possono anche gestire il controllo del codice sorgente e non sono obbligati a usare gli strumenti di produzione per compilare le app per la logica. Gli strumenti di integrazione aziendale delle app per la logica per Visual Studio 2015 offrono anche un editor dello schema, un generatore di schemi di file flat e un mapper XSLT, per facilitare la creazione di elementi dell'account di integrazione di Visual Studio.

Archivio di Hub eventi di Azure disponibile in anteprima pubblica

I clienti possono ora distribuire automaticamente i dati di streaming disponibili negli hub eventi in un account di archiviazione BLOB di Azure con la possibilità di specificare un'ora o un intervallo di dimensioni. La configurazione dell'archivio è molto veloce. Non è previsto alcun costo amministrativo e l'archivio viene ridimensionato automaticamente con le unità elaborate in Hub eventi di Azure. L'archivio di Hub eventi consente ai clienti di concentrarsi sull'elaborazione dei dati, invece che sull'acquisizione dei dati. Puoi caricare dati in Azure Data Lake, Azure Data Factory e Azure HDInsight per eseguire l'elaborazione batch e altre procedure di analisi.

Il nuovo sito Web Casi di successo dei clienti è ora disponibile

Ospitato in Azure, il sito Web Casi di successo dei clienti riunisce tutti gli interessanti casi di successo dei clienti Microsoft, da tutto il mondo, in un unico sito Web visivamente accattivante, con un aspetto rinnovato, tag ottimizzati con funzionalità di ricerca avanzate e prestazioni elevate, che consentono ricerche veloci e accesso rapido ai casi di successo. Questi casi di successo vengono inclusi regolarmente nella sezione Lasciati ispirare della newsletter, quindi dai un'occhiata al caso presentato questo mese.

Acquisisci nuove competenze

Opzioni di amministrazione della Cache Redis di Azure

Seth Juarez di Azure Friday illustra le nuove opzioni di amministrazione della Cache Redis di Azure, che ti consentono di testare la resilienza della connessione dell'applicazione in caso di errore e di pianificare gli aggiornamenti alla Cache Redis di Azure. Guarda subito il video.

Pagina del video sulla Cache Redis di Azure

Guarda subito: intervento di apertura in occasione del Microsoft Machine Learning and Data Science Summit

Guarda l'intervento di Joseph Sirosh in occasione del Microsoft Machine Learning and Data Science Summit, ora disponibile on demand. Joseph è vicepresidente corporate della divisione Data Group che gestisce i prodotti Microsoft per database, Big Data e Machine Learning. Nel suo intervento presenta cinque soluzioni offerte dal cloud intelligente.

Partecipa a uno dei 17 eventi del Microsoft Tech Summit in tutto il mondo

Indipendentemente dalla tua esperienza a livello di cloud, potrai imparare nuove tecniche e procedure consigliate direttamente dai migliori sviluppatori Microsoft che creano ed eseguono servizi cloud in Azure, Office 365 e Windows 10. Puoi scegliere tra più di 70 sessioni tecniche in Azure e nella piattaforma ibrida, incluse sessioni su sicurezza, rete, dati, archiviazione, identità, dispositivi mobili, infrastruttura cloud, gestione, DevOps, piattaforma per app e altro ancora. Prenota subito un posto per una delle prime dieci città.

Rinnovo completo dello studio produttore del gioco Gears of War con il supporto dei professionisti IT Microsoft

Una piccola squadra di professionisti IT Microsoft ha fatto per Gears of War 4 quello che la Squadra Delta ha fatto per l'umanità. No, non hanno respinto ominidi simili a rettili dal sottosuolo, ma hanno salvato la situazione con calma e intelligenza. Più informazioni su IT Showcase.

Pagina di IT Showcase per Gears of War

Progettazione di soluzioni di Microsoft Azure

Guarda questo corso edX on demand e applica le tue conoscenze relative all'implementazione di soluzioni in Azure all'apprendimento di competenze nella progettazione di soluzioni. Un team di docenti esperti ti insegnerà a identificare i compromessi necessari e a prendere decisioni per la progettazione di soluzioni basate su cloud pubblico e ibrido. Questo corso è utile anche per la preparazione all'esame di certificazione Microsoft 70-534 sulla progettazione di soluzioni Microsoft Azure.

Cloud Cover: Service Fabric

Nella parte 1 sono illustrati i diversi tipi di servizio, i modelli di programmazione, gli strumenti e i servizi forniti da Azure Service Fabric per aiutare gli sviluppatori a compilare applicazioni di livello cloud. Troverai risposte alle domande sulla pianificazione della capacità, sulla migrazione del servizio cloud, sulla gestione dello stato e sulla gestione del ciclo di vita complessivo delle applicazioni. Nelle parti 2 e 3 vengono esaminati due argomenti interessanti, ovvero l'integrazione dei contenitori e il supporto Linux.

Pagina del video su Service Fabric in Cloud Cover

Potrebbe interessarti anche l'episodio sulle procedure consigliate per le applicazioni su larga scala nel Servizio app di Azure.

Prepara l'esame 70-398: pianificazione e gestione dei dispositivi nell'azienda

Ti stai preparando per l'esame di certificazione 70-398? Guarda questo corso per una preparazione accelerata all'esame presentata dai consulenti senior Microsoft per le soluzioni di mobilità che si occupano ogni giorno della tecnologia Enterprise Mobility + Security. Scopri i moduli dell'esame, prova a rispondere a domande di esempio e impara a progettare per la gestione delle identità in ambienti cloud/ibridi, per l'accesso e la protezione per i dispositivi, per l'accesso remoto e altro ancora.

Ridi con noi

Home page di Cloudtweaks

*Fonte del fumetto: www.cloudtweaks.com. Ristampato su autorizzazione.

Lasciati ispirare

La Port Authority statale australiana modernizza l'infrastruttura IT con i servizi cloud Microsoft

La Port Authority of New South Wales è un'azienda statale australiana responsabile per la gestione delle operazioni commerciali marittime in molti porti della costa orientale del paese. A seguito di una privatizzazione parziale e di successive fusioni con altri porti, la Port Authority ha deciso di eseguire la migrazione degli ambienti di ripristino di emergenza e di sviluppo alla piattaforma Azure, sfruttando le funzionalità di Microsoft Operations Management Suite per il backup e il ripristino sito.

Altre informazioni

Migliora la tua soluzione

Partner

Sicurezza per la prevenzione delle minacce avanzata per Azure

La migrazione al cloud di Azure non deve creare problemi di sicurezza. Check Point vSEC, uno strumento per la sicurezza del cloud e la gestione unificata, offre un firewall completo e funzionalità leader di settore per la protezione dalle minacce sul cloud di Azure. vSEC protegge tutti gli asset cloud di Azure da minacce informatiche, exploit zero-day e malware. Provalo gratuitamente per 30 giorni.

Visita la pagina del Marketplace

Azure Marketplace

In primo piano: TIBCO permette ai clienti di estendere i propri carichi di lavoro DataSynapse GridServer locali in Azure

Sarà presto necessario applicare nuove disposizioni per banche internazionali di grandi dimensioni, ad esempio Basel III, RWA, FRTB, Dodd-Frank e altro ancora. I clienti di TIBCO DataSynapse GridServer possono allocare in modo dinamico le risorse in Azure in base all'urgenza delle attività di calcolo, consentendo di gestire gli overload delle griglie, i contratti di servizio e molti altri fattori.

Visita la pagina del Marketplace

Novità: gestisci la sicurezza ESET dal cloud

La macchina virtuale ESET Remote Administrator 6 per Azure offre una console centralizzata per la gestione delle soluzioni di sicurezza ESET sul cloud. ESET Remote Administrator è una console unificata progettata per gestire l'ampio portfolio di soluzioni di sicurezza ESET per desktop, server e dispositivi mobili. Include un dashboard interattivo e offre un'esperienza utente ottimizzata per organizzazioni di qualsiasi dimensione.

Visita la pagina del Marketplace

Novità: annuncio del ripristino di emergenza innovativo per Azure

Cerchi una soluzione di continuità aziendale e ripristino di emergenza di livello aziendale per Azure? Zerto, società all'avanguardia nel campo della resilienza IT, offre un software pluripremiato per la disponibilità continua e il ripristino di emergenza. I clienti di Zerto raggiungono gli obiettivi relativi ai punti di ripristino in pochi secondi e gli obiettivi di riduzione dei tempi di recupero in pochi minuti e possono usufruire di funzionalità di orchestrazione di livello aziendale, prestazioni eccezionali e creazione di report di conformità affidabili. Guarda il webinar.

Visita la pagina del Marketplace

Nota dell'editore

Ciao!

Una delle cose che preferisco di Microsoft è la varietà di competenze e di nuovi progetti. E con tutti questi annunci e nuove versioni, è difficile non scrivere una newsletter così lunga ogni mese. Sai che alcuni dipendenti Microsoft sono esperti di biologia e ricerca medica? Dai un'occhiata a questo articolo sul modo in cui chi lavora qui usa la tecnologia, incluso Azure, per scoprire come "risolvere" il problema del cancro.

A proposito, io lavoravo in Adobe e sono molto felice della nostra nuova collaborazione, annunciata all'evento Ignite!

Miwa